La verità storica della Bibbia 1   Leave a comment


Bibbia

Premessa

consiglio di leggere il post:(la Verità vi farà liberi)

Un storia politica

Secondo gli archeologi il racconto biblico non riporta eventi storici, ma servì a non far sparire un popolo

Anche quelli che non hanno letto neanche una riga del Vecchio Testamento ne ricordano qualche pagina emozionante: le acque del Mar Rosso che si aprono miracolosamente davanti al popolo di Israele in fuga dalla schiavitù in Egitto o il giovane Davide che affronta mezzo nudo il gigante Golia protetto da una formidabile corazza di ferro, e lo fa secco con una micidiale sassata in fronte. Merito del cinema, certo, che ha tratto dalla Bibbia un colossal dietro l’altro, e della tv, che li ripropone a ogni festività religiosa.

UNA TESI PROVOCATORIA

Ma dietro la finzione cinematografica, quanta verità storica c’è, e quanta leggenda? In passato una domanda così sarebbe apparsa blasfema. Oggi, invece, il racconto biblico è tutto in discussione. «Due filoni della ricerca, da una parte l’analisi filologica dei testi biblici, dall’altra l’archeologia arrivano alle stesse conclusioni.., sostiene Mario Liverani, che insegna Storia del Vicino Oriente Antico all’università La Sapienza di Roma ed è autore del recente volume Oltre la Bibbia. Storia antica di Israele, «E le conclusioni sono che non possono essere considerati storici i racconti più celebri del Vecchio Testamento, come le vicende di Abramo e dei Patriarchi, la schiavitù in Egitto, l’Esodo e la peregrinazione nel deserto, la conquista della Terra Promessa, la magnificenza del regno di Salomone (vedi i riquadri nelle prossime pagine).

Certo, non tutti sono d’accordo: in alcuni ambienti le resistenze sono .molto forti, al punto che siamo arrivati all’insulto quotidiano”. Rifiutano di mettere in discussione la verità storica della Bibbia sia alcune correnti di pensiero religioso, cristiane e israelitiche, sia l’ala più estrema del movimento sionista, che rivendica per gli ebrei non solo l’intera Palestina, ma addirittura tutto il Levante compreso fra il fiume Eufrate e il confine egiziano: il territorio di un impero immaginario di tremila anni fa. Alcuni fra i più autorevoli studiosi israeliani, però, a cominciare da Israel Finkelstein, direttore dell’Istituto di archeologia dell’università di Tel Aviv, sono per una ricostruzione della storia antica d’Israele fondata unicamente sulla ricerca rigorosamente scientifica. «Il testo biblico”, dice Finkelstein, «va solo considerato una guida della fede. Per quel che mi riguarda, poi, è importantissimo come fondamento della mia identità ebraica e della cultura occidentale ebraico-cristiana”.

UN SECOLO DI SCRITTURA

Le scoperte della filologia e dell’archeologia, dunque, non tolgono nulla né alla bellezza letteraria dei racconti, né al loro valore religioso. Ma proprio perché la tradizione biblica ha avuto un’influenza tanto grande sulla nostra civiltà, alcune domande sono d’obbligo: se Abramo e i Patriarchi sono leggenda,qual è l’origine degli ebrei? E se Mosè non è mai salito sul monte Sinai,da dove vengono i Dieci Comandamenti e la stessa fede in un unico Dio ,che oggi accomuna ebrei,cristiani e mussulmani? E poi,venendo al nocciolo della questione: perché questi racconti sono stati scritti,quando,e chi sono gli autori?

“Gli ebrei,come del resto tanti altri popoli,si sono dati un mito delle origini nel momento in cui ne avevano più bisogno”dice Liverani.” Oggi,con evidente anacronismo,ma con qualche ragione,si potrebbe accostare quelle pagine del Vecchio Testamento ad un documento di propaganda politica”.Occorreva dare un passato nobile ad un popolo che rischiava di perdere la propria identità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: