Archivio per ottobre 2007

America..America…riprenditi ..l’anima..è il mondo che lo richiede..   Leave a comment


bush-2.jpg9-11-1.jpg911-2.jpg

se scorrete i miei post..brutti o belli che siano..vedrete,lo dico in buona fede, che sono in gran parte.. animati..

 da una  ricerca o dalla mia “personale” esperienza…della verità delle cose..

di qualsiasi “categoria” si tratti..religioni..popoli,politiche,cristianesimo,società,….

potreste obbiettare..che io sono di parte.. o male -informato…

per questo mi confronto..

ritengo che ogni consiglio sia ,prima di tutto..e per questo..

animato da sincero  e benevolo..interesse..

ciò non toglie..che poi stia a me..valutarne la bontà   .. secondo i mio personale “discernimento”..

dico ciò che penso..se qualcuno mi dimostra che quello che penso e che dico..è sbagliato…

facilmente.. mi correggo e ,per prima cosa ,chiedo scusa…

anzi ..spesso..ringrazio..per l’osservazione ricevuta..

cominciamo a parlare di verità e di menzogna..

prendiamo in tal caso in esame ..l’attentato dell’11 settembre 2001,l’attentato all’America..

più precisamente..dovremmo aggiungere l’attentato al “governo attuale americano”.

poichè,,in genere ..gli attentati non sono contro un Popolo..ma contro i Governi..

vi invito,per prima cosa, a leggere questa pagina (link)

se  poi volete approfondire..andate a questa pagina   (link)

guardate il video ..sotto ..linkato..questo filmato è disponibile per una collaborazione con Arcoiris TV 

 http://www.arcoiris.tv/modules.php?name=Downloads&d_op=getit&lid=3328&ext=_big.wmv

  

purtroppo le scelte dei governi americani pesano..su tutta l’umanita’..

pesano anche le scelte delle altre “grandi” nazioni..beninteso..

ma noi avvertiamo come dirette.. le scelte “americane” per molteplici “motivi” storici..per cui.. 

anche il ministro D’Alema..ex-comunista ..appena insediato al ministro degli esteri..ha precisato ..

che “noi”..siamo amici dell’America..ma ,distinguendo,che non..siamo “proni” all’America e qui esprimeva un “giudizio” sul precedente Governo…

America..ho scritto vari post in merito..secondo la mia sensibilità.. (America America..hanno perso l’anima)   (rimando 1)   (rimando 2) (rimando3)

Annunci

stato attuale del Mondo..e non solo.. della Repubblica Italiana..(alcuni..sono vittime di tortura..)   5 comments


abug-9.jpg

nel mondo i diritti umani vengono continuamente calpestati..non solo nelle carceri ,tipo Abu Graib…

ma all’interno del territorio della Democratica America..

guardate come usano il TASER..contro un innoquo studente..reo..solo..

di aver posto..domande imbarazzanti a Kerry….(VIDEO)

 giovanotto-disgraziato.jpg 

 riguadro all’Italia … propongo quesi 2 video rilasciato anni dopo…

da Mark  Covell ,presente al G8 del 2001,come giornalista,(video ) (video2)

 Da un articolo :

“in ITALIA i diritti umani vengono totalmente calpestati.
Ormai sempre più numerosi CITTADINI ITALIANI INCENSURATI
si ritrovano improvvisamente ,nella loro vita privata,
a subire attacchi misteriosi …di TORTURE INVISIBILI,
simili….. a un “bombardamento continuo di onde”…
e si scoprono improvvisamente isolati e traditi dalla società.
SONO VITTIME DI TORTURA.

anche i nostri bambini sono oggetto di torture invisibili.
L’immagine descrive il torturatore, 24 ore su 24 cogli occhi spalancati su un monitor …

che vìola la privacy del cittadino, spiandolo e riferendo a chiunque dei fatti privati della vittima.

 Inoltre ,con le tecnologie, effettua torture corporali ..

godendo sadicamente della sofferenza del torturato..

 con la volonta’ di infliggere tormenti e sofferenze alle vittime …con il piacere di vederle soffrire,

adopera sevizie e agisce con crudeltà e dice al torturato..

 che le torture sono causa..” dei suoi problemi.”

Comunemente i torturati subiscono gravi provocazioni e lavaggi del cervello ..

atti a insabbiare.. i crimini …di chi ha ordinato di infliggere le torture. 

Con l’associazione AVae-m.. vogliamo trascinarli in tribunale.
Personalmente accuso i torturatori, menti ed esecutori, e gli omertini ..

che si sono prestati consapevolmente:  : sono  feroci, pericolosi e subdoli.
Questi criminali frequenteranno altre persone, anch’esse sono in pericolo,
chi sa di questi criminali lo segnali anche anonimamente all’associazione AVae-m. 

Il termine “nazista“.. viene tutt’oggi usato ..per descrivere gruppi di persone
che cercano di forzare ..l’esito del  volere  altrui.. spingendosi oltre ..”al lecito”

ESATTAMENTE CIO’ .. SONO I TORTURATORI..

 GRUPPI …CHE FORZANO L’ESITO DEL  VOLERE  altrui..

TRAMITE DISPOSITIVI A RADIO FREQUENZA ED ALTRE TECNOLOGIE.
LEGGETE QUESTO COMUNICATO:
COSA COMBINANO ” i nazisti “..PER DIFFAMARE LE VITTIME

“In ottemperanza a quanto corrisponde ai criteri di correttezza

sia all’interno dell’Associazione Vittime armi elettroniche-mentali

sia nel movimento di lotta contro la tortura in ogni sua forma, interferenza mentale compresa,

 e i trattamenti inumani e degradanti nella società e nelle carceri,

compreso il mobbing e le forme di discriminazione sul lavoro,

comunico ai compagni, agli organi di informazione ed al movimento ed a quanti sono interessati ai diritti umani

in questo paese retto da un regime fascista speciale di polizie legali ed illegali,

 ordinarie e “deviate”, sotto la guida della magistratura emergenziale, in linea di contiguità con la gestione della popolazione attiva e dei ceti non inglobati nel regime stesso,

attuata anche da forze padronal-mafiose,

COMUNICO,diversamente da altre Vittime…

che si gestiscono segretamente queste cose ,anche se nel merito della tortura..

 (almeno 3 o 4 casi certamente da noi noti, di persone che si sono di fatto auto-sospese ..

nonostante la nostra Associazione abbia speso tempo, soldi e fatica anche per loro),

che in data odierna 15-6-2007 sono stato “sentito in qualità di testimone”

nel merito della reazione di tale Biasioli carabiniere di Spoleto..

 che ha denunciato il compagno Michele Fabiani,

per la sua denuncia nel merito dei maltrattamenti..

 che ha subito nella notte tra il 13 ed il 14 marzo.

Ricorderete che con la assurda scusa di cercare “stupefacenti”

 Michele è stato minacciato e percosso nella stessa sua abitazione.

Ho sostenuto la sua denuncia come “attendibile” e che pertanto (l’accusa informalizzata era di averla messa nel sito www.avae-m.org ) l’avevo pubblicata.

Ho sostenuto che Michele è una persona assolutamente degna di fede e che ero rimasto fortemente sorpreso

in quanto so… con certezza… che Michele non è assolutamente..

 un consumatore di alcun stupefacente.

Ho poi evitato di cadere nelle “sintesi” verbalizzatorie tipiche dei poliziotti,

precisando punto per punto nel breve verbale (di cui non mi è stata data copia),

e dichiarando poi a voce al poliziotto postale,

 che la Procura di Spoleto farebbe bene a perseguitare ben altre persone e reati..

 che non chi denuncia fatti gravissimi come in questo caso.

Ricordate che l’AVae-m ha subito e denunciato questi fatti negli ultimi mesi:

manomissione freni auto P.S. (prov.Belluno) con incidente gravissimo.

interrogatorio frammisto tra il minaccioso e l’offensivo della Digos di Roma a Maurizio Bassetti.

minacce e istigazione al suicidio a Eleonora Cavagnuolo.

subito dopo il sit-in a Montecitorio del 28-11-2006, inspiegabile chiusura di italy.indymedia.org

subito dopo il sit-in a Montecitorio del 28-11-2006, incidente misterioso e molto grave a Michele Fabiani.

minacce e stravolgimento del pensiero a D.B., altra Vittima.

minacce e percosse a Michele Fabiani, marzo.

minacce gravi a Biagio Mastorilli, che da esterno alla Associazione, ne sostiene la battaglia.

distruzione auto a Paolo Dorigo con incidente assolutamente inspiegabile se non..

 con la volontarietà dell’autore, Diego Lupo, ora irreperibile, dipendente di un ministero.

aggravamento del trattamento a molte Vittime.

sabotaggi ed impedimenti continui all’uso di particolari funzioni internet o di particolari pagine, nonché a cambiamenti di dati sui propri computer.”

Comunicato del 15-6-2007 (senza numero)

da vedere..un video.. (storico)

permettetemi una “segnalazione” presumibilmente..”parascientifica”ma in America vi è stato un buon “interesse ” sull’argomento..mi riferisco allo studio di ambienti militari sulla possibile “programmazione ” di un soggetto   “manciuriano)  due filmati inquietanti,.. li trovate nella pagina del (sito

CROCEFISSO A SCUOLA (da un POST di Caramella Fondente)   1 comment


il-cristo-di-dali.jpg  

 mariamaria-di-cleofasorella-di-maria-madremaria-maddalena.jpg

 abug141.jpg

  (ritengo doveroso motivare la scelta dell’ultima foto..

i carcerieri di Abu Graib sanno che la merda rende ,fa sentire,

i fedeli mussulmani in peccato..

come se mangiassero carne di maiale..

o stessero nudi ad occhi altrui…

tali torture psicologiche ..

sono state studiate da psicologi specializzati in torture

 a secondo  della fede dei prigionieri..

mi rendo conto che un tale “crocefisso”

non potrebbe  essere “apprezzato”

dai credenti cattolici..

ma il dolore e la maledizione “intrinseca “

 di questo “ribelle”…

è la stessa chè provò Gesù…

 nell’essere appeso al legno come un malfattore..

“MALEDETTO”..per questo motivo..

dal dio degli ebrei di quel tempo..

spero di essere stato..”esauriente”

sul significato religioso di “questa”

immagine di merda” vi chiedo perdono..)

 se  lo ritenete opportuno..o me lo consigliate..

ve la “rimpicciolisco”…

  dal Post di Caramella-fondente

“Lo Stato può imporre la presenza nei locali pubblici dei simboli

dell’identità nazionale italiana;

 può imporre la presenza della bandiera tricolore

 o del ritratto del Presidente della Repubblica

 che “rappresenta – come la Costituzione stabilisce –

l’unità nazionale”;

ma non può imporre la presenza di un simbolo religioso,

senza contraddire la sua laicità.

Può accettarne la presenza quando essa esprima un sentimento

condiviso o quanto meno rispettato anche dal non credente.

 Vige in questo caso la regola dell’unanimità:

se qualcuno si oppone,  lo si toglie. 

La trasmissione del Vangelo non avviene per imposizione

e il rispetto dell’altro appartiene, prima che al politically correct,

al mistero stesso di Dio.

I veri cristiani ormai sanno che il  pluralismo religioso dell’Europa

 di oggi e di domani non è una provvisoria sfortuna da cui pregare di essere liberati,

 ma la condizione concreta entro cui dar ragione della propria  speranza.

 Sanno, insomma, che alla spada sguainata da Pietro,

 Gesù preferì il cammino verso la Croce:

 voler di nuovo rendere obbligatorio ciò che è il segno radicale della gratuità,

 delle braccia spalancate verso tutti, sarebbe profondamente anti-evangelico.

La Croce non va dunque imposta sul muro delle classi e degli edifici pubblici,

 e si può anche togliere senza tragedie laddove c’è.

In ogni caso, rimane simbolo eterno di libertà fraterna,

 così eloquente da accogliere il bisogno di misericordia di chiunque.

Credo che uno Stato che ha bisogno di valori,

 e che per questo cerchi i suoi paletti nel crocifisso

o in qualunque altro simbolo di parte,

sia condannato in partenza ad essere nostro Pianeta……

ripiegato su se stesso e a partecipare solo in modo passivo

 e medioevale ai cambiamenti epocali –economici, giuridici e umani-

 in corso nel nostro pianeta.”

vi consiglio di leggere tutti i relativi comenti a tale post..riporto l’ultimo mio….

“Ogni religione è una zattera che ha la funzione di aiutare l’uomo ad attraversare il mare dell’esistenza ed ognuna da il benvenuto a qualunque naufrago”.BELLO dare il senso di “barca” da traghetto a ogni religione.”..commento di Fulvia….”

questo è il mio personale commento…
il problema a mio parere, e’ che TUTTE queste zattere ..fanno ormai acqua da tutte le parti ,rischiando quindi di far annegare chi vi è salito SOPRA..sono purtroppo state costruite almeno 2000- 3000 anni fà…come i “FERRIVECCHi A CUI SPESSO SI AFFIDANO ,per fame..i clandestini che cercano un miglior ben-essere nel nostro paese..alcuni.è doveroso constatarlo,vi annegano..nel “contesto di “ricerca” di “senso alla vita”queste ferrivecchi ” sono obbiettivamente”…”trappole mortali”..
il motivo è presto detto..ogni maestro di Vita..ha indicato un sentiero..ma ha anche “doverosamente avvertito”che tale pensiero ,per essere utile al discepolo..doveva essere vissuto,concretamente nella propria vita..Buddha, Gesù,e tutti gli altri..non certamente animati dalla paura dell’inferno nè dall’allettamento di un futuro paradiso..hanno primo..fatto e “vissuto” un reale temporale-cammino di ricerca della verità..secondo il reale e inequivocabile “punto di partenza”,,stazione di partenza..che è..”per prima cosa ..CONOSCI TE STESSO”..

secondo..cosi conosci anche tutto ciò che incontri nella tua vita…

allora..continuando a vivere in questo modo..LA VERITA’ si rivela..

questo è l’unico cammino possibile..

purtroppo i FERRIVECCHI DI ogni religione chiedono quasi esclusivamente all’uomo

una condotta “MORALE”….”INUMANA”…

GLI SCAFISTI…direbbe Gesù..

che un pò conosco..essendo stato imbarcato da piccino nella zattera di un certo PIETRO,

impongono pesi dolorosi sulle spalle spalle dei “disgraziati”

ma loro non li “toccano” questi pesi..neanche con un dito..

sono..come dei CANI (vedi e leggi un Loghion del vangelo di Tommaso)

 che stanno sopra la “mangiatoia spirituale” delle mucche..

naturalmente non mangiano foraggio..

perchè essi sono dei cani..ma impediscono..

col la loro presenza..ai buoi di mangiare..

il  foraggio è alimentato da dio stesso..

che  ha preparato.. DA SE’ ,

come un servo premuroso.. il mangiare per i suoi figli che lavorano nei campi..

e ritornano stanchi per la cena..


che dire..l’unica speranza per l’essere UMANO_RELIGIOSO..di continuare la RICERCA..
è… o nel buttarsi in mare e nuotare da solo..

oppure buttare a mare lo SCAFISTA..

oppure cominciare a portare IN CANTIERE..simile ZATTERA_FERROVECCHIO..

lo Stato laico..ritiene un diritto di civiltà mostrare nelle scuole italiane..

a memoria dei propri.. o futuri-incorporati cittadini… una istantanea bella di un MAESTRO..

che ha vissuto e pagato per ILLUMINARE ..L’UMANITA’..

la nostra nazione e l’Europa tutta..

non si avvede minimamente.. del rischio.. di indirizzare i sui cittadini..

verso morte “spirituale sicura” ..

che diviene poi… “morte spirituale sicura “…anche dello stato..

l’unica spiritualità..che può ormai salvare le nazioni…

 è,amio avviso, una SPIRITUALITA LAICA_CREDENTE…

 insomma necessita del contributo,per il ben-essere della Polis..

di tutti gli uomini di “BUONA VOLONTA’ “”

SICURAMENTE a molti di voi è passato inosservato..

 il fulcro “innovativo ed originaio” del vero cristianesimo..

questi deve amare tutti gli uomini…

 come ha dimostrato di “amare”…

 quel ” IRRELIGIOSO” del SAMARITANO..

leggi….Gesu di Nazaret..(religioso,parola di dio,samaritano,e figlio di puttana..

(non stò offendendo Gesù…..riporto solo  un Loghion ..

del vangelo Di Tommaso..

l’unico vangelo..”senza “rifacimenti”..

 perchè… è stato sepolto, sotto terra ,fin dal terzo secolo..

attendo commenti..ciao carissime e carissimi..”figli di puttana”.. in senso religioso..

se..”il buongiorno si vede dal mattino” (PD).. siamo bellecche’.. “fregati”   1 comment


gavino-angius.jpg

da un post di un mio carissimo amico…prendete nota di questo blogger….Informazione Creativa (link)

“Pd e FI difendono l’8×1000”

Il parlamento ha confermato ancora una volta che non intende toccare i previlegi della Chiesa.

Quello che è accaduto giovedi scorso lo conferma e a darne notizie è Gavino Angius(vice presidente del Senato ed esponente del Partito Socialista)

:”il Pd e Fi hanno impedito all’ Aula del Senato di votare su un emendamento dei senatori socialisti riguardante una modifica dell’8 per 1000 che garantiva la liberta’ dei cittadini.

Quello dell’8×1000 è un dei maggiori imbrogli almeno per il 60% degli italiani che non effettuando alcuna scelta,si vede detrarre denari che vanno nelle casse di sette confessioni religiose.

Inutile dire chi ci guadagna di più.

Il “peccIl “peccato” di Onan..(Bibbia) e la “sacra” etica sessuale cattolica che ritiene come grave..anche la masturbazione   7 comments


profeti-2.jpg

ringrazio mio figlio per l’importante contributo..(mi ha segnalato il video)..

si vede proprio che quando uno “nasce” in una famiglia “tonda”

..non può..diventare “quadrato” (gulp)

chi era Onan

Onan è un personaggio biblico, secondo figlio di Giuda.

Nel libro della Genesi si racconta come, secondo la legge del levirato, egli sposò Tamar, vedova di suo fratello;

ma poiché secondo tale legge il figlio primogenito che ne avrebbe avuto non sarebbe stato considerato suo

ma del fratello defunto Er,

egli non volle averne e ricorse a un metodo anticoncezionale (il coitus interruptus).

Dio lo punì per la sua disobbedienza alla legge facendolo morire (Genesi 38,6-10).

Da questo episodio deriva il termine onanismo,

spesso usato impropriamente come sinonimo di masturbazione.

Ma per l’etica sessuale cattolica anche la masturbazione è peccato grave

una vignetta su una   variante .del “peccato” in questione..

vignette 2 spermatozoi-150x214

guardate il video…commenti aperti

Pier Paolo Pasolini..La vera forza e il coraggio..un esempio per questi tempi difficili..   1 comment


pasolini-1.jpg pas-4.jpg

pas-8.jpg

pas-7.jpg

pas-6.jpg

(immagine dal film    “La ricotta             (scheda del film)

è il film “più religioso” di Pasolini..)

 sono ..”tempi difficili”

(vi ricordate quel detto che andava di moda qualche anno fà…è una vita…)

 se  vi interessa l’argomento..leggete un articolo 

che ho pubblicato tempo fà..

PERSONALMENTE…ritengo… sia interessante….

LA VERA FORZA ED IL CORAGGIO…QUEL FROCIO DI PASOLINI     (post passato9

il suo più coraggioso articolo….(dal Corriere della Sera,14 novembre 1974)

 

Cos’è questo golpe? Io so

di Pier Paolo Pasolini

Io so.
Io so i nomi dei responsabili di quello che viene chiamato “golpe” (e che in realtà è una serie di “golpe” istituitasi a sistema di protezione del potere).

Io so i nomi dei responsabili della strage di Milano del 12 dicembre 1969.
Io so i nomi dei responsabili delle stragi di Brescia e di Bologna dei primi mesi del 1974.

Io so i nomi del “vertice” che ha manovrato, dunque, sia i vecchi fascisti ideatori di “golpe”, sia i neo-fascisti autori materiali delle prime stragi, sia infine, gli “ignoti” autori materiali delle stragi più recenti.

Io so i nomi che hanno gestito le due differenti, anzi, opposte, fasi della tensione: una prima fase anticomunista (Milano 1969) e una seconda fase antifascista (Brescia e Bologna 1974).

Io so i nomi del gruppo di potenti, che, con l’aiuto della Cia (e in second’ordine dei colonnelli greci della mafia), hanno prima creato (del resto miseramente fallendo) una crociata anticomunista, a tamponare il ’68, e in seguito, sempre con l’aiuto e per ispirazione della Cia, si sono ricostituiti una verginità antifascista, a tamponare il disastro del “referendum”.

Io so i nomi di coloro che, tra una Messa e l’altra, hanno dato le disposizioni e assicurato la protezione politica a vecchi generali (per tenere in piedi, di riserva, l’organizzazione di un potenziale colpo di Stato),

a giovani neo-fascisti, anzi neo-nazisti (per creare in concreto la tensione anticomunista) e infine criminali comuni, fino a questo momento, e forse per sempre, senza nome (per creare la successiva tensione antifascista).

Io so i nomi delle persone serie e importanti che stanno dietro a dei personaggi comici come quel generale della Forestale che operava, alquanto operettisticamente, a Città Ducale (mentre i boschi italiani bruciavano), o a dei personaggio grigi e puramente organizzativi come il generale Miceli.

Io so i nomi delle persone serie e importanti che stanno dietro ai tragici ragazzi che hanno scelto le suicide atrocità fasciste e ai malfattori comuni, siciliani o no, che si sono messi a disposizione, come killer e sicari.

Io so tutti questi nomi e so tutti i fatti (attentati alle istituzioni e stragi) di cui si sono resi colpevoli.

Io so. Ma non ho le prove. Non ho nemmeno indizi.

Io so perché sono un intellettuale, uno scrittore, che cerca di seguire tutto ciò che succede, di conoscere tutto ciò che se ne scrive, di immaginare tutto ciò che non si sa o che si tace;

che coordina fatti anche lontani, che mette insieme i pezzi disorganizzati e frammentari di un intero coerente quadro politico, che ristabilisce la logica là dove sembrano regnare l’arbitrarietà, la follia e il mistero.

Tutto ciò fa parte del mio mestiere e dell’istinto del mio mestiere.

Credo che sia difficile che il mio “progetto di romanzo”, sia sbagliato, che non abbia cioè attinenza con la realtà,

e che i suoi riferimenti a fatti e persone reali siano inesatti.

Credo inoltre che molti altri intellettuali e romanzieri sappiano ciò che so io in quanto intellettuale e romanziere.

Perché la ricostruzione della verità a proposito di ciò che è successo in Italia dopo il ’68 non è poi così difficile.

Tale verità – lo si sente con assoluta precisione – sta dietro una grande quantità di interventi anche giornalistici e politici:

cioè non di immaginazione o di finzione come è per sua natura il mio. Ultimo esempio: è chiaro che la verità urgeva, con tutti i suoi nomi, dietro all’editoriale del “Corriere della Sera”, del 1° novembre 1974.

Probabilmente i giornalisti e i politici hanno anche delle prove o, almeno, degli indizi.

Ora il problema è questo: i giornalisti e i politici, pur avendo forse delle prove e certamente degli indizi, non fanno i nomi.

A chi dunque compete fare questi nomi?

Evidentemente a chi non solo ha il necessario coraggio, ma, insieme, non è compromesso nella pratica col potere, e, inoltre, non ha, per definizione, niente da perdere: cioè un intellettuale.

Un intellettuale dunque potrebbe benissimo fare pubblicamente quei nomi: ma egli non ha né prove né indizi.

Il potere e il mondo che, pur non essendo del potere, tiene rapporti pratici col potere, ha escluso gli intellettuali liberi – proprio per il modo in cui è fatto – dalla possibilità di avere prove ed indizi.

Mi si potrebbe obiettare che io, per esempio, come intellettuale, e inventore di storie, potrei entrare in quel mondo esplicitamente politico

(del potere o intorno al potere), compromettermi con esso, e quindi partecipare del diritto ad avere, con una certa alta probabilità, prove ed indizi.

Ma a tale obiezione io risponderei che ciò non è possibile, perché è proprio la ripugnanza ad entrare in un simile mondo politico che si identifica col mio potenziale coraggio intellettuale a dire la verità: cioè a fare i nomi.

Il coraggio intellettuale della verità e la pratica politica sono due cose inconciliabili in Italia.

All’intellettuale – profondamente e visceralmente disprezzato da tutta la borghesia italiana – si deferisce un mandato falsamente alto e nobile, in realtà servile: quello di dibattere i problemi morali e ideologici.

Se egli vien messo a questo mandato viene considerato traditore del suo ruolo: si grida subito (come se non si aspettasse altro che questo) al “tradimento dei chierici” è un alibi e una gratificazione per i politici e per i servi del potere.
Ma non esiste solo il potere: esiste anche un’opposizione al potere. In Italia questa opposizione è così vasta e forte da essere un potere essa stessa: mi riferisco naturalmente al Partito comunista italiano.

È certo che in questo momento la presenza di un grande partito all’opposizione come è il Partito comunista italiano è la salvezza dell’Italia e delle sue povere istituzioni democratiche.
Il Partito comunista italiano è un Paese pulito in un Paese sporco, un Paese onesto in un Paese disonesto, un Paese intelligente in un Paese idiota, un Paese colto in un Paese ignorante, un Paese umanistico in un Paese consumistico.

In questi ultimi anni tra il Partito comunista italiano, inteso in senso autenticamente unitario – in un compatto “insieme” di dirigenti, base e votanti – e il resto dell’Italia, si è aperto un baratto: per cui il Partito comunista italiano è divenuto appunto un “Paese separato”, un’isola. Ed è proprio per questo che esso può oggi avere rapporti stretti come non mai col potere effettivo, corrotto, inetto, degradato:

ma si tratta di rapporti diplomatici, quasi da nazione a nazione. In realtà le due morali sono incommensurabili, intese nella loro concretezza, nella loro totalità. È possibile, proprio su queste basi, prospettare quel “compromesso”, realistico, che forse salverebbe l’Italia dal completo sfacelo: “compromesso” che sarebbe però in realtà una “alleanza” tra due Stati confinanti, o tra due Stati incastrati uno nell’altro.

Ma proprio tutto ciò che di positivo ho detto sul Partito comunista italiano ne costituisce anche il momento relativamente negativo.
La divisione del Paese in due Paesi, uno affondato fino al collo nella degradazione e nella degenerazione, l’altro intatto e non compromesso, non può essere una ragione di pace e di costruttività.

Inoltre, concepita così come io l’ho qui delineata, credo oggettivamente, cioè come un Paese nel Paese, l’opposizione si identifica con un altro potere: che tuttavia è sempre potere.
Di conseguenza gli uomini politici di tale opposizione non possono non comportarsi anch’essi come uomini di potere.

Nel caso specifico, che in questo momento così drammaticamente ci riguarda, anch’essi hanno deferito all’intellettuale un mandato stabilito da loro.

E, se l’intellettuale viene meno a questo mandato – puramente morale e ideologico – ecco che è, con somma soddisfazione di tutti, un traditore.

Ora, perché neanche gli uomini politici dell’opposizione, se hanno – come probabilmente hanno – prove o almeno indizi, non fanno i nomi dei responsabili reali, cioè politici, dei comici golpe e delle spaventose stragi di questi anni?

È semplice: essi non li fanno nella misura in cui distinguono – a differenza di quanto farebbe un intellettuale – verità politica da pratica politica.

E quindi, naturalmente, neanch’essi mettono al corrente di prove e indizi l’intellettuale non funzionario: non se lo sognano nemmeno, com’è del resto normale, data l’oggettiva situazione di fatto.

L’intellettuale deve continuare ad attenersi a quello che gli viene imposto come suo dovere, a iterare il proprio modo codificato di intervento.
Lo so bene che non è il caso – in questo particolare momento della storia italiana – di fare pubblicamente una mozione di sfiducia contro l’intera classe politica. Non è diplomatico, non è opportuno.

Ma queste categorie della politica, non della verità politica: quella che – quando può e come può – l’impotente intellettuale è tenuto a servire.

Ebbene, proprio perché io non posso fare i nomi dei responsabili dei tentativi di colpo di Stato e delle stragi (e non al posto di questo) io non posso pronunciare la mia debole e ideale accusa contro l’intera classe politica italiana.

E io faccio in quanto io credo alla politica, credo nei principi “formali” della democrazia, credo nel Parlamento e credo nei partiti.

E naturalmente attraverso la mia particolare ottica che è quella di un comunista.

Sono pronto a ritirare la mia mozione di sfiducia (anzi non aspetto altro che questo) solo quando un uomo politico – non per opportunità, cioè non perché sia venuto il momento, ma piuttosto per creare la possibilità di tale momento – deciderà di fare i nomi dei responsabili dei colpi di Stato e delle stragi, che evidentemente egli sa, come me, non può non avere prove, o almeno indizi.

Probabilmente – se il potere americano lo consentirà – magari decidendo “diplomaticamente” di concedere a un’altra democrazia ciò che la democrazia americana si è concessa a proposito di Nixon – questi nomi prima o poi saranno detti.

Ma a dirli saranno uomini che hanno condiviso con essi il potere: come minori responsabili contro maggiori responsabili (e non è detto, come nel caso americano, che siano migliori). Questo sarebbe in definitiva il vero Colpo di Stato.

è il momento di andare in piazza…vi chiedo il piacere di guardare il video segnalato..   Leave a comment


bavaglio-allinformazione.jpg

nel video ..( parte finale vedrede cosa è capitato ad uno studente americano..sotto gli occhi “vigili” del deputato democratico John Kerry)  sia Bush che John F.Kerry  appartengono..è verità.. alla società segreta “Skull and Bones)    link

cari bloggers e voi tutti ,difensori del diritto alla libera espressione del proprio pensiero..

sarebbe il caso di organizzare in questa “democratica” “sinistra” repubblica italiana ..

una “manifestazione” concreta 

 nei modi “creativi” o “ordinari” che  le coscienze ritengono opportune..

in piazza non guasterebbe..mi prendo un giorno di ferie...

oppure..appello ai giornali,(Repubblica,..Libero(sob) ..SecoloXIX (gulp)..

sarà meglio evitare L'Osservatore Romano.. 

oppure...appello a Di Pietro ,Franca Rame ,Grillini..uno tra i più seri nello svolgere con assiduità le sedute alle camere..non guasterebbe un appello a Lussuria ..e ai senatori "ambientalisti" inoltre  apello ai premi Nobel..Rita Levi Montalici..Dario Fo..etc,etc,accetto consigli in merito alla proposta....ci diamo da fare o preferiamo..farci...in...bavagliare !!

questa è la nostra democrazia..  (attuale e futura) ?

 questo video non è mio..vi consiglio di vederlo..bavaglio-allinformazione.jpg (video)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: