LIBERTA’ E DEMOCRAZIA (FUGA DALLA LIBERTA’)   Leave a comment


manif-1.jpgmanif-sicurezza.jpgmanif-4.jpge-adesso.jpg

“Il sistema industriale moderno in generale,e la sua fase monopolistica attuale in particolare, racchiudono in sé fattori che favoriscono lo svilupparsi di una personalità che si sente ansiosa ed insicura,impotente e sola..

un terreno fecondo che induce l‘individuo verso l’autoritarismo,la propensione verso uno stato autoritario..Tale sistema quasi inevitabilmente genera l’insicurezza e l’impotenza dell’individuo..

Tale affermazione contrasta con la tradizionale convinzione che la democrazia moderna,liberando l’individuo da tutte le costruzioni esterne (nazione,chiesa,razza,famiglia patriarcale,etc..) abbia realizzato il vero individualismo.
Siamo orgogliosi di non essere soggetti ad alcuna autorità esterna,di essere liberi di esprimere i nostri pensieri e i nostri sentimenti e siamo convinti che questo tipo di libertà quasi automaticamente garantisca la nostra individualità…
Questo diritto e questa possibilità di esprimere i propri pensieri ha veramente un’importanza solo se siamo capaci di esprimere pensieri nostri (cioè pensati da noi..) e non pensieri automaticamente e acriticamente accettati dagli altri..

La libertà dall’autorità esterna è una conquista duratura solo se le nostre condizioni psicologiche interiori ci consentono di stabilire (creare) la nostra individualità..Abbiamo raggiunto l’obbiettivo?
Questo capitolo, questo libro(FUGA DALLA LIBERTA’)..si occupa e prende in esame proprio il nocciolo della questione..cioè il fattore umano..(gli individui..)
Riprendendo i fili dei precedenti capitoli,abbiamo fatto notare come queste condizioni economiche favoriscono nella società attuale il crescente isolamento e la crescente impotenza dell’individuo..e,analizza ndo i risultati psicologici,abbiamo dimostrato che questa impotenza porta o al tipo di fuga verso il carattere autoritario o ad un conformismo ossessivo nel corso del quale l’individuo isolato diventa un automa,perde la sua individualità e,tuttavia,nello stesso tempo..a livello di coscienza,..crede di essere libero e sottoposto solo a se stesso..

E’ importante rendersi conto di quanto la nostra società favorisca questa tendenza al conformismo..
La soppressione dei sentimenti e,conseguentemente,dello sviluppo di una individualità genuina,comincia prestissimo..si può dire ..con la primissima educazione del bambino..
Il vero fine dell’educazione sarebbe quello di promuovere l’indipendenza interiore e l’individualità del bambino,il suo sviluppo e la sua integrità..
Purtroppo nella nostra civiltà,l’educazione spesso produce l’eliminazione della spontaneità e la sostituzione con pensieri ed atti sovraimpressi, agli atti psichici originari (la nostra naturale personalità).
Un esempio in merito può essere il constatare la prima soppressione dei sentimenti del bambino,relativamente alla sua naturale ostilità e antipatia verso quelli che tendono a bloccare la loro naturale espansività..

.i bambini ci rimangono male quando vedono che sono costretti solo ad arrendersi..

Uno dei fini essenziali del processo educativo è quello di eliminare questa reazione (del bambino) antagonista..

I metodi sono varii..essi vanno dalle minacce e dalle punizioni che spaventano i bambini,ai metodi più sottili di allettamento e di “spiegazioni” che confondono i bambini e li inducono a rinunciare alla loro ostilità… (Erich Fromm)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: