“Chi non conosce la verità è uno sprovveduto… ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente”.   Leave a comment


[dcr width="undefined" height="undefined"]
Tumori da nanoparticelle di metallo from Tanker Enemy on Vimeo.[/dcr]

Chi non conosce la verità è uno sprovveduto...

 ma chi, conoscendola, la chiama bugia...

 è un delinquente”. Bertold Brecht.

Tumori da nanoparticelle di metallo from Tanker Enemy on Vimeo.

consiglio di vedere il filmato…prima di leggere il testo ..

Di recente Pierpaolo Saba, coordinatore dell’U.S.A.C. Sardegna, ha fornito del prezioso materiale relativo alle scie chimiche ed alla sindrome di Quirra nell’isola.
E’ questa la dicitura con cui sono raggruppate gravi patologie (tumori, leucemie, linfoma non Hodgkin) diffuse nel Sarrabus, “sulla costa sud-orientale della Sardegna, a circa 80 km da Cagliari…

lontana ..dalla residenza in Costa Smeralda..del presidente del Milan…
Sorge qui la più grande base N.A.T.O. del Mediterraneo, il più vasto poligono sperimentale interforze d’Europa.
 E’ una presenza oscura, lì da più di trent’anni, chiusa e inquietante con i suoi strani bersagli per le esercitazioni sparsi sul litorale o negli altopiani dell’entroterra”.

Almeno sin dal 1977, in quest’area,  comprendente i comuni di Villaputzu, con la tristemente nota frazione di Quirra, e di Perdasdefogu,

sono numerose le morti per malattie tumorali e le nascite di bimbi con malformazioni orribili.
Quasi tutte le vittime operavano all’interno del poligono di tiro …

per un’azienda, la Vitrociset, che si occupa della manutenzione delle apparecchiature interne,

o abitavano nelle campagne circostanti.

Le persone colpite, per lo più soldati e pastori, appartengono a tutte le fasce tutte le età.

Le analisi ed i prelievi del terreno hanno rilevato la presenza di uranio impoverito, di cesio 136 e tungsteno.

In questi ultimi tempi, è stato accertato però..che le patologie riscontrate, sono collegabili non alla radioattività degli elementi chimici sopra citati, ma alle nanoparticelle che, non trovando, a causa delle loro ridottissime dimensioni, idonee barriere nell’organismo,

 penetrano nel cervello, nel fegato, nella milza, nelle ghiandole linfatiche con effetti devastanti.

La sindrome di Quirra è un’atroce dimostrazione di quanto sia inumano l’apparato militare….

 ipocritamente definito “difesa..

 laddove è ,alcontrario,strumento di aggressioni, di carneficine e di morte.

questa realtà può solo allungare la già nutrita lista di orrori del nostro pianeta, devastato da generali pazzi e sanguinari,

dai folli progetti di dominio del Dottor Stranamore.

La sindrome di Quirra,è negata o ignorata o ridimensionata dalle autorità,ed attribuita dai militari a non meglio precisate tare genetiche .

Si trova sempre un avvocato del diavolo, ma qui forse non è così facile.

Eppure…

dove fallisce la malafede ..di chi celebra i benefici del nucleare.. delle emissioni degli inceneritori, degli organismi geneticamente modificati, dei farmaci “anti-tumorali” (è arcinoto che sono dei vari toccasana)..

 riesce…. l’indottrinamento.

Infatti, tra le vittime dell’uranio impoverito, del tungsteno e del cesio 136, è stato interpellato un soldato affetto da una sindrome mortale, che…con incredibile “fede”..

 esalta.. di fatto… i “valori” della “patria”…

e peraltro magnifica… l’espletamento del servizio.

Egli, con intima persuasione ….pari solamente al totale annebbiamento della sua coscienza ..

ottenuto con anni di programmazione e di condizionamento mentale…

 afferma che è necessario sperimentare i sistemi d’arma, usare proiettili veri e le altre munizioni, per addestrare… in modo efficace, i soldati… a combattere sul campo i “nemici”.

La “patria” va difesa: i “nemici “..vanno neutralizzati.

La vittima (in questine)..si identifica in toto con il carnefice e lo ama di un amore infinito, assoluto. .

Questa distorsione della verità, di fronte alla quale il rovesciamento prospettato da Orwell in 1984, sembra quasi ingenuo,

 è espressa infatti…da un malcapitato… che si prostra ad un “Dovere” inumano , sia pure in modo del tutto inconsapevole.
Questo “stupro”.. inconsio della mente..è forse più grave delle innominabili atrocità.. perpetrate dai militari.
Il “dovere” è il carcere mentale che il prigioniero, con le sue stesse mani, ha costruito. .

Ma  “veri nemici “..che dovrebbero essere realmente neutralizzati…sono in realtà “quelli ”

che trovano sempre la carne da cannone,

carne..che viene…. precedentemente “frollata”…

(simile ai soldati americani..dolorosamente…suicidi ( leggere articolo..”perchè si suicidano i soldati americani”)

Il dovere è autoflagellazione e si potrebbe definire masochismo, se qui… in gioco…

non ci fosse soltanto una mostruosa tara psichica…(la sindrome di Pirra)

 ma soprattutto ….l’inversione satanica del linguaggio…

 un’inversione antica come il mondo, ma oggi trionfante con il suo nero vessillo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: