L’energia per una società diversa…è già pronta..diamoci da fare per il nostro avvenire.   Leave a comment


Nikola Tesla, with Rudjer Boscovich's book &qu...

Image via Wikipedia

Se non sono per me stesso…chi sarà per me..

se sono per me stesso soltanto..che cosa sono..

se non ora…quando?

(detto talmudico)

 

DELFT (OLANDA) – L’inventore turco Muammer Yildriz ha presentato all’Università di Delft, in Olanda,

 un motore magnetico a energia pulita e, a quanto pare, inesauribile.

L’apparato del motore viene prima azionato e osservato in funzione;

poi, in una seconda fase, viene scomposto e analizzato in tutte le sue componenti dai partecipanti alla dimostrazione.

Da tempo si parla, purtroppo solo nel web, del motore magnetico e, più in generale, dell’energia magnetica.

Molti sono stati gli studiosi che si sono appassionati al magnetismo, primo tra tutti Nikola Tesla,

quello che molti reputano “l’inventore del XX secolo”.

La dimostrazione viene eseguita di fronte a numerosi scienziati, e ci sono pochi dubbi sulla sua autenticità.

Sarebbe senza dubbio una rivoluzione dell’energia, quella che a suo tempo John Fitzgerald Kennedy chiamava “Energy Revolution”;

quanti anni sono passati, e sembra che gli interessi delle grandi corporations dell’energia

prevalgano ancora sul bene comune e sul rispetto verso la natura e il pianeta tutto.

 

 

IL  Motore KEPPE

 

 

 

QUESTA SARA’ LA GRANDE LIBERAZIONE DELL’ESSERE UMANO DEL 3° MILLENNIO…..

La società giapponese Genepax ha depositato la domanda per ottenere il brevetto di un motore elettrico alimentato ad acqua. Qualsiasi tipo di acqua: dolce, salata o piovana. Se una inovazione del genere diventasse una realtà produttiva e di consumo sarebbe una vera rivoluzione. E in tempi di prezzi alle stelle per il petrolio una notizia come questa, naturalmente, ha una risonanza mondiale. Anche se dall’ideazione alla sua traduzione industriale il cammino è ancora lungo.
UN LITRO – Kiyoshi Hirasawa, amministratore delegato della Genepax, in un’intervista a una tv locale giapponese ha detto che il motore, con un solo litro di acqua, sarebbe in grado di far viaggiare un’auto per circa un’ora alla velocità di 80 km all’ora. «Non c’è bisogno di costruire un’infrastruttura per ricaricare le batterie, come avviene di solito per la maggior parte delle auto elettriche», ha aggiunto Hirasawa. Il motore funziona grazie a un generatore che la scompone l’acqua e la utilizza per creare energia elettrica. Hirasawa ha ammesso però che l’applicazione pratica non è nel futuro immediato e spera che il brevetto sia di interesse delle grandi case automobilistiche giapponesi. Serve ancora una fase di sviluppo e bisogna sperare che almeno uno dei grandi produttori creda in questa prospettiva. Anche perché al momento i progetti fanno in direzione opposta: motori a cellule di idrogeno che producono acqua nel processo, e non che la consumano. Lì i produttori hanno investito ingenti capitali. Avranno il coraggio di puntare e scommettere su un motore che utilizza il carburante più diffuso sul pianeta?

Se non sono per me stesso…chi sarà per me..

se sono per me stesso soltanto..che cosa sono..

se non ora…quando?

(detto talmudico)

Annunci

Pubblicato 10 marzo 2011 da sorriso47 in Attualità, giornalisti, Popoli e politiche, Società e costume

Taggato con

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: