la Meraviglia di internet (strumento di libertà ) Libertè,Egalitè,Fraternitè Spontaneitè   Leave a comment


Si chiama Aliaa Magda El Mahdi . È una ragazza di venti anni, egiziana, che ha posto sulla sua pagina facebook alcune foto del suo corpo nudo per gridare “contro la società della violenza, del razzismo, della molestia sessuale e dell’ipocrisia”. Si può immaginare lo scandalo in tutto il mondo arabo.

Aliaa Magda El Mahdi nuda. Nuda, con un corpo ancora immaturo, calze autoreggenti a rete nere, ballerine rosse, come il fiore nei capelli sciolti sulle spalle che incorniciano un volto bello ma senza sorriso, senza malizia, senza erotismo.

E’ così che appare la ragazza egiziana, Aliaa Magda el Mahadi, che ha postato otto foto di nudi sul suo blog scatenando un putiferio nel web… Sul volto di Aliaa Magda non appare nemmeno la provocazione per la quale sono state postate quelle foto, eppure solo ed esclusivamente di provocazione si tratta…
Un grido di protesta. La ventenne del Cairo, studentessa alla American University dichiara su Twitter di aver lei stessa scattato quelle foto nella casa dei suoi genitori e nella sua pagina di facebook dichiara che si tratta di “un grido contro la società della violenza, del razzismo, della molestia sessuale e dell’ipocrisia”. Un messaggio netto, forte, ma gridato in una forma che accanto alla provocazione ha creato molta polemica contrastante.

Oltre alla foto di nudo integrale Aliaa Magda el Mahadi ha pubblicato un’altra foto nella quale, nella stessa posa della prima, appaiono delle pecette gialle che le coprono le parti intime, la bocca e gli occhi.

E’ questa la foto più provocatoria di tutte, quella che non offre dubbio alcuno sul messaggio che la ragazza, (che si definisce “laica, liberale, femminista, vegetariana, egiziana”), ha voluto trasmettere in modo tanto sfacciato: gli adesivi gialli, come lei stessa spiega, rappresentano “la censura sulla nostra conoscenza, la nostra espressione e la nostra sessualità”.

I commenti nati nel web, come facilmente ipotizzabile, sono di natura molto eterogenea…, così come vuole ogni provocazione che ben si definisca tale…

Le foto di Aliaa Magda El Mahdi, nuda per le donne d’Egitto

aliaa_magda_elmahdy5_jpg_largealiaa-magda-

TEL AVIV – Per dimostrare la loro solidarietà alla blogger Aliaa Magda el-Mahdi – al centro di accese polemiche in Egitto dopo avere esposto sul web una immagine che la mostra quasi completamente senza veli – una cinquantina di attiviste israeliane si sono pure messe in posa nude, nel contesto di una manifestazione chiamata: ‘Amore senza confini’.

La fotografa Maia Rimer, una delle dimostranti convenute ieri nella ‘Casa del Popolo’ di Tel Aviv (un edificio occupato da Indignati), ha spiegato: ”Sono venuta per esprimere solidarieta’ alle nostre sorelle rivoluzionarie in Egitto. Ci identifichiamo con le loro azioni, mentre mettono in pericolo le loro vite nella lotta per la liberta’ di espressione”.

La foto di gruppo delle attiviste di Tel Aviv, ha aggiunto, ”e’ tanto piu’ importante in quanto anche l’attuale governo israeliano cerca di limitare la liberta’ di espressione con leggi anti-democratiche”.

Le donne sono state fotografe nude con davanti uno striscione che recita: ‘Amore senza confini’ e ‘Sostegno a Aliaa Elmahdi. Le sorelle israeliane’.

donne israeliane

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: