quando non ci sono ideali in cui credere l’uiomo diventa cosi..colpa anche dei politici e dei loro esempi   Leave a comment


3/5/”2014  Fiorentina –NApoli   1 a 3

 

Coppa Italia, scontri all’Olimpico. Tifoso del Napoli gravissimo, fermo in ospedale per ultrà della Roma

 

E’ stato sottoposto a provvedimento restrittivo Daniele De Santis. Secondo gli inquirenti sarebbe lui ad aver fatto fuoco contro i 3 partenopei,uno dei quali in fin di vita.Dieci le persone ferite negli scontri. In tribuna il premier Renzi. Dopo attimi di tensione anche all’interno dello stadio, la decisione di giocare la partita dopo l’ok dei tifosi. Il sindaco : “Roma non merita di essere oltraggiata”

di FEDERICA ANGELI e LORENZO D’ALBERGO

 

Colpi di pistola, feriti, lanci di petardi e scontri. A poca distanza dall’inizio della finale di Coppa Italia Fiorentina Napoli, allo stadio Olimpico è guerriglia. Tre tifosi del Napoli sono stati raggiunti da colpi di pistola, in viale di Tor di Quinto, uno è molto grave. Ritrovata la pistola e 9 bossoli. In totale negli scontri sono rimaste ferite una decina di persone. Ma per i tre feriti da colpi di arma da fuoco le attenzioni degli inquirenti si sono concentrate su un ultrà della Roma, Daniele De Santis ricoverato all’ospedale Gemelli per frattura. L’uomo è stato interrogato dalla polizia ed è poi stato sottoposto a provvedimento restrittivo. De Santis, noto come “Gastone”, era uno dei tifosi che entrò in campo e impedì lo svolgimento del derby di Roma del 2004, dopo che era stata diffusa la falsa notizia di un bambino investito da un’auto della polizia. E’ proprietario di un chiosco vicino all’Olimpico che sarebbe stato preso d’assalto dai tifosi del Napoli.

 

 

 

 

Fiorentina – Napoli inizia con 45 minuti di ritardo, dopo intensi negoziati tra i capi ultras e i responsabili dell’ordine pubblico. Dopo gli incidenti fuori dallo stadio, con il ferimento di tre tifosi napoletani, l’atmosfera dentro l’Olimpico è molto tesa: fumogeni, cori e petardi in campo (uno stordisce un vigile del fuoco). Poi l’ok delle tifoseria napoletana guidata da Gennaro De Tommaso, detto Genny a’ Carogna. Ecco l’annuncio di Stefano Mattei e Alessandro Antinelli: “Un tifoso del Napoli, a nome di tutta la tifoseria ha detto giochiamo”.

Genni o carogna

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: