Archivio per 26 aprile 2016

ESPLICAZIONE DEL TANTRA (EXPLANATION OF TANTRA   Leave a comment


IL SENTIERO DEL TANTRA

(di CONCETTO NAIYRANA CAMMISA)

 

Devi assorbire lo spirito del Tantra

“Mentre fai l’amore non controllarti, entra nel caos, in uno spazio senza alcun controllo. Sarà pauroso, avrai paura, sarà come una specie di morte. La mente ti dirà, “Controllati!” o ancora, “Salta dentro e rimani in controllo, altrimenti cadrai in un abisso!”. Non ascoltare la mente, perditi, abbandonati completamente, e senza alcuna tecnica arriverai ad avere un’esperienza di là dal tempo. Non ci saranno due persone ma una sola: un’unicità. La consapevolezza sarà presente, una passiva e lucida consapevolezza, saprai cosa succede perché sarai totalmente attento. In effetti, tu non sarai lì, ma la consapevolezza sarà presente.
Devi assorbire lo spirito del tantra, non è una tecnica da imparare.”

Osho, This Very Body the Buddha, Vol. 1, Talk #8

Il Tantra ha totale fiducia in te

“La visione tantrica è una delle più grandi visioni mai sognate dall’uomo: una religione senza sacerdoti, senza templi, senza organizzazioni. Una religione che non distrugge l’individuo, ma lo rispetta tremendamente. Una religione che stima l’uomo e la donna, ordinari. Questo tipo di stima va realmente in profondità, il Tantra ha fiducia nel tuo corpo, nessun’altra religione si fida del tuo corpo. Quando una religione non si fida del corpo, crea una divisione tra te e il tuo corpo, ti rende nemico del tuo stesso corpo, inizia a distruggere la saggezza naturale del corpo.
Il Tantra si fida del tuo corpo, dei tuoi sensi, della tua energia. Il Tantra si fida di te – totalmente, non nega nulla, ma trasforma tutto.
Come arrivare ad una visione tantrica? Questa è la mappa che inverte la rotta, ti porta dentro, e va oltre.
La prima cosa è il corpo, il corpo è la tua base, il terreno dove ti sei stabilito. Renderti antagonista verso il tuo corpo ti distrugge, ti rende schizofrenico, miserabile, crea l’inferno. Tu sei il corpo. Ovviamente tu sei molto di più del corpo, ma quello seguirà. Prima di tutto, sei il corpo. Il corpo è la tua realtà di base, quindi non essere mai contro il tuo corpo. Ogni volta che sei contro il tuo corpo, stai andando contro Dio. Ogni volta che non rispetti il tuo corpo perdi il contatto con la realtà, il tuo corpo è il contatto, il ponte. Il corpo è il tuo tempio.
Il Tantra insegna riverenza per il corpo, amore, rispetto, gratitudine. Il corpo è una meraviglia, il più grande di misteri.”

Osho, Tantric Transformation, Talk #7

 

Saraha è il fondatore del Tantra

“Saraha è nato dopo il Budda, circa duecento anni dopo, era in linea diretta con lui, ma in un ramo diverso. Una diramazione si muove da Mahakashyapa a Bodhidharma, e da lì nasce lo Zen – ancora adesso ricco di fioriture. Un’altra diramazione si muove dal Budda a suo figlio, Rahul Bhadra, da Raul Bhadra a Sri Kirti, da Sri Kirti a Saraha, quindi da Saraha verso Nagarjuna – questa diramazione è quella tantrica, e continua a portare frutti in Tibet. Il tantra ha convertito il Tibet e Saraha ha fondato il tantra, proprio come Bodhidharma ha fondato lo zen. Bodhidharma ha conquistato la Cina, la Corea, il Giappone, e Saraha ha conquistato il Tibet.
Questi canti di Saraha sono di una gran bellezza, il fondamento del tantra. Per prima cosa devi comprendere l’attitudine del tantra nei confronti della vita, la visione che il tantra ha della vita. La cosa più importante del tantra è molto radicale, rivoluzionaria, ribelle – la visione basilare è che il mondo non è diviso in ciò che è più basso e ciò che è più alto, ma è un unico elemento, il più basso ed il più alto si danno la mano. Il più alto include il più basso, e viceversa. Il più alto è nascosto nel più basso, e viceversa, quindi il più basso non deve essere denigrato, né condannato, né distrutto o ucciso. Il più basso può essere trasformato, gli deve essere permesso il movimento verso l’alto … solo così può diventare più alto. Non esiste uno spazio vuoto senza collegamenti tra il diavolo e Dio: il diavolo si porta Dio dentro, molto profondamente nel cuore, e una volta che il cuore ha iniziato a funzionare, il diavolo diventa Dio.
Questa è la ragione per cui la radice reale della parola diavolo indica la stessa cosa del divino, deriva dalla parola ‘divino’: è il divino, ma non ancora evoluto, è solo questo.”

Osho, The Tantra Experience, Talk #1

 

Samadhi e sesso sono espressioni della stessa energia

“Il Tao ha il suo tantra. Per prima cosa il Tao non divide mai tra il basso e l’alto, questa è la sua bellezza, nel momento in cui lo fai diventi schizofrenico, nel momento in cui affermi che qualcosa è sacro e qualcosa è profano, ti stai dividendo. Nel momento in cui sostieni che esiste qualcosa di spirituale e qualcosa di materiale, tu sei diviso. Stai tagliando la realtà in due parti. La realtà è una, non esistono materia e spirito. La realtà è una e si esprime in molte forme: in un livello come materiale, in un altro come spirituale. La spiritualità non è più alta e la materialità non è più bassa – stanno allo stesso livello: questa è un’attitudine taoista. La vita è una sola, ha una tremenda unicità e non esistono valutazioni.

La prima cosa nel Tao è quindi l’abbandono della dualità. Il sesso non sta sul gradino più basso e il samadhi su quello più alto. Samadhi e sesso sono ambedue espressioni della stessa energia. Non ci sono lodi sul samadhi e tutto da condannare sul sesso, l’accettazione del Tao è assoluta, totale. Non c’è nulla di sbagliato nel corpo e niente di bello nello spirito – ambedue sono belli. Diavolo e Dio sono una sola cosa nel Tao, buono e cattivo sono insieme nel Tao – è la comprensione più alta non-duale. Non c’è né condanna né preparazione. Preparsi per cosa? Ci si può solo rilassare ed esserci.”

Osho, Tao: The Pathless Path, Vol. 2, Talk #4

 

L’energia sessuale non è altro che energia divina

“Il cristianesimo intende il sesso come una caduta, mentre il tantra vede il sesso come la risposta giusta. Cristianesimo e tantra sono proprio opposti uno verso l’altro. Non solo il cristianesimo, il Giainismo e molte altre religioni sono totalmente contrarie al sesso; la ragione per cui lo avversano è che ha il cinquanta per cento delle possibilità di caduta verso il basso, e questo è pericoloso.

Cercano di farti viaggiare su altri percorsi dove questa percentuale del cinquanta per cento non esiste, ma, matematicamente, è proprio il cinquanta per cento. Veramente la percentuale è del novantanove per cento in quanto il sesso è un’attrazione ed una forza inconscia tale che è difficile restare nella consapevolezza e in meditazione. Sperimentandolo, diventerai inconscio, e se resti inconscio nell’orgasmo, non arrivi da nessuna parte.

Il novantanove per cento della possibilità di caduta avviene attraverso il sesso. Forse hai solo una possibilità su cento di salire verso l’alto, ma il tantra afferma che la percentuale delle cadute può essere ridotta con le giuste tecniche, e che uomini e donne possono essere ben preparati, per cui fare l’amore può diventare un’arte – la più grande delle arti. Conoscendo questa arte puoi avvicinarti con cautela e delicatezza, quindi non diventa un rilassamento temporaneo, un sollievo, ma un sacro culto …
image
Il sesso può darti la risposta ma, se sei diventato molto intellettuale, solo allora il sesso potrà darti la risposta. Su qualsiasi livello intellettuale ti trovi puoi essere invitato alla sessualità e, se ti sei spostato troppo nella mente dovrai cadere verso l’estremo opposto, solo allora gli opposti al tuo interno si incontreranno, facendoti diventare un’unità…

Attraverso un’esperienza del sesso profonda e meditativa, arriverai a sapere che l’energia sessuale non è altro che energia divina. Il sesso è diventato samadhi.”

Osho, The Supreme Doctrine, Talk #14

 

Tantra è la scienza del trasformare semplici amanti in anime gemelle

“In Oriente abbiamo sviluppato una scienza, per cui anche se non troviamo l’anima gemella la possiamo creare. Questa scienza si chiama tantra. Trovare l’anima gemella significa trovare la persona con cui tutti i tuoi sette centri s’incontrano naturalmente. Questo è impossibile. Una volta ogni tanto può succedere, un Krishna e una Radha, uno Shiva ed una Shakti, e quando succede è incredibilmente bello. Ma è come un lampo, non puoi farci affidamento. Se vuoi leggere la Bibbia, non puoi aspettare che arrivi il lampo per poter leggere. Il fulmine è un fenomeno naturale, ma non affidabile.

Se aspetti di incontrare la tua anima gemella, sarebbe come aspettare il fulmine per leggere la Bibbia ma, anche se avviene, non potrai leggerla a lungo. Per un istante sarà presente, e nel momento in cui avrai aperto la Bibbia, sarà scomparso.
Per questo è stato creato il tantra. Il tantra ha un’ approccio scientifico. Il tantra è alchimia; può trasformare i tuoi centri, quelli dell’altro, può creare un ritmo e armonia trà te ed il tuo amato. Questa è la bellezza del tantra, è come portare l’elettricità nella tua casa. Puoi accenderla o spegnerla ogni volta che vuoi. Ne puoi fare migliaia di usi, può rendere la tua stanza più fresca o più calda e questo è un miracolo. Questi sette centri dentro di te non sono altro che centri di elettricità del corpo: quindi, quando parlo di fulmine, non pensare che è solo un simbolo – ma intendilo letteralmente.

Nel tuo corpo, esiste una sottile corrente elettrica, molto sottile. Ma più è sottile, più va in profondità. Non è molto visibile. Gli scienziati dicono che tutta l’elettricità che è nel tuo corpo, se messa insieme, può essere usata per accendere cinque lampadine. Non è molto. Quantitivamente non è molto, quantitivamente l’atomo non è molto, ma qualitativamente… se esplode, ha un’energia tremenda.
Questi sette centri, questi sette chakras di cui lo Yoga e il Tantra hanno parlato nel corso dei secoli, non sono altro che cinque nodi nella corrente elettrica del tuo corpo. Possono essere cambiati; possono essere riorganizzati. Gli si può dare una nuova forma. Due amanti possono essere trasformati cosi profondamente che tutti i loro sette chakra possono iniziare ad incontrarsi.
Tantra è la scienza che trasforma dei semplici amanti in anime gemelle. E questa è la grandezza del Tantra. Può trasformare l’intera terra; può trasformare ogni coppia in anime gemelle.”

Osho, Philosophia Perennis, Vol. 1, Talk #8

 

 

Il Tantra inizia dalle fondamenta

“Il tantra afferma che il sesso è profondo perchè è la vita stessa, ma puoi anche essere interessato al tantra per motivi sbagliati. È meglio non farlo, e sentirai che non è pericoloso: il tantra trasforma la tua vita…
Mi hanno chiesto, “Qual’è la materia centrale e principale del tantra?” La risposta è: sei te! Tu sei la ragione centrale principale del tantra: quello che sei proprio adesso e quello che è nascosto dentro di te e può crescere, quello che sei e quello che puoi diventare. Adesso sei un’unità sessuale e fin quando non lo capirai profondamente non potrai diventare spirito, un’unità spirituale. La sessualità e la spiritualità sono due estremi di una sola energia.
“Il tantra inizia con te così come sei, lo yoga inizia con le possibilità che puoi sviluppare. Lo yoga inizia dalla fine, il tantra dall’inizio. Va bene iniziare dalle fondamenta, va sempre bene iniziare dalle basi, se invece lo scopo finale diventa la base, stai creando miseria non necessaria. Non sei lo scopo, né l’ideale. Devi diventare dio, l’ideale, e sei solo un animale. Quest’animale va su tutte le furie per l’ideale, diventa matto, folle.
Il tantra afferma, dimenticati di dio. Sei animale, afferralo nella sua totalità. In questo tipo di comprensione ciò che è divino in te, emergerà, e se non puoi crescere con quel tipo d’apertura, dimenticati del tantra, non è adatto a te. Gli ideali non potranno espandere all’esterno le tue possibilità, potrà essere d’aiuto solo la conoscenza della realtà. Sei tu il soggetto centrale del tantra, così come sei e puoi diventare, la tua realtà e le tue possibilità sono il soggetto del tantra.

A volte le persone iniziano a reclamare. Comprendendo il tantra, visto che dio non entra nella discussione, né il moksha, la liberazione, né il nirvana, allora che tipo di religione è il tantra? Il tantra afferma qualcosa che ti rende disgustoso, e che non vuoi discutere. Chi vuole discutere del sesso? Ognuno pensa di sapere tutto sul sesso: se puoi riprodurre, pensi di sapere tutto…
Nessuno vuole discutere del sesso ed il sesso è il problema di tutti. Nessuno vuole discutere dell’amore e tutti si sentono sempre dei grandi amanti. Guarda la tua vita! Non c’è altro che odio, ogni cosa che descrivi come amore non è altro che un po’ di rilassamento, un po’ di distrazione dall’odio. Guardati intorno e saprai cosa pensi dell’amore.”

Osho, The Book of Secrets, Talk #32

 

 

 

 

Giuliana Conforto – Millennjum Reality nel Mistero   Leave a comment


Gli eventi precipitano

Perché tanti disastri, perché le guerre, il clima atmosferico impazzito, quello sociale e umano allo sbando e perché tanta fretta a concludere “riforme” che, secondo me, non sono affatto tali? Le risposte sono tante, ma c’è una che in genere sfugge. L’attenzione a stragi e a problemi insoluti nasconde la soluzione: l’unità tra Uomo e Universo, composto di infiniti mondi intelligenti, mondi nel futuro rispetto al nostro presente, come ha affermato Giordano Bruno e oggi confermano i calcoli.
 
Il mondo è in guerra… perché? Perché la mente umana è “educata” a credere alla divisione, vincolata a una memoria comune, scissa tra creazione ed evoluzione. Da un lato teologie secondo cui il “buon dio” caccia Adamo ed Eva dal paradiso e, dall’altro, teorie come quella del Big Bang che espellono l’uomo – “unico” osservatore dell’universo – dall’universo stesso. Alla base di entrambe c’è un “unico dio” venerato da tutti, il tempo lineare, utile a calcolare le traiettorie dei proiettili, le orbite dei pianeti e persino le tappe dell’evoluzione cosmica e/o biologica. Questo “unico dio” domina la storia umana, fa crescere il debito e la miseria dei tanti, i profitti e i privilegi dei pochi che dirigono le finanze, la politica e il culto per lo stesso “unico dio”.
 
Il fatto è che questo “unico dio” non esiste affatto in Natura, ma ormai tutti ci credono e il potere mondiale lo rende reale, coltivando un “sapere” contro… Natura.
 
La Vita si rigenera in attimi imprevedibili, il cambio del clima è improvviso e i mutamenti sono senza precedenti, riconoscono tutti. Il rischio è che qualcuno dubiti di un “sapere” che è l’arma più efficace e duratura del potere; quest’ultimo ha fretta perciò di garantirsi il controllo sui popoli e sui media, di accrescere la paura del “nemico” e quindi riaffermare la “necessità” del suo migliore business: la produzione e la vendita di armi.
 
Oltre al tempo lineare in terra, un altro grande inganno: lo spazio “vuoto” in cielo. In luglio 2014, i tecnici NASA dichiarano che la sonda Voyager 1 potrebbe non aver superato i “confini” del sistema solare, come era stato riportato in modo trionfale nel 2012 da tutti i quotidiani. Con un’altra sonda (IBEX) i tecnici avevano scoperto la natura della bolla magnetica – l’eliosfera – in cui è immerso il sistema solare, cioè siamo immersi. I suoi “confini” si comportano come specchi del vento solare. Che c’è oltre questa bolla? Forse niente; l’eliosfera può essere una caverna platonica sulle cui “pareti” – gli apparenti spazi “vuoti” o meglio gli specchi – vediamo proiettate le ombre, cioè immagini in 3D, ologrammi, come ho scritto nel mio libro Baby Sun Revelation. Questa ipotesi sconvolge le menti.
 
“La luna è un ologramma? E allora le maree, le sue influenze sulla terra?”
 
Vuoi vedere un ologramma? Guardati allo specchio! Il tuo corpo è un ologramma, perché il tutto (olos) è scritto in ogni elemento del tutto. Il DNA del tuo intero organismo si ripete identico in ogni tua cellula. Ciò non esclude che tu abbia peso, relazioni e influenze con l’ambiente che ti circonda. Il vincolo principale tra terra e luna non è la gravità, ma la rotazione (lo dimostra il fatto che ci fa vedere solo una faccia). L’universo osservato è un ologramma, una matrix o realtà virtuale. Non invito a credere a me, ma a verificare la validità delle idee dominanti – la vacuità dello spazio, la linearità del tempo, la solidità della materia – e le conseguenze laceranti che derivano dal credo nelle stesse.
 
Gli eventi precipitano, perché la Natura le sta smentendo a ritmi accelerati. Il potere, che pochi mesi fa aveva indossato la maschera del buono e raccolto il consenso delle masse, ora ha fretta di stabilire norme per controllare meglio i popoli. Non ci riuscirà, ma la confusione delle menti, che credono ancora alle parole rassicuranti dei leader vincenti, accresce le difficoltà lungo la non facile strada verso la libertà.
 
Tutti credono al debito che cresce nel tempo e nessuno sa cos’è il tempo!
 
Alla falsa linearità del tempo è legato il credo globale nei limiti di energia, il motivo per cui “l’uomo deve lavorare con il sudore della fronte” e/o combattere il proprio simile per accaparrarsi le varie risorse che sono sempre e comunque scarse. La Natura sta mostrando la Sua Intelligenza, dimostrando che i limiti di energia non esistono, smentendo così il “sapere” alienato e alienante che ha dominato la storia tragica di questo mondo. Tutti gli organismi usano in modo naturale e da sempre l’energia del “vuoto” che le scienze oggi riconoscono e però non sanno ancora utilizzare. Innovazione e creatività, intelligenza collettiva dimostrano che i limiti dell’uomo non esistono; sono stati inventati dalle religioni che, con la pretesa di rappresentare un “dio eterno”, hanno controllato la sessualità dell’umanità, rendendola infelice. La Natura tutta si rigenera con il sesso, non è soggetta al degrado e all’usura delle macchine.
 
Gli eventi precipitano, perché i tempi in Natura accelerano e spodestano il “dio unico” dal piedistallo della presunta “immutabilità” su cui lo ha posto la memoria comune. Non sarà il caso di cancellarla o magari “resettarla” come si dice in gergo informatico? Chi vuole può farlo, ma deve ammettere di non sapere che cos’è il tempo, risvegliarsi dall’oblio della propria mente automatica che crede a “certezze”… mai verificate.

 

 

 

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: