Le persone vengono nella tua vita per una ragione…   Leave a comment


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

image-13-09-15-04-22-6

 

 

nudo di donna spirale

 

 

eva nel paradiso terrestre..

 

 

nudo sculture body

 

 

Kamasutra piacere sacro

 

 

bonobos si baciano

 

 

LUIGI POPEO 5 PS VERDE

 

 

Frida khalo colonna vertebrale

 

 

coppia eros

 

 

MetArt_Another_Mariko-A_medium_0078

 

 

lanterne verso il cielo

 

 

Cassiopeia nube di detriti

 

 

couples black

 

 

I bimbi manifestano contro le eradicazioni a Cellino San Marco-2

 

 

volare gif

 

 

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

nudo donna 2 maurizio poll

 

 

MetArt_Another_Mariko-A_medium_0141

 

 

Nature is my religion

 

 

63d45-1

 

 

Michelangelo Pietà vaticana volto Gesù

 

Jpeg

Mara Maddalena..la discepola..prediletta di Gesù  Jpeg

 

lesbian bath

 

 

 

 

 

kisses gif

 

 

 

BACIO GIF

 

 

tango-sorrriso-1

 

 

yoga 6

 

 

Adamo ed Eva 1,6 mb

 

 

CI CREDI ALL'AMORE A PRIMA VISTA

 

 

cristo_di_san_giovanni_della_croce

 

 

 

abu 1

 

 

 

pietà 2

 

 

cielo stellato alberi

 

 

Andrea Barghi 6

 

 

 

 

Adamo Michelangelo

 

 

nikola tesla

 

 

andrea firenze rit.

 

 

 

 

bonobo Andrea

 

 

bambina e cane 500 px

 

 

 

https://andreasinicatti.wordpress.com/2016/07/02/la-princeton-university-ha-dimostrato-scientificamente-lesistenza-della-coscienza-globale-e-che-la-noosfera-cioe-la-mente-umana-collettiva-riesce-ad-influenzare-in-qualche-modo-anche-gli-el/

Dopo i clamorosi successi di Blue’s e Oro, incenso e birra, l’artista torna con un disco altamente introspettivo, mentre vive un periodo di profonda depressione presso il suo ritiro diAvenza, e ciò diventa particolarmente evidente in canzoni quali Ridammi il sole e Povero Cristo, oppure con le più dure e spesso ironiche Un’orgia di anime perse, Il pelo nell’uovo (il cui testo è, per la prima volta, di Pasquale Panella), I frati e L’urlo. Quest’ultima è il brano che nell’estate del 1992 anticipò l’uscita dell’album[3]: si tratta di una cover di Karate degliEmperors, a sua volta riproposta da Santana come Everybody’s everything, con testo originale di Zucchero. Decisamente più dolci sono le note delle ballate It’s all right (la promessa),Miss Mary (le cui liriche sono firmate da Elvis Costello) ed Anna Solatia, caratterizzata da un tappeto sonoro, sul quale viene recitato il testo da Zucchero, la cui voce è trattata con effetti d’incisione ispirati alla Psichedelia. L’arpeggio di Anna Solatia verrà ripresa dallo stesso Zucchero anni più tardi per l’incisione di Sabor a ti, brano facente parte dell’album La sesión cubana. Infine da citare la particolare e quanto mai ambigua Pene e Miserere, che ha una parte di canto lirico, affidata a Luciano Pavarotti, poi sostituito, per gli spettacoli live, da Andrea Bocelli. Quest’ultimo brano, come raccontato ne Il suono della domenica – Il romanzo della mia vita, è il risultato di tre anni vissuti in una profonda depressione.

Prodotto ancora una volta da Corrado Rustici, Miserere è un album che segna una svolta nelle sonorità di Zucchero: sul tappeto soul e r&b vengono ricamati suoni sofisticati e molto ricercati, ottenuti anche attraverso l’impiego del personal computer. Il disco segna anche l’inizio di una collaborazione che continuerà nel tempo, quella con Pasquale Panella, che firma il testo di Il pelo nell’uovo.

L’album ha venduto 780.000 copie in Italia e 1.400.000 in Europa raggiungendo la prima posizione in classifica in Italia per 13 settimane e l’ottava i

 

 

 

 

 

 

 

 

 

(Salmo 118)  testo e musica di Kiko Arguello..fondatore del cammino..neocatecumenale

Signore tu mi scruti e mi conosci,

tu sai quando mi corico e mi alzo.

 Da lontano conosci i miei pensieri,

ti sono familiari i miei cammini.

Non è ancora sulla mia lingua la parola  e già tu Signore, la conosci tutta.

Fa Mi stringi alle spalle, mi attacchi di fronte

e nello stesso tempo  hai posto su di me la tua mano:

e questo è scienza misteriosa per me, scienza che non arrivo a capire

scienza così alta che io non comprendo.

MA DOVE ANDRÒ LONTANO DAL TUO SPIRITO,

MA DOVE DAL TUO VOLTO FUGGIRÒ?

Se salgo fino in cielo tu sei là,

SE SCENDO NELLA MORTE, LÀ TI TROVO.

MI STRINGI ALLE SPALLE, MI ATTACCHI DI FRONTE

e nello stesso tempo hai posto su di me la tua mano:

E questa è scienza misteriosa per me,

scienza che non arrivo a capire

Scienza così alta che io non comprendo.

 

Signore, tu mi scruti e mi conosci,

tu metti alla prova il mio cuore,

perché non percorra un cammino di doppiezza,

 

 

https://andreasinicatti.wordpress.com/2016/08/12/allora-entrerete-nel-regno/

 

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: