Archivio per la categoria ‘auto ad idrogeno

Il Regno di dio..è già presente..   Leave a comment


 

sono un teologo..eretico..potrei definirmi..gnostico.
Ho sempre creduto..che Gesù..la Parola..incarnata..del Creatore..dell’Universo..
è nello stesso tempo..colui..per..mezzo del quale..ogni cosa..è stata creta.. ( prologo del vangelo di Giovanni ) .
il Messianesimo..è..già presente.. la Fisica Quantistica..ha scientificamente dimostrato..che tutto l’Universo..è..materia..a diversi stadi..di concentrazione..secondo..l’equazione..di Einstein.. (E = mc2 è l’equazione che stabilisce l’equivalenza e il fattore di conversione tra l’energia e la massa di un sistema fisico. )
Si conoscono..ormai..scientificamente..attualmente..circa 8 diverse..materie.
“E indica.. l’energia contenuta.. o emessa.. da un corpo, “m” la sua massa e “c” la costante velocità della luce nel vuoto.

Venne enunciata da Albert Einstein nel 1905 nell’ambito della relatività ristretta, benché non compaia nel primo articolo sulla teoria del giugno, ma in un secondo del settembre intitolato “L’inerzia di un corpo dipende dal suo contenuto di energia?”[1].

È probabilmente la più famosa formula della fisica, grazie all’intreccio di novità, semplicità ed eleganza.

Si conoscono..scientificamente..circa 8 diverse,,concentrazioni..di materia..che spazia..da quella..elettromagnetica..l’unica visibile..dall’occhio umano..alla materia oscura..che è..approssimativamente..il 94% della materia esistente, .poi..esiste..un tipo di materia..chiamata..dagli scienziati..Forza debole;
questa materia..vibrazionale..è generata..dalle emozioni..che l’uomo..prova..con la sua intelligenza.
E’ l’unico..tipo..di materia..che ha la capacità..di attraversare..tutte le altre materie.
Questa forza..sarà..la responsabile..del cambiamento dell’ Umanità.
Cambierà..la coscienza..”circuita” dell’uomo..reso incapace..di sentire..la sua Coscienza..originaria.
Come insegnò..Gesù..il Regno di Dio..è..”dentro di noi..e fuori di
noi.” ” alza un sasso..e lì..mi troverai ” ” beato chi non cessa mai..di cercare..perchè..alla fine..troverà..il regno” ( vangelo..di Tommaso apostolo..fratello di Gesù..altrimenti detto.. ” detti segreti..di Gesù.
Questo è..quello che alla fine..ho trovato..
Questa..è la vera.. liberazione..dell’anima ..umana.
Andrea Sinicatti..blogger.. ( https://andreasinicatti.wordpress.com

Pubblicato 6 settembre 2016 da sorriso47 in 9(11 truth, 9/11, 9/11 truth, agapè, Albert Einstain, Amina Tyler.., amore, anima, ANIMA ANIMUS, anima e corpo, animus, antica farmacia profumeria S.M.Novella, ASTROFISICA, attentato torri gemelle, Attualità, auto a risparmio energetico, auto ad acqua, auto ad idrogeno, AVVENTO DEL REGNO DI DIO, beauty, beauty of Universe, bellezza, blog, cambiamento, catene religiose, compassion, compassione, conflitto Israele Palestina, conoscenza, conoscenza di se stessi, contemplazione, corpo umano, corporeità umana, Coscienza Collettiva, coscienza originaria, creazione, cristianesimo, cuore di dio.., Dio, dogma, dogmatismo, dogmi, dottrina, dottrina sessuale, earth, Ebraismo, educazione, educazione sessuale, ENERGIA DEBOLE, energia elettromagnetica, energia gratis, energia pulita, energia senza fili, erich fromm, eros, esegesi, essere, estasi, etica sessuale, femminismo islamico, Fisica, fisica quantistica, fratellanza, gendre, genere, Gesù, Gesù Cristo, Gesù Cristo..frasi celebri, Giordano Bruno, Giuliana Conforto, giustizia, gnostici, Gnosticismo, God Father, God Mother, Gospel, grace, human creativity, il principio..era il Verbo, il Regno..., Il Verbo, inganno globale, Kesher Foundation, l'uomo è..eterno.., la bellezza..salverà..il mondo, la Grande Unione, la Natura è la mia religione, la nostra terra, la terra è il mio santuario, laici, le persone vengono nella tua vita..per..una ragione, LETTURE CONSIGLIATE, liberazione culturale, liberazione sessuale, libertà, Lobbies, Lobbies americane, love, manipolazione masse, manipolazione mediatica, manipulación mediática, maschio, Massoneria, Massoneria conservatrice, Media e tecnologia, medicina alternativa, medicina olistica, medicine naturali, mente interiore, mente razionale, menzogna, messianesimo, misericordia, mistificazione, morale, Nag Hammadi, Natura, naturismo, Nikola Tesla, Noam Chomsky, nude, nudismo, pace, Parola, Parola incarnata, Parola storica, parole segrete di Gesù, passion, passione, passioni, passioni umane, pedr mezzo di lui..tutte le cose..sono state..create, pensatori, perdono, piacere, Piergiorgio Odifreddi, Popoli e politiche, poveri, poveri in spirito, principio femminile, principio maschile, psichiatri, psicologi, psicologia, psicoterapia, regno di dio, riflessioni, sacro, salute, salute benessere, scienza, Scuola, segni, sensi, sensibilità, sensibilità naturale, sesso, sesso umano, sessualità, sessualità femminile, sessualità sacra, sessualità sacralizzata, sessualità umana, sex, sexual love, sexualidad, sexuality, Signore tu mi scruti..e mi conosci, società, Società e costume, Solidarietà, soul, soul and body, Spirito cosmico, spiritualità, spiritualità laica, spiritualità razionale, spiritualità tantra, Tantra, tantrismo, TED talks, Ted.com, teologia, terapia genica, terra, the beauty..and tenderless..of human..eros..love, theology, torri gemelle, truth, TULLIO SIMONCINI, tumore, Tutto è Uno, tutto non succede per caso, umanesimo, umanità, un altro mondo, Universe, Universo, uomo, uomo donna, VANGELO, vangelo di Tommaso, Verità, vita, vita dopo la morte, vitamina C, women's wriths, Wright, Yoga, yoni

Taggato con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Auto a risparmio energetico   Leave a comment


 

Lo hanno chiamato “New Global Traction”

ed è un nuovo sistema di trazione automobilistica che,
grazie a 2 semplici modifiche alla trasmissione tradizionale di qualunque autoveicolo a 2, 4 o più ruote, garantisce un risparmio in termini di consumi e, dunque, di inquinamento (atmosferico e acustico) di oltre il 70%.
E il brevetto è italiano.

Il sistema permette al veicolo di accelerare solo per effetto del cambio di rapporto, senza usare l`acceleratore e mantenendo il motore al regime minimo di 1000 giri al minuto.
L`energia cinetica recuperata consente di abbattere sia i costi di gestione sia i gas di scarico emessi nell`atmosfera perché, di fatto, si usa una quantità di carburante di gran lunga inferiore al normale.

L`idea è venuta a un gruppo di imprenditori lombardi che ha fondato una ditta, la Legimac e presentato il progetto a
importanti aziende europee suscitando, soprattutto in Germania, notevole interesse per una possibile produzione su larga scala.
Presto, inoltre, il progetto “New Global Traction” verrà illustrato anche a imprenditori statunitensi interessati a
sfruttare conoscenze e innovazioni tecnologiche per raggiungere l`obiettivo di ridurre il surriscaldamento globale del pianeta, abbattendo le emissioni di gas serra, come recentemente auspicato dal presidente americano, Barack Obama.

Non si tratta dunque di un`utopia, il sistema è stato già realizzato e collaudato e i risultati verificati.
“L`installazione del New Global Traction non stravolge la normale catena di montaggio delle vetture moderne – spiega Mauro Raccanello, uno degli inventori del meccanismo e imprenditore nel settore automobilistico, con alle spalle 30 anni di esperienza con la Ferrari.
Le aziende possono montare il meccanismo direttamente sulle macchine in produzione con costi irrisori che, dunque, non inciderebbero più di tanto sul prezzo finale della
vettura.
Il vantaggio, però, sarebbe quello di creare un`automobile davvero moderna ed ecologica, incentivando il mercato e dando un concreto contributo alla salvaguardia dell`ambiente”.

BREVETTO HIDROMOVING- (ACQUA catalizzata e scomposta in H e O )

La vettura è IBRIDA…non è solo ad acqua trasformata in Ossidrogeno…ma viene alimentata con il suo carburante originale al quale viene iniettato in camera di scoppio l’Ossidrogeno.

Questo nuovo video , è complementare al video amatoriale ” auto ad acqua evoluta”, dove viene mostrato il sistema Hydromoving in funzione, per cercare di spiegarne meglio il funzionamento ed i pregi. La vettura è IBRIDA…non è solo ad acqua trasformata in Ossidrogeno…ma viene alimentata con il suo carburante originale al quale viene iniettato in camera di scoppio l’Ossidrogeno.Vi prego di condividerlo in modo da consentire a noi che stiamo lavorando per un’ambiente più pulito la giusta visibilità presso gli enti accreditati e convincerli che l’aria respirabile non è un’Optional..Finalmente il 4 Giugno 2015 finalmente abbiamo costituito la NEWCO…per cui la richiesta finale in questo video ritenetela superata.Grazie di cuore a tutti. Lorenzo
http://www.hydromoving.com

L’elettrolisi dell’acqua è il processo che, facendo passare della corrente elettrica attraverso l’acqua, rompe i legami delle molecole di H2O per produrre idrogeno ed ossigeno gassosi. Si è dimostrato che l’aggiunta del prodotto dell’elettrolisi dell’acqua al combustibile (benzina o diesel) migliora significativamente le prestazioni e le emissioni dell’autoveicolo.

 

L’interesse nell’idrogeno è aumentato negli ultimi anni, questo è spiegabile dal fatto che tale sostanza è una risorsa inesauribile ed un vettore di energia amico dell’ambiente. Ma lo sfruttamento di queste proprietà è rallentato dall’enorme consumo di energia necessaria ad ottenerlo dall’acqua. Le normali tecniche oggi utilizzate impiegano circa 4kWh di energia per produrre un metro cubo di gas , quando bruciando la stessa quantità di idrogeno si rilasciano 3.55kWh di energia. Quindi sembrerebbe un processo inutilmente dispendioso.

Hydromoving, Lorenzo Errico e il sogno dell’auto ad acqua [VIDEO]

Qui entra in gioco l’esperienza e l’innovazione di Hydromoving che è stata capace di ottenere idrogeno da elettrolisi andando a ridurre notevolmente l’impiego di energia grazie ad uno studio durato più di dieci anni e supportato da ben due brevetti.

Il modello si basa su una struttura dell’acqua costituita da domini di coerenza secondo cui l’acqua liquida non è semplicemente un insieme caotico di molecole libera, mosse dall’agitazione termica e interagenti tramite urti, attrazioni e legami, ma un composto in cui convivono due stati di aggregazione aventi la stessa composizione molecolare, ma di cui una parte risulta essere coerente (ordinata) e una parte caotica.

Nel suo stato di equilibrio naturale, i dipoli elettrici dell’ acqua si trovano sottoposti a moti oscillatori vari, ma anche da oscillazione elettromagnetiche causali e relative emissioni (fotoni). Quando queste oscillazioni entrano in fase con l’oscillazione del campo di materia della molecola d’acqua, questa raggiunge una condizione di minore energia e attrae attorno a se altre molecole fino ad occupare un volume dell’ordine della lunghezza d’onda generata

I domini di coerenza si possono visualizzare come palline immerse in un mare di acqua liquida non coerente. Sulla frontiera del dominio sono presenti molecole energicamente “eccitate” i cui costituenti hanno già quasi tutta l’energia alla ionizzazione o alla dissociazione.

La presenza di questi domini è favorita dalla vicinanza del liquido a superfici di materiale microporoso come ad esempio al piastra di una cella elettrolitica con le sue imperfezioni cristallografiche nanostrutturate. Si calcola che per il 13% delle molecole d’acqua costituenti il dominio di coerenza occorre una energia bassissima per essere dissociate in idrogeno e ossigeno.

Questo meccanismo spiega come sia possibile ottenere un’elettrolisi a elevata efficienza, e come tale efficienza la si possa ottenere attraverso un’alimentazione a impulsi elettrici secondo un’onda che ha come periodo (t0) il tempo di ripristino delle molecole d’acqua pronte alla dissociazione. In questo modo l’impulso raggiungerà le piastre nel momento in cui tutte le molecole quasi libere sono ripristinate, non avendo altro effetto su quelle ordinate e più stabili.
Sviluppo Software – control unit system dedicati
Il sistema Hydromoving funziona grazie ad una innovativa centralina capace di analizzare il comportamento dell’autovettura ed erogare on-demand la giusta quantità di Ossigeno ed idrogeno in rapporto stechiometrico, intervenendo sui relativi iniettori. Questo software, colloquiando con la centralina originale del veicolo, permette di modulare e calibrare la quantità del carburante originale e dell’iniezione di ossigeno ed idrogeno necessaria in maniera tale da non provocare false segnalazioni della MIL.

Lo staff della Hydromoving ha ottimizzato al meglio il software e l’hardware che controllano tutto il sistema raggiungendo dei risultati sorprendenti.

Prendiamo come riferimento una vettura con alimentazione benzina a norma emissioni EURO 4. Queste, a seconda della cilindrata, sono dotate di due o quattro sonde Lambda : una o due A/F ( Air/Fuel) a monte del catalizzatore o catalizzatori per i V6/V8/ V10 /V12, che controllano la stechiometria dell’alimentazione, quindi il rapporto 14,7 : 1, che è la miscela aria/ benzina ideale per il funzionamento del motore, e correggendo il tempo di apertura degli iniettori, nel momento in cui diventa Lean o Rich ( Magra o Grassa). La seconda sonda Lambda a valle del o dei catalizzatori è la sonda O2, che controlla direttamente, dopo il catalizzatore ,la quantità di O2 (Ossigeno) residua, controllando di fatto il suo corretto funzionamento. Infatti per una quantità anche minima di HH-O, la componente O2 (Ossigeno) si somma alla quantità di aria immessa nel motore attraverso il circuito di aspirazione, modificando di fatto il rapporto stechiometrico 14,7/1, e di conseguenza costringendo la centralina d’iniezione della vettura( dietro segnalazione di eccesso di Ossigeno da parte della seconda sonda lambda la O2) a correggere il tempo di apertura degli iniettori ,in aumento, in quanto ha rilevato un rapporto stechiometrico superiore a 14,7/1 viziato da un anomalo aumento di O2.

La conseguenza logica di un aumento del tempo di apertura degli iniettori non è altro che un maggior consumo di carburante.

Per questo motivo è necessario andare analizzare il comportamento dell’autovettura ed intervenire in maniera mirata e diretta sull’iniezione dell’idrogeno per massimizzarne i risultati.

Grazie ai software cosi realizzati è possibile aggiungere Ossigeno e Idrogeno nel motore e permettergli di lavorare in regioni tali da massimizzare la combustione e quindi ridurre gli idrocarburi incombusti e le emissioni di monossido di carbonio. Contemporaneamente questo consente di avere un notevole effetto di riduzione sui consumi di carburante anche superiori al 30%.

L’auto ad idrogeno è già una realta’..in Italia un’azienda crea auto che sviluppano idrogeno per elettrolisi   Leave a comment


Toyota Mirai

NEWPORT– L’auto che va ad acqua è ora in vendita. Alzi la mano chi non ha mai sognato di utilizzare dell’acqua per far viaggiare la propria auto. Oggi è possibile. E l’auto a idrogeno è solo un’applicazione del sogno fatto da bambino: acqua che si trasforma in idrogeno (elettrolisi) che a sua volta diventa energia per muovere un motore elettrico rilasciando ancora una volta acqua allo scarico. Acqua che diventa acqua e l’auto va. E l’industria automobilistica sembra tornata a crederci. E’ il caso di Toyota (ci sono però anche Bmw, Daimler, Hyundai, Honda e il gruppo Volkswagen) che dal 15 dicembre in Giappone inizierà le vendite della Mirai, berlina a idrogeno che poi a settembre arriverà anche in Europa. O meglio, in Danimarca, Germania e Inghilterra, dove hanno promesso, in totale, 80 stazioni di rifornimento. Abbiamo provato la Mirai sulle strade della California dove l’auto giapponese può già contare su 10 distributori di idrogeno (diventeranno 51 entro il 2017 e 100 nel 2020).

La Mirai ha un motore elettrico da 114 chilowatt, l’equivalente di 155 cavalli, con un’accelerazione da 0 a 100 in 9,6 secondi e una velocità massima di 178 km/h. L’idrogeno è compresso a 700 bar e stoccato in due serbatoi posteriori (sotto il sedile e sull’assale) realizzati in plastica rinforzata con fibra di carbonio, per un totale di 5 kg sufficienti, dichiarano in Toyota, a garantire un’autonomia di circa 500 km. A bordo della berlina giapponese c’è anche un pacco batterie al nichel, lo stesso della Prius, utilizzato per accumulare l’energia recuperata in frenata. In strada, la Mirai si dimostra subito rassicurante: le dimensioni da grande berlina la rendono ben ancorata alla strada, al resto ci pensa il baricentro spinto in basso da serbatoi e stack (l’elemento che contiene le fuel cell). A bordo si apprezza la silenziosità: per un’elettrica è scontato ma su un’auto alimentata a idrogeno, c’è sempre il «rischio» di ascoltare il sibilo che comprime l’aria da inviare nelle fuel cell. Nonostante poi il peso di 1.850 kg, la reazione alle accelerazioni è piuttosto rapida, in particolare in modalità Power mentre in Eco il pedale dell’acceleratore è parzializzato e ha una risposta più lenta. L’assetto è tarato in maniera ottimale per il mercato giapponese e americano mentre un cliente europeo potrebbe notare un certo rollio e un’eccessiva escursione delle sospensioni. Dettagli per un’auto che al tubo di scarico produce solo acqua. Nulla di più.

In Italia un ingegnere ha fatto molto di più..inserendo in una macchina ibrida un sistema di elettrolisi..con il quale l’idrogeno viene ottenuto dall’acqua di un serbatoio da 6 litri con la quale si sviluppa idrogeno utile per percorrere 6.000 Km..

Stan Meyer auto-acqua

La macchina ad acqua inventata da Stan Meyer

L’elettrolisi avviene a bordo dell’auto, senza la necessità di contenere l’idrogeno in bomboloni, quindi di avere una bomba sotto il culo. La macchina percorre 184 Km circa con 4 litri d’acqua.

Stan Meyer è considerato il secondo miglior inventore del secolo, dopo Tesla.
Questo video, è un segmento della programma Equinox di Stanley, trasmesso nel dicembre 1995 (approssimativamente). Guarda l’intero programma, intitolato “It Runs on Water”, raccontato da Artur C. Clarke.
Stan, riceveva delle minacce…inoltre, non voleva vendere la sua invenzione all’Arab Oil Corp.s. I militari volevano usare la sua invenzione per i loro mezzi.
Fu avvelenato nel marzo del 1998: fu ritrovato in un parcheggio, nei pressi di un ristorante, nella sua citta natale, di Grove City, Ohio.
Dopo una settimana, gli squali si erano appropriati dell’auto e tutti gli strumenti di sperimentazione, secondo quanto racconta suo fratello Steve.

Ottenne i brevetti, per la sua invenzione, ed era pronto per la produzione. Con 1500$, avrebbe trasformato la nostra auto, in una water car.
A Stan, venne offerto un milione di dollari, da un arabo, per archiviare la sua invenzione.
Ma Stan rifiutò: “tecnologia è al servizio delle persone”
Chi avrà avvelenato Stan? A chi la sua invenzione ha rovinato gli affari? Perchè i media non ne parlano?
Le nuove proposte, per risolvere i problemi di inquinamento, prendono in considerazione l’idrogeno, ottenuto dagli idrocarburi e delle relative pompe di distribuzione: ma quanto ci costerà?
Nessuno parla della sua invenzione.. e pure, se fosse applicata, molti problemi, a livello mondiale, potrebbero essere risolti…!
Purtroppo, gli interessi politici ed economici sono indirizzati altrove…

Per maggiori informazioni, visita il sito http://waterpoweredcar.com/stanmeyer.html (in inglese):
qui, vengono mensionati i casi di progetti di ricerca e di applicazione delle invenzioni, che ci renderebbero indipendenti dal petrolio, bloccati dalle autorità.
La libertà, proclamata dagli stati democratici, dov’è andata a finire?

Pubblicato 24 gennaio 2015 da sorriso47 in acienza, Attualità, auto ad idrogeno

Taggato con , ,

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: