Archivio per la categoria ‘delirio personale

Il sindaco di Roma.. Alemanno ( i “casini” delle Sue ordinanze comunali)   Leave a comment


alemanno-roma.jpgin una città in cui i “pensionati sociali” vanno a rovistare per Fame..nei cassonetti della nettezza….(e  questa realtà  dovrebbe essere legittimamente e Moralmente uno scandalo..cioè “pietra d’inciampo ” e di paragone..per chi assume la responsabilità della gestione della Res-publica)

il suddetto Sindaco è in altre faccende ..affaccendato…

è talmente preso dalla ben più importante questione morale della prostituzione..

sull’onda dellUnico e Prioritario “interesse nazionale” …

ben dimostrato dal Ministro delle Pari Opportunità..

l’eminenza Grigia in questione… ha dettato..”tali” ordinanze comunali..

per le quali potrebbero essere arrestate anche le Suore..(viste le gonne attuali..)…che ritornano nei loro istituti al calare della notte..(gulp)

leggere per credere!!!!!!!!!

Roma, multe a prostitute e clienti
Il primo colpito: “Non rivoterò Alemanno”

Pia Covre: “Faremo ricorso al Tar”.

I vigili: “Quanto deve essere corta una gonna?”

ROMA – Roma contro le minigonne delle prostitute. “Un abbigliamento indecoroso e indecente” è “motivo di distrazione”, per gli automobilisti e va multato. In attesa dell’approvazione del ddl Carfagna, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha deciso di puntare sul decoro e sul codice della strada per varare un’ordinanza contro “i clienti e chi adesca al fine di prostituirsi”.Il provvedimento prevede una multa di 200 euro, che presto diventeranno 500. Ma già arrivano le prime proteste e le richieste di chiarimento: “Chi specificherà quanto corta deve essere una gonna affinché si manifesti inequivocabilmente l’intenzione di adescare?”, si chiede uno dei sindacati della municipale che invita “le donne di Roma a non vestirsi in maniera succinta”. Intanto le prostitute annunciano ricorso al Tar.I primi multati. Su via Salaria e viale Togliatti, strade periferiche di Roma, anche oggi molte ragazze straniere erano “al lavoro” nonostante le multe e la penuria di clienti, fuggiti dal d-day anti meretricio. “Tanto le multe non le paghiamo”, ha commentato più di una disincantata e discinta. Un cliente, uno dei pochi colto in flagrante mentre abbordava un trans, quasi incredulo ai vigili ha urlato: “E’ proibito? Ma è una trasgressione innocua, non voterò più Alemanno”.

Codice della strada. Nell’ordinanza del sindaco di Roma Gianni Alemanno contro la prostituzione, si sottolinea che “l’attività di meretricio produce gravi situazioni di turbativa alla sicurezza stradale, a causa di comportamenti gravemente imprudenti, in violazione del Codice della strada, di soggetti che, alla guida dei propri veicoli, sono alla ricerca di prestazioni sessuali”.

L’abbigliamento. Nel provvedimento inoltre si sottolinea anche come l’uso da parte delle prostitute “di un abbigliamento indecoroso e indecente” sia “motivo di distrazione per gli utenti della strada e causa di frequenti incidenti stradali”, e si cita il Regolamento della Polizia Municipale che “prevede il divieto di atti offensivi alla decenza e alla morale”.


Rischio incidenti stradali. L’ordinanza vieta dunque nelle strade del comune di Roma, e soprattutto sulle vie consolari, “dove maggiore è il rischio di gravi incidenti stradali di contattare soggetti dediti alla prostituzione”. Inoltre vieta a chiunque di “assumere atteggiamenti, modalità comportamentali ovvero indossare abbigliamenti che manifestino inequivocabilmente l’intenzione di adescare o esercitare l’attività di meretricio”.

Alemanno. In attesa dell’approvazione del ddl
Carfagna, “con il quale siamo completamente d’accordo”, spiega Alemanno, da oggi e fino al 30 gennaio, “data in cui prevediamo che il disegno di legge sia approvato”, entra in vigore nel comune di roma un’ordinanza anti-prostituzione “che verrà prorogata in caso in cui il ddl non venisse approvato”.

Le multe. “L’ordinanza – ha aggiunto il sindaco di Roma – colpisce i clienti e chi adesca ed è uno strumento per combattere la tratta della prostituzione che è una vera e propria piaga sociale”. La pena pecuniaria prevista è, al momento, di 200 euro “per un problema legato ai regolamenti che stabilisce questo tetto che è molto basso”. In realtà l’importo di questa sanzione durerà appena due settimane perchè “presenteremo un’ulteriore modifica al regolamento comunale che possa consentire di elevarla fino a 500 euro.

Multa sul posto. “Se la verbalizzazione della sanzione avverrà sul posto” dove il trasgressore verrà fermato “la multa non sarà mandata a casa”, ha detto il sindaco. Ma “chi scappa dall’intimazione non invochi il tema della privacy”.

Il racket. “Se dovesse essere accertato che una prostituta sorpresa in strada è in qualche modo oggetto di problemi sociali o vittima del racket, non sarà multata. Queste ragazze – ha spiegato Alemanno -, saranno avviate ai servizi sociali per un’opera di recupero e di assistenza”.

Il sindacato dei vigili. Critico il sindacato dei vigili Sulpm: “Chi specificherà quanto corta deve essere una gonna affinché si manifesti inequivocabilmente l’intenzione di adescare?”. Il Sulpm chiederà al sindaco di “fare una circolare chiarificatrice” e nel frattempo invita, ironicamente, “le donne di Roma a non vestirsi in maniera succinta”.

L’opposizione. “L’ordinanza del sindaco non tiene conto del fatto che ormai la maggior parte delle prostitute a Roma provenienti dall’Est, lavora con un accordo economico al 50% col protettore: quando si arriva a guadagnare oltre 500 euro a notte, è molto difficile accettare l’alternativa dell’avviamento ai servizi sociali”. E’ il commento di Monica Cirinnà, del Pd, presidente della Commissione delle Elette in Campidoglio.

Le prostituite al Tar. Il Comitato per i diritti delle prostitute, guidato da Pia Covre, promette battaglia legale contro l’ordinanza anti-prostituzione del sindaco Gianni Alemanno e del sindaco di Verona e sta valutando il ricorso al Tar. “La prostituzione non è reato – ha spiegato Pia Covre del Comitato -. Un’ordinanza, come quella di Verona, non può prevalere su una legge dello stato. Quando poi sarà approvato, se sarà approvato, il ddl Carfagna, allora le cose cambieranno. L’ordinanza di Roma non la conosciamo nel dettaglio ma da quanto abbiamo appreso, anche qui ci sono le condizioni se non altro per valutare seriamente l’opportunità di fare ricorso”.

Polemiche su ddl Carfagna. Non si placano le polemiche anche sul ddl Carfagna, al punto che lo stesso ministero, in serata, dirama una nota per precisare alcuni punti: “Sarà compito delle forze dell’ordine procedere alla identificazione dei soggetti fermati (clienti e prostitute). Alla identificazione seguirà un regolare processo, al termine del quale, l’eventuale condanna verrà eseguita al momento del rintraccio”. Ricorda inoltre, il dicastero delle Pari opportunità, che il ddl “prevede per le prostitute minorenni il cosiddetto rimpatrio assistito, che sarà ovviamente preceduto da una accurata identificazione e da un trattenimento in appositi luoghi di accoglienza. E’ di tutta evidenza come la prostituzione di strada sia organizzata, gestita e controllata da trafficanti di esseri umani, che vanno colpiti

“Bisogna “detoscanizzare “l’Italia ..(Silvio Berlusconi)” (frase 56)   Leave a comment


david-mano-destra.jpg

 Egregio Presidente .del Milan…mi consenta..

le confesso subito che sono toscano ed in più fiorentino…

ho trovato questa sua frase..tra le tante ormai celebri..che girano il mondo ..e divenute..con il Patrocinio dell’UNESCO….”patrimonio dell’Umanità“…

premetto … che non ho le capacità che la caratterizzano…

di cui Lei può andare…giustamente..e meritatamente orgoglioso..

“Hanno fatto una prova anche su di me,sulla mia funzionalità cele”brale e fisica..ed hanno deciso..che sono un “miracolo che cammina.” (ANSA, 5 Ottobre 2002)

Magari arrivassi alla millesima parte…
francamente…sono un “coglione” (si figuri…che ho dato un mio euro a Walter Veltroni)

sono proprio un coglione….come Lei ha avuto la bontà di suggerire a quel ragazzo ..di Genova..

che “suppongo” non sia il figlio di Umberto Bossi…

“Finito il comizio, lasciando la sala il presidente del Consiglio ha poi battibeccato con un giovane che gli ha gridato da dietro il cordone di protezione di polizia e carabinieri: «Evviva Vittorio Mangano!» (personaggio legato a Cosa Nostra, conosciuto – attraverso le cronache giornalistiche che hanno seguito gli iter processuali che lo hanno visto coinvolto – con il soprannome di stalliere di Arcore – Ndr). Berlusconi si è fermato, è tornato sui suoi passi, si è avvicinato con foga al giovane, gli ha puntato l’indice contro e gli ha detto: «Tu non ti puoi permettere, tu sei un coglione!”.

 (articolo)

so bene..che Lei…citando la frase. di cui sopra…(intendo il titolo)

si riferisse in primo luogo..

alle idee ..politiche ..di questo mio popolo..

ma sono sicuro..che …sia pur inconsciamente…

a Lei dia fastidio..il nostro sostanziale atteggiamento “critico” e non dico..”contrario” verso i potenti…

questo..è ..da sempre.. il nostro “spirito”

ne è riprova la statua del Davide di Michelangelo ..(il nostro simbolo)

il simbolo della nostra  passata “Repubblica”

è vero che con il passare dei secoli..ci siamo imbastarditi..

ma è un male comune di tutta l’Italia…

a noi fiorentini..hanno sempre…. dato noia ..i Golia..

quelli forti..roboanti..pieni di sé..

quelli che vanno sicuri della loro superiorità…

a noi piace la personalità di Davide..nudo..solo.. con  una “fionda” ed un “sasso”in mano..

ma capace ,proprio nella sua debolezza,… di affrontare lo strapotere del forte

eccolo qua..il Nostro Simbolo…(Davide)

david-3.jpg

“L’idea che Davide fosse nudo durante la battaglia potrebbe essere sostenuta anche dal fatto che Jonathan, il figlio del re Saul dette tutti i suoi vestiti, la sua corazza e la spada a Davide da portare dopo la sua vittoria (1 Samuele, 17:57-18:4). La nudita’ di Davide in questo momento della battaglia e’ riconfermato dagli schizzi della statua fatti da Michelangelo che descrivono il vittorioso Davide li’ con la testa del Golia visibile sotto il piede dell’Eroe con la fionda nascosta ben bene nella mano di Davide. [3] La nudita’ aggiunge significato alle minaccie di Golia di dare la carne del corpo di Davide agli uccelli rapaci e alle bestie feroci (1 Samuele, 17:44) dal momento che aveva proprio davanti a se il nudo corpo di Davide. “ (articolo)

La prego di non commentare il Pisello…

non è un granchè..lo sappiamo da noi..però siamo nella media nazionale

non ci faccia delle “craxe” risate sopra..

Lei che ..sappiamo..avere una “Selva”..tra le gambe..

lei….concepito ..in un boschetto..in un attimo di passione incontenibile…

lei..concretamente “Silvio”…come ha consigliato di constatare “ab personam”

ad una incredula sua giovane fan in terra di Sardegna…

”Scripta volant… Pisellum..manent”..e poi ci sono le foto..berlusconi-nudo.jpg

e poi bisogna pur considerare..che mentre il suo ..gode legittimamente del sole dell’estate..

a Davide in quel momento..tremavano le palle dalla paura…

è vero..noi non l’abbiamo.. Duro … come quello dei Lombardi…

(di cui Bossi andava fiero..)

mi permetta però…una sia pur.. limitata..requisitoria a nostra difesa..

come dice un saggio “proverbio” Italico..

“U cazzo nun vuole pensieri!!!!”

noi pensiamo troppo..

 perchè  arriviamo  a fatica..alla fine del mese..

 perchè già vediamo il futuro da schiavi dei nostri  figli  ..

perchè vediamo lo sperpero del denaro pubblico ..(la Colonna Infame) che è  frutto del nostro sudato lavoro..

perchè vediamo gli stipendi dei parlamentari …e le pensioni che prendono dopo 2 anni e mezzo di legislatura..3.000 euro al mese..

silvio_berlusconi_to_a_joint_session_of_congress.jpg

perchè sappiamo..ce lo detto lei.. (discorso al Congresso)   dei 40.000 mila uomini di contingente in Afghanistan ed in Iraq in “missioni di Pace” per difendere le menzogne dell’America ..che lei ama tanto..

ci dica allora… quanto grava sui nostri bilanci…questa nostra “missione di pace”

lei  ne và tanto fiero..mentre noi ci sentiamo in parte “complici” della morte di 600.000 irakeni..e non è ancora finita…)

e nel mentre …non si trovano i soldi per rendere dignitose le pensioni sociali..a 400 eu..

se fosse stata sua Madre..una di queste pensionate..cosa  penserebbe del Progetto del ponte sullo stretto di Messina

noi pensiamo troppo e male..al contrario di “certi “ Lombardi…che pensano all’Inno..

(mi scusino tutti gli altri Lombardi…)

“l’eccezione” conferma la Regola..”

Passo a concludere chiedendole un piacere personale..

so che Lei è un persona..di Spirito …e che certo non se la prende per queste sciocchezze ..

dette ..cosi per “piangere”!!!

mi rivolgo proprio a Lei..che ha “liberato” Napoli dalla spazzatura…in 58 giorni..

lei ..osannato dagli stessi napoletani..come il san Gennaro milanese…(loro che credono ai “miracoli”)

come ha confermato in conferenza stampa..lasciando incredula tutta l’Europa..

salvo poi..dichiarare “velatamente”…

 che..purtroppo la situazioni di Napoli..si stà ricreando..”in altri Comuni d’Italia”

(sono quelli limitrofi…)

a chi se non a lei..potrei rivolgermi..per una mia richiesta…

lei che “tiene “ e ritiene i suoi amici… (mi riferisco a Bossi , Calderoli e Maroni..Borghezio)

come “carne della nostra carne e sangue del nostro sangue”

le chiedo questo piacere..si occupi della Lombardia..e

verifichi anche l’efficenza..delle fognature lombarde..

non so il perchè..(sarà che noi toscani..siamo per interderci..”sottovento”..)

ma ci “arrivano”…certe zaffate di MERDA…che ci tolgono..mi creda..il Respiro..

un suo quasi coetaneo..fiorentino…

meglio un “comico” vvaffanculo!!… ad un Ministro lom(go)bardo…(decidete voi chi è il più ignorante..)   Leave a comment


[kml_flashembed movie="http://it.youtube.com/v/yA4i2GEBl60" width="425" height="350" wmode="transparent" /]

un articolo di Piergiorgio Odifreddi

PIÙ DI CENTO BASI, MENO UNA

Yankees, go home! È stato chiesto loro tante volte in tutto il mon­do, e il 29 febbraio 2008 gli « americani» sono finalmente tornati a casa. Naturalmente, detta così la notizia sarebbe troppo bella: per essere vera, è vera, ma purtroppo si riferisce soltanto alla chiu­sura della base appoggio per sottomarini a propulsione e arma­mento nucleare della marina militare statunitense alla Maddalena, in Sardegna. Meglio che niente, naturalmente, anche se la festa è stata rovinata con largo anticipo dalla decisione del governo Prodi di un anno prima, di raddoppiare invece le infrastrutture della ba­se di Vicenza, in Veneto: ovvero, ciò che si sarebbe tolto con una mano, era già stato rimesso con l’altra. I! numero delle basi statunitensi in Italia diminuisce comun­que formalmente di un’unità, ma a quanto assomma il totale? La domanda ammette due risposte, una palese e l’altra occulta: sappiamo infatti che gli Stati, e primi fra tutti gli Stati Uniti, sti­pulano spesso accordi segreti sulla testa dei cittadini, le cui clau­sole rendono per loro natura false le cifre ufficiali. Accontentan­doci di queste, e ricordando dunque che peccano in difetto, le possiamo trovare nel Base Structure Report (Rapporto sulla strut­tura delle basi), che il dipartimento della Difesa statunitense redi­ge ogni anno per censire le proprietà immobiliari che possiede o affitta nel mondo intero. Sfogliando ad esempio il Rapporto per l’anno fiscale 2007, ve­niamo anzitutto a sapere che su un totale di 577 .519 edifici, strut­ture e servizi a disposizione del dipartimento della Difesa in 5311 basi, ben 119.050 stanno in 909 basi estere: cioè, un quinto del­l’intero apparato di «difesa» degli Stati Uniti sta fuori dal territo­rio nazionale, e sarebbe dunque forse più appropriato chiamarlo di « offesa». Più precisamente, questo ingente dispiegamento di basi si trova in sette « territori », cioè zone occupate o annesse dagli Stati Uniti, quali Portorico, le Isole Vergini e Guam, e in trenta­nove Stati formalmente indipendenti, tra cui l’Italia, la Germania e il Giappone. L’elenco delle località italiane in cui si trovano basi di varia dimensione è cospicuo, anche se meno impressionante di quello delle località tedesche, e va dal Camp Darby di Livorno, il più grande arsenale statunitense all’ estero, che ha fornito le munizioni per le guerre del Golfo e nei Balcani, al Navsuppact di Gaeta, sede della nave ammiraglia della Sesta Flotta, passando per una serie di siti più o meno noti: da Aviano, la più grande base aerea del Me­diterraneo, da cui sono partiti i raid sui Balcani, a Sigonella, che nel 1985 testimoniò uno dei pochi atti di indipendenza del gover­no italiano nei confronti degli Stati Uniti. In totale, il Rapporto per il 2007 quantifica a 89 le basi italiane, e le ripartisce in 41 per la marina, 33 per l’aviazione e 15 per l’e­sercito: queste cifre costituiscono dunque un limite inferiore uffi­ciale ai siti militari statunitensi nel nostro paese. Come abbiamo già accennato, per arrivare a una stima più precisa bisognerebbe però anzitutto tener conto delle basi segrete, che sono invece ovvia­mente inquantificabili (oltre che, altrettanto ovviamente, inquali­ficabili). E bisognerebbe poi aggiungere anche le basi che, pur ospitando armamenti e personale statunitense, sono formalmente sotto la giurisdizione della NATO, il cui quartier generale italiano si trova nel Camp Ederle di Vicenza, insieme al comando della Task Force Sud Europea. Approssimando, possiamo dunque parlare di almeno un centinaio di basi degli Stati Uniti nel nostro paese. Quanto al personale, la presenza in Italia di militari, civili e fan­tomatici « altri» statunitensi (presumibilmente, famigliari e spie) ammonta a 17.236 persone, da confrontare con le 108.351 in Germania e le 72.407 in Giappone: un vero e proprio esercito di occupazione, arrivato con la seconda guerra mondiale e mai più andatosene, neppure dopo la caduta del Muro di Berlino e la fine della guerra fredda. La stessa cosa è successa in Corea del Sud, dove rimangono 55.715 persone, e succederà in Iraq, da cui un consistente numero di truppe non se ne andrà mai (almeno, non volontariamente). In tutto, sempre secondo il Rapporto per il 2007, la presenza statunitense all’estero ammonta a circa duecen­tomila militari, affiancati da circa centomila civili e « altri»: ovve­ro, il lO per cento delle forze armate degli Stati Uniti è dispiegato all’ estero, a conferma del motto « la miglior difesa è l’attacco ». Perché il problema delle basi sta appunto qui: nel fatto che esse non sono villaggi turistici per militari in vacanza, ma arsenali di armamenti e punti di appoggio per azioni belli che, quando non semplicemente per atti di bullismo. Quello del Cermis in Val di Fiemme del 3 febbraio 1998, ad esempio, in cui un aereo dei ma­rines di stanza ad Aviano, che volava fuori dalle rotte consentite, tranciò il cavo di una teleferica e provocò la morte di 20 persone: come loro solito, gli Stati Uniti impedirono che i responsabili del­la strage fossero processati in Italia, li assolsero in patria, e com­minarono loro solo una lieve pena per aver intralciato la giustizia, avendo distrutto un nastro registrato quel giorno durante il volo. Per la perversità dei meccanismi mediati ci, fatti come questo hanno impressionato l’opinione pubblica molto più profonda­mente delle ben peggiori tragedie provocate, sempre su civili iner­mi, dagli atti di guerra che hanno coinvolto le basi militari nel no­stro paese: in particolare, come abbiamo già accennato, nelle guer­re del Golfo e dei Balcani, in cui gli Stati Uniti e la NATO hanno fatto un uso sistematico di armamenti stoccati e truppe stanziate in Italia, rendendo ci complici di distruzioni e morti. Infatti, le basi sono anzitutto depositi di armi convenzionali, che spesso raggiungono livelli assoluti di perversione: ad esempio, le famigerate bombe a grappolo, lanciate in contenitori rallentati da paracaduti, che a pressione debita si aprono e liberano un nu­mero variabile (da qualche decina ad alcune centinaia) di mine di diversa potenza e fattura, che scendono a loro volta frenate da un paracadute, disseminando si sul terreno. Gli effetti sono analoghi a quelli delle mine anti-uomo, che il Trattato di Ottawa del 1994 non solo vieta di usare, ma anche di immagazzinare: un trattato che, ricordiamolo, è una legge dello Stato in Italia, benché non sia stato firmato né ratificato dalle grandi potenze (Stati Uniti, Russia e Cina). Meno ovviamente, le basi sono anche depositi di armi nuclea­ri. Infatti, benché una legge del 1990 ne vieti esplicitamente la presenza sul suolo italiano, nel rapporto del 2007 uso Nuclear Weapons in Europe (Armamenti nucleari USA in Europa), l’anali­sta Hans Kristensen rivela che ci sono 50 testate ad Aviano e 40 a Ghedi Torre, di potenza compresa fra i 45 e i 107 kilotoni (dieci volte la bomba di Hiroshima). Più in generale, nel libro del 2007 Code names: deciphering USo military plans, programs and opera­tions in the 11/9 world (Nomi in codice: decifrare piani, program­mi e operazioni militari degli USA nel mondo dell’ 11 settembre), l’analista William Arkin rivela che il governo Berlusconi ha firmato nel 2001 un accordo segreto chiamato Stone Ax (Ascia di Pietra), che riprende accordi simili risalenti al primo dopoguerra, e stabilisce un regime di doppia chiave per l’utilizzo delle testate atomiche, prevedendo che in caso di impiego esse siano sgan
ciate dai piloti italiani.
Non molto meglio di quelle nucleari sono le armi chimiche, co­me il famigerato napalm usato dagli Stati Uniti nella guerra del Vietnam. Ma la guerra della NATO in Jugoslavia del 1999, a cui ha volenterosamente partecipato anche l’Italia del governo D’Ale­ma, ha insegnato che per effettuare un attacco chimico in un paese industrializzato, non c’è neppure bisogno di usare direttamente queste armi: basta bombardare un impianto petrolchimico come quello di Pancevo, paragonabile al nostro Porto Marghera, per provocare un vero e proprio disastro ecologico, di proporzioni maggiori della nostra Seveso. Ad esempio, nel Danubio sono state riversate otto tonnellate di mercurio, e migliaia di tonnellate di idrocarburi e petrolio, con effetti devastanti e di lunga durata sulle falde acquifere e la pesca. Quanto alle armi biologiche, in teoria gli Stati Uniti non do­vrebbero esserne dotati, benché le abbiano già usate in maniera primordiale durante le loro guerre di conquista del territorio del Nord America nell’Ottocento, distribuendo ai pellerossa co­perte infettate di morbillo e vaiolo. Di quest’ultimo essi (e la Rus­sia) detengono ufficialmente campioni del virus: poiché del vaiolo esiste il vaccino ma non la cura, il virus fornisce a truppe vaccinate una potenziale e letale arma di attacco contro popolazioni che non lo sono. In ogni caso, e per quanto assurdo possa sembrare, il Pentago­no ha ammesso nell’ottobre 2002 di aver ripetutamente effettua­to, negli anni ’50 e ’60, test con armi biologiche sui propri soldati, e addirittura simulazioni di attacchi sulle proprie città, da New York a San Francisco a Washington, rilasciando segretamente so­stanze tossiche e patogene nell’ ambiente per studiarne gli effetti. E se sono stati disposti a sperimentare sulla pelle dei propri cittadi­ni, che cosa mai saranno capaci di fare i dottor Stranamore statu­nitensi su quella degli alleati, per non parlare dei nemici? Meglio non aspettare di saperlo, e rimandarli il più presto possibile a casa: Yankees, go home!  

Hiroscima è vicina  (Beppe Grillo 22 Giugno 2008)

hiroshima1.gifhiroshima4.jpg

Il Dipartimento della Difesa Usa dà ragione al blog. Nel 2005 scrissi che a Ghedi Torre e ad Aviano c’erano novanta testate nucleari americane. Potenza distruttiva pari a 900 volte Hiroshima. Dissi nel mio spettacolo Reset che il livello di sicurezza del sito di Ghedi era inesistente. La televisione svizzera mostrò un gruppo di ragazzi entrato nella base a fare un picnic dimostrativo senza alcun problema. La sicurezza intervenne quasi mezz’ora dopo. Nel caso di un attentato le bombe contenute a Ghedi farebbero sparire l’Italia del Nord insieme a parte dell’Europa Centrale. Il federalismo della Lega sarebbe finalmente realizzato. Il rapporto riservato dell’Air Force è stato pubblicato dalla Federazione degli scienziati americani (FAS).
Il rapporto è stato ordinato da Roger Brady, comandante dell’Air Force in Europa, dopo che un B52 trasportò per errore sei testate atomiche sorvolando gli Stati Uniti. Nel rapporto si legge: “problemi di edifici di supporto, alle recinzioni dei depositi, all’illuminazione e ai sistemi di sicurezza, a guardia delle basi vi sono soldati di leva con pochi mesi di addestramento”.
Anna Maria Guarneri, sindaco di Ghedi, è sorpresa. “Ora (ORA?) si indica che nella base del mio centro ci sono bombe atomiche”. La bella addormentata.
In questa situazione di emergenza nazionale (che cosa è infatti emergenza se non la possibile scomparsa dalla cartina geografica dell’Italia?) La Russa e l’ambasciatore USA Ronald Spogli insistono perchè sia allargata la base di Vicenza. Nonostante la sospensione dei lavori a seguito dell’ordinanza del Tar del Veneto. La Russa: “Questa decisione non ci turba. Gli impegni con gli alleati saranno mantenuti”. Spogli:”Le truppe USA di ritorno dalle missioni in Afghanistan si eserciteranno a Vicenza con i soldati italiani che si preparano a intervenire nello stesso teatro”.
Perchè siamo in Afghanistan? Perchè abbiamo novanta bombe atomiche americani sotto il culo? I discendenti di Mussolini sono i primi ad aver abdicato alla sovranità nazionale. I leghisti vogliono essere padroni a casa loro, ma con le bombe e le basi degli altri e l’esercito per le strade.
Fuori le bombe atomiche dall’Italia. Fuori gli italiani dalla guerra in Afghanistan.
A ottobre ci sarà un referendum a Vicenza contro l’allargamento della base. Io ci sarò.

(Berlusconi frasi celebri) “Io avrò l’atteggiamento del buon padre di famiglia”   Leave a comment


berlusconi-risultati-politici.jpg

Non vi è..che dire..il nostro Presidente(70 anni)

ha il CERVELLO di un ventenne (sob)...vedere filmato..

berlusconi.jpg

Si usa ancor oggi..nel nostro codice civile…una espressione del  genere…

“il professionista (ingegnere,architetto,geometra…etc..etc) è obbligato.. nelle funzioni della sua mansione..ad usare la diligenza del buon padre di famiglia.”

Ritengo..che si debba comportare in tal modo ..per dovere morale..prima di tutti..

chi detiene cariche pubbliche..deputato o ministro che sia..

ma si vede che non è compreso nel Codice..

si vede…che la “greppia di Monteciorio” non è luogo del territorio italiano..!!

Che a citarla sia proprio il Presidente del Consiglio attuale..a me pare un “delirio”…

La frase ,infatti, è stata pronunziata da Silvio Berlusconi (leggi articolo)….

nel medesimo si può leggere un suo impegno formale di ridurre le tasse sotto il 40% del P.I.L …

Cavaliere mi consenta…

il mio reddito non supererà mai..il reddito di 20.000 euro all’anno

e risulta cosi’ tassato:

fino a 15.000 euro                          aliquota irpef 23%                     (eu 3.450)

da 15.000 a 20.000=5.000        aliquota irpef 27%                      (eu 1.350)

(aliquota del 27% sui redditi da 15.000 a 28.000)..   totale          eu 4.800

quindi il mio reddito annuale ,con cui vado avanti è di eu 15.200   pari a ca.  eu 1.260 mensili

e mi reputo tra i più fortunati della categoria degli operai…

mi permetta uno “sfogo” tra questi culi..c’è anche il mio..oltre a quelli di chi lo ha votato..

si comporti da “buon padre di famiglia”!!!  ci faccia… una “legge ad personam” !!!!!!!!!!!

culi.jpg

Lettera aperta ad i Monaci..sacerdoti/e….laici..   Leave a comment


non è il “tempo”..

 di essere..”prudenti”…come i serpenti…

ma solo ..(questo è… il “momento” più “temibile”…dell’Umanità..)

 di “essere”…  semplici come  le..colombe…

è necessario..”profetizzare”…

oggi..

domani..potrebbe essere tardi….

“DESAPARECIDOS” (tra virgolette…)   Leave a comment


dorigo-paolo.jpg

Naturalmente..è..”un modo di dire”…beninteso…

Diritto e Giustizia:

Al carcere “Le Costarelle” dell’Aquila.. si sta scientemente attuando…

 «la negazione dei principi  fondamentali della Costituzione oltre che la volontà di annullamento psicofisico dell’essere umano» .(link)

da un commento interessante al post..

stato attuale del Mondo..e non solo.. 

cioccolatina fondente…. (il suo Blog)

“Avevo letto qualcosa a proposito dell Avae-m
L’ex presidente degli Stati Uniti d’Amercia Clinton ha ammesso nel 1994, in risposta alle denunce del Comitato dei sopravvissuti degli esperimenti di controllo mentale su esseri umani , l’esistenza di queste forme di violenza e chiese scusa alle vittime.
In Italia c’è l’ammissione di queste forme di tortura nel libro Le nuove guerre, pubblicato nel 2001 dalle edizione Rizzoli – BUR, di Rapetto, tenente colonnello della Guardia di Finanza comandante del
gruppo anticrimine e tecnologico, e Di Nunzio, capo ufficio stampa della BNL e consulente delle strategie di comunicazione dello Stato Maggiore dell’esercito, ammettono l’esistenza di queste forme di armi tecnologiche.

Paolo Dorigo è uno dei fondatori dell’AVae-m. E’ stato arrestato nel 1993 per un attentato delle BR alla base statunitense di Aviano. Il processo con il quale è stato imprigionato per 13 anni si è svolto in totale illegalità poiché alla difesa non è stata garantita la facoltà di controinterrogare il coimputato testimone dell’accusa. Per tanto il 9 settembre del 1998 la Corte europea dei diritti dell’uomo intimò alla giustizia italiana la sua immediata scarcerazione. Malgrado ciò Paolo è rimasto in galera fino al marzo del 2005 e poi ai domiciliari per un altro anno, quando il 13 marzo 2006 la Corte d’Appello di Bologna ha decretato la sua scarcerazione.

Paolo Dorigo   (il caso)  (un articolo) è vittima di controllo mentale, come dimostrano le TAC che ha prodotto dopo essere stato scarcerato. In esse, come in altre vittime, sono ritratte evidenti immagini di oggetti non identificabili con nulla di naturale. Questi minuscoli corpi estranei somigliano eminentemente a quelli di Larsson, un noto caso internazionale.
Dorigo denuncia di essere stato vittima di intensi bombardamenti ormonali e di essere ancora vittima di insulti e procazioni uditive che solo lui riesce a percepire, episodi che continuano a verificarsi durante e dopo la sua carcerazione.
Paolo Dorigo non ha alcuna malattia psichica, come hanno certificato, oltre allo psichiatra di parte, anche il perito della Procura di Livorno e lo psichiatra del carcere di Spoleto
Queste torture tecnologiche sono veramente così incredibili da poter essere credibili….anche io quando ne sentii parlare la prima volta, mi rifiutai di crederci,(pensavo ad un remake di qualche folle di Arancia Meccanica)…..mi ci sono poi scontrata navigando su internet e adesso ne parli documentando il tutto anche tu……non ho parole, ma dove può arrivare l essere umano? (è ancora umano in questi casi?….NO)”

per gli increduli..alcuni links…. 1 2 3 4 5 

Dialogo..interreligioso ( mejo che nulla..Caramella…io…Piergiorgio Odifreddi..aspetto gli altri)   Leave a comment


 

Caramella..(devi essere una “rossana-fondente)..

caramella

hai “RAGIONE” e dico anche..semplicemente..ragione..

il tuo post..  (ETICA DEGLI IPOCRITI)

http://caramella-fondente.blog.kataweb.it/2007/11/07/etica-degli-ipocriti/     è “vero”

“CHI RUBA LA MELA E’ UN LADRO…..CHI RUBA UN REGNO DIVENTA RE……”

Slogan quali “Una nazione sotto Dio”, e “In Dio confidiamo”, come riportato persino sulle banconote da un dollaro,

sono spesso ripetuti nei discorsi politici correnti…..ma gli americani sono tra i popoli più bellicosi del mondo.

A noi, suoi fervidi amici, non resta che dire, “Dio benedica l’America”….

La spiritualità non scende mai a compromessi, ma si ammanta di paramenti firmati…

Ci attendevamo il regno dei cieli e invece è sopraggiunto il ben più misero, si fa per dire, regno vaticano. D’altra parte il Vaticano possiede il 22% del patrimonio immobiliare italiano, e non si tratta solo di edifici adibiti al culto, ma anche di complessi affittati per usi commerciali:

«Ci troviamo di fronte alla più grande multinazionale che opera in Italia: ha poteri e privilegi ovunque, che non si limitano all’8 per mille che frutta un miliardo di euro, ma vanno contati anche i circa 500 milioni per lo stipendio degli insegnanti di religione e altre centinaia di milioni tra finanziamenti delle scuole e dell’università cattoliche, buoni scuola, fondo di sicurezza sociale dei dipendenti vaticani e dei loro familiari, stipendi dei cappellani militari, fondo di previdenza del clero»

http://www.repubblica.it/2007/09/sezioni/cronaca/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa/conti-della-chiesa.html

Constato che la suddetta organizzazione sembra tutt’altro che un’autorità morale. «Il Papa che parla di famiglia senza rispondere al filmato ‘Crimen Sollicitationis’ è negazionista.”

In realtà il male si nasconde sempre tra le pieghe del moralismo.

Viceversa, il sommo bene, che è amore, si manifesta, soprattutto, nella sincerità, nella verità. Per quanto riguarda la vita spirituale, solo l’essere di colui che è intimamente senza scelta schiude le porte della vera azione. Se la qualità della propria consapevolezza è tale da riuscire a comprendere un problema nella sua interezza, la risposta possibile sarà solo una. Pertanto, le reazioni basate su un modello preordinato sono, in effetti, tutte relativistiche. Mentre quelle consapevoli sono essenzialmente univoche.

Qualcuno potrebbe pensare che io sia anticlericale…. sono solo osservatrice di quegli emeriti marpioni che si approfittano dell’influenzabilità e suggestionabilità connaturali ad ogni essere umano.

Come dimenticare inoltre, l’incompatibilità tra religione e politica? Un binomio che nel nostro scalognato paese è, al contrario, sempre più affiatato. Avere voce in capitolo, influenzare le alte sfere può rivelarsi determinante per le organizzazioni religiose che giocano la loro partita in un mercato, quello delle coscienze, che dispone di risorse incommensurabili. Sicché l’allegra brigata dei lobbisti spirituali si diletta a propagandare e imporre la propria fede con la forza della persuasione occulta, quanto del ricatto psicologico. Facendosi scudo di un moralismo ipocrita e di sola facciata.

Una famosa frase di Bertrand Russell del 1930 diceva “di fronte alla porta del progresso c’è un drago di guardia, e questo drago è la religione: per accedere al progresso bisogna prima abbattere il drago”….

Ma l’unico modo di “abbattere” quel drago è diventarne così consapevoli da riuscire a discernere il buono dal mefitico, ciò che risana da quanto, invece, ammala la coscienza.

Nella stessa misura in cui sono favorevole alla spiritualità, diffido delle religioni tradizionali, specialmente quelle di matrice dogmatica. Ma Cristo che sta sempre con gli ultimi, ha preso le sembianze del profugo, del precario, del derelitto o del senzatetto?

NO

Ha preso le le sembianze di un regno, del regno pontificio….

Perché l’impero economico e finanziario del Vaticano non si spoglia delle ricchezze terrene quando bambini e anziani muoiono di malattie e stenti in tante parti del mondo? Ciò nondimeno il primo nucleo d’ipocrisia è già nello Stato. Le incongruenze sono persino eccessive. Eccone una tra le tante. Esistono parlamentari già condannati in via definitiva, che invece di risultare sospesi sono nel pieno esercizio delle loro funzioni.

Considerando poi che i mass media più influenti sono condizionati dall’ideologia ufficiale, chi potrà risanare il sistema?

Bene, restituito a Cesare ciò ch’è di già gli appartiene, bando ai salamelecchi. Contro le vipere dell’ingiustizia non serve alcun buonismo! Semmai, bisogna rifuggire urgentemente d’ogni ipocrisia etica.

Compito di coloro che s’interessano di spiritualità è favorire il risveglio interiore. Il che significa rivolgersi a se stessi, ed essere svegli……”

come le tue citazioni..””IL SONNO DELLA RAGIONE…GENERA MOSTRI..”

 

 e pensare che la ragione  è “l’essenza specifica”che fà del mammifero Uomo,

(pur geneticamente identico per il suo 98% del genoma..alle scimmie Bonobo..)

l’essere vivente ritenuto costruito ad Immagine e Somiglianza del creatore medesimo…

La Parola,il Logos cristiano..Gesù..fà dire a Giovanni-vangelo..proprio questa asserzione..ma ancor più…si arriva a comprendere..proprio con “il buon uso della ragione”..e dell’insegnamento di un tale maestro..che..tale creatura ha in sè..

ha la capacità…non è..ma potrebbe essere in divenire..(Erich Fromm)  ..un Dio..egli stesso..

ma solo se fà buon uso dell’altro incommensurabile dono  che..sempre il medesimo padre-dio ha elargito..

il “dono” della conoscenza del bene e del male..perchè questo…”non è..un dono da… Serpente..”

Usando questa esperienza del bene e del male..nel suo cammino tempo-reale…cioè..dagli albori della creazione al ..forse..

21esimo secolo..ed oltre..

l’essere umano è proprio… nato-generato cosi..capace e libero..di “fare” esperienza di bene e di male..

sperimentandolo sulle proprie ed altri strade -cammini-vite..

la Religione..mi riferisco all’ebraismo antico..è una reale tragedia delle coscienze..non sò se ..costruita in buona fede..o più verosimilmente..”costruita” concepita..come strumento…

a fine di alienazione del popolo… da parte di  un “Impero nascente” ..solo interessato al dominio ed al denaro…

è l’invenzione di una “casta sacerdotale”..divenuta…  per naturale conseguenza..” covo di lupi..vipere e vari serpenti pericolosi..

( mi perdoni quel serpentello del paradiso perchè ne offendo la specie..)

All’interno di questa “piccola ed insignificante nazione” rapportata..cioe’..nel contesto naturalmente storico”….

alcuni dei loro padri fondatori,ritennero.. legittimamente e doverosamente..”utile”   costruirsi..

una propria genealogia araldica decorosa..per non “scomparire” agli occhi del contesto culturale dell’umanita’ di quei tempi..

la Bibia diventa..”Storia Illuminata” all’interno..prima del Mediterraneo e poi ..di gran parte del mondo..

non solo ” Occidentale”..unicamente per il “messaggio” di Umanesimo..di circa 2o menti illuminate-profeti..che richiamarono..

“alla coerenza”   Re e Sacerdoti di questo popolo..  riguardo alle “Esigenze” del loro stesso dettato..civile e religioso..

le esigenze..raccolte nella “TORAH”..non uccidere,non rubare,non dire falsa testimonianza,non “offendere ” almeno..”il tuo dio”..

tra  questi “risalta” la visione “UNIVERSALE” di ISAIA….

“VERRANNO TEMPI… IN CUI TUTTE LE NAZIONI… NON MUOVERANNO PIU’ GUERRE..

MA TRASFORMERANNO LE LORO LANCE IN VOMERI..

(e pensare ..che il manoscritto più antico ritrovato di questa pagina..

che fù peraltro tramandata vocalmente  “INTATTA” per generazioni …

è stata universalmente riconosciuta come.. “PATRIMONIO DELL’UMANITA’ ” .

Dispiace che i governanti attuali di questa nazione..come direbbe David Grosmann..stiano “versando” svuotando i vasi della  “loro”..immensa sapienza..

di questi profeti  fà parte Elia..”inviato” a Davide..

il grande e timorato re..da cui per “giuramento” del solo dio ..

sarebbe nato ..Un Messia per il popolo…il cui regno sarebbe stato eterno..

Questo Davide..prima di comandare ..”tirava a campà…”razziando…le tribu vicine..

depredando ed uccidento tutti,,uomini,donne,bambini..

al solo fine di non avere ..testimoni..

la Bibbia..le verità storiche..le dice..convenienti o sconvenienti che siano.,…

a tale personalità..fu inviato Elia..

perchè ne aveva combinate un’altra delle sue..ma stavolta..

addittura …contro uno stesso del suo popolo..

si era invaghito di Betsabea..l’unica moglie.pecorella..

di un uomo qualsiasi..un certo Uria…

e Davide.. di concubine ne aveva tante..questo era l’uso di Israele..

anche ai tempi di Gesù..erano poligami..

come fare..senza “infrangere” agli occhi del popolo..la Legge divina?..

Davide era intelligente ed astuto..per questo era re..

presto fatto.. manda Uria..  in prima linea..perchè ,questo.. (è scontato e riportato), 

 Uria.. era già al fronte.. senno ..come avrebbe potuto fare a non accorgersi delle corna!!..

poco dopo arriva la notizia sperata..una freccia lo ha ucciso..

e quindi Davide… può incorporare …legittimamente e moralmente..

 Betsabea nel suo harem..

Ma Yahvè..non si fà prendere per il culo…invia il profeta Elia a Davide..

per “raccontargli” una “parabola..”

“dimmi Davide..un uomo possedeva cento pecorelle..

al contrario di un suo servo che ne aveva solo una.. ed era la sua unica felicità…

ma il padrone..desidera quella e gliela ruba..uccidendolo prima..”

” quest’uomo è un ladro ed un  assassino” risponde Davide…” quell’uomo sei tu!!!”

Questi sono i 20 profeti..che hanno fatto di “questo romanzo sapienziale-immorale..” 

 la Saggezza dell’Umanità…

“20 Profeti..ammazzati dallo stesso Potere..l’ultimo profeta non-riconosciuto..è stato Gesù…

La Pedagogia di questo Figlio_Padre..

è quella di insegnare e nell’amonire..

 specialmente  i PERFETTI SACERDOTI  che non peccano..

che proprio  LORO.. SONO I PIU’ PECCATORI..

loro che si sentono “santi”

 loro…che non “rubano”  il pane per vivere,,

ma che di “nascosto”…incassano..

“tangenti “religiose”, e “legittime “..al popolo..

“per cui lavorano, senza titolo, da intermediari di dio..”

ad essi.. e solo ad essi… egli dice..

“razza di vivere”  “omicidi” …voi..

 che vi vantate di essere  i figli di coloro ..

che ammazzarono ” i profeti” ..

da essi stessi riconosciuti..tali..

anche voi …siete peccatori …come…  e più…

del  pubblicano e la meretrice..

perchè..sappiatelo..

la Vera Legge..non si esplicita nell’osservanza.. a non compiere  dieci gravi peccati..

ma le “esigenze” di amore… del dio a cui vi rifate..

[mio padre ..e non il vostro ( Mammona..)]

richiedono  e giudicano…come egualmente..grave…

 il dare  al fratello del  “pazzo”…

per tale Padre..ciò..equivale ad  “omicidio”

Ma “qui”…c’è un distinguo doveroso e “necessario” da fare..

almeno cosi.. io la penso…

“tu hai il “diritto”… ed il “dovere “… (dice e disse Gesù.)

di ” correggere “..violentemente” …il fratello..

perchè  tuo fratello..

specialmente quello ..più “stronzo”  ..religioso o potente che sia..

DEVE IMPORTARE  A TE.. COME.. LA “LA PUPILLA  DEL TUO OCCHIO”  ..

(INSOMMA TU DEVI ..” I… CARE  “..INTERESSARTI DI TUO FRATELLO!!!!!!!!!)

ma devi essere “mosso “..da sincero e fraterno interesse per lui..

 tu che sei solo un misero laico…hai il “dovere morale ” di  dire…

 al vicario di Pietro e non.. tuo santo Padre..

quello di cui  ha bisogno per correggersi…

  ( tu dai importanza alla tua vista..?

la stessa importanza..  devi tenere..  

 per “preservare”.. il comportamento  corretto di tuo fratello.. sia pure stronzo)

 queste parole ,comprese quelle sulla ” pagliuzza”…

GESU’..insegno’ ai suoi futuri  pastori… di pecore sue..

perchè si guardassero “bene” dal “pesare” le bazzecole… delle sue pecorelle…

 senza prima aver levato le “TRAVI” ..che li rendono” pericolosamente cieci”

 e inadatti a “guidare”..quelli che sono ciechi di nascita..

GESù…perse il proprio tempo e la vita..

per insegnare a tutti ..che è necessario perdonare..

se a propria volta …si desidera ..essere “perdonati” dal Padre..

perche cosi.. “siamo stati creati”….capaci di bene e di male …

proprio al fine.. di convincersi .. PERSONALMENTE…per la scelta ragionevole del bene…

e trasformare l’Umanità… in Tempio di dio ..

“Gerusalemme celeste” …sulla terra..

che non ha bisogno di un TEMPIO..

perchè la stessa Luce del figlio…la illumina.. giorno…e notte..

ma ciò non vuol dire ..che Hitler, o Stalin,o G.W .Bush..o Putin..

saranno messi e “posti”..in giudizio.. 

sul medesimo piano ..dei peccatori..comuni…puttane,e “bastardi”..

quelli “nati”..

“Nei quartieri ..dove il sole  del buon Dio..non dà..i suoi raaggi..

ha già troppi impegni per scaldar la gente..d’altri…paraaggi..”

Fabrizio era un figlio..un vero religioso..

quelli che ..smadonnano..

e talvolta si arrabbiano  e si fanno ..male..anche tra loro..

crediamo forse che questo dio,,

non “conosca”.. il concetto… di “proporzionalità”..

non sia capace… di pesare… “correttemente”… i peccati?..

Mi rendo conto… che sono stato… come mio costume ,,prolisso..

ma ora arrivo al dunque..e mi capirete meglio!!!

IL PARADOSSO è..che si fà passare per “Chiesa cristiana” ed in particolare ..

come chiesa..successora di pietro..

la “medesima genia di vipere- sacerdoti”.. come se fossero “agnelli” ..

saranno forse.. tutti stati..

“non correttamente formati , fin da piccoli ,nelle loro coscienze”

( altro figlio “verace” ..Lorenzo don)

ma avverto… che il tempo delle salutari ..”esperienze ” di male … è esaurito..

come lo è … anche “il  Termine-Tempo -Pazienza- divino..

e verranno sradicate..

nel contempo..

ci tocca poi..sentire dire..e sopportare ..

da un Razionale che stimo ( Piergiorgio Odifreddi..intervista di  Augias) o dagli atei..

che i “cristiani” sono  “cretienne” cretini…

non..in senso dispregiativo..ben inteso..

ma nel senso “vero” DEL TERMINE..UN FRANCESISMO..

almeno questa è cultura..

 ma Piergiorgio..dovrebbe ” capire” od almeno ..”asserire”

 che “questo”.. mi riferisco…all’ “originario insegnamento”….  

è si..l’insegnamento .. semplice ….

di uno “sconosciuto” Rabbi-maestro della Palestina..

ma che al tempo stesso è..

” il più ..Ragionevole..Consiglio,,che un Dio-Logos_Semplice Padre…

abbia potuto consigliare ” alla Tutta Sua Umanità..”

“Sperimentate tutti..voi tutti..cari figlioli..(sostanzialmente questo..l’insegnamento)..

serenamente…e facendo..mi raccomando.!!  …anche un pò di esperienze personali….

il  Bene ed il Male..”

“alla fine vi renderete conto ..di tasca propria…che quanto vi ho detto..

da buon padre..rincoglionito ..

era il meglio che vi potessi consigliare”..

Fa bene ..l’amico Razionale..

a MALE_DIRE..( tra virgolette) la “cosidetta chiesa cristiana”..

ma..dare del “sempliciotto”..

 a coloro che …salano….

e saleranno…

 e renderanno soddisfacente..

in un ottica semplicemente..naturale..

(anche grazie  al  contributo” razionale-spirituale”di tutti)

 ( e non sto scherzando)

 l’Umanita..riconducendola ..dagli albori..

da quando iniziò il  suo cammino…

 di esperienza del bene e del male..

ad una migliore… di come lo fu in principio..

a me pare ,un “discorsetto” ugualmente ..sempliciotto…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: