Archivio per la categoria ‘fatwa

Il corpo umano..cervello ed organi..è un insieme..unico..   Leave a comment


 

Il corpo umano..cervello ed organi..è un insieme..unico..

con ciò..intendo dire..che tutti gli organi..e le parti..sono collegate al cervello.

Ma ..la riflessione importante..è..che..se..non si usano..tutte le parti..dell’organismo..

(dita..mani..piedi..gambe..sesso..il secondo chakra.. ( sono 7..i sacra ..nel corpo.e sono i punti energetici..cioè..di passaggio..dell’energia vitale del corpo,) allora succede.. che..di conseguenza..l’energia vitale non passa..

la conseguenza..è..che il cervello..non funziona la massimo..praticamente..diminuiscono..

le nostre capacità mentali.

Le religioni..che altro non sono..che istituzioni di potere..hanno sempre conosciuto..questi principi.

Da ciò..proviene..il comando  di non vivere..naturalmente..la nostra naturale umanita corporea.

Infatti..sia l’Ebraismo..che l’Islamismo..hanno vietato..la naturale..comprensibile..masturbazione . Siamo stati fatti..esseri corporei..sessuati..ed ad una certa età..inizia..la nostra vita ferile;

per gli uomini..il segno..sono..le prime..pollulazioni notturne.. per le donne..l’inizio è..la mestruazione.

Se..ad un essere..umano..si impedisce..la sua normale attività..riproduttiva..ciò..comporta ..di conseguenza..un blocco mentale..il cervello non funziona..correttamente.

Ridotto..ad un puledro..chiuso in un recinto..nell’inizio..della sua età fertile..e imossibilitato..concretamente..a viverla..viene..per effetto conseguenze..ridotto..ad una obbedienza forzata..a riconoscere..il potere..del suo “padrone”..e poi..la sua mmente..vacilla..in elucubrazioni mentali.. considerate..dai “padroni”..tendenze..religiose.

 

 

Risultati immagini per cavalla puledro chiusa in un recinto salta..lo steccato

 

https://lisigianni.wordpress.com/

 

ripreso..da l Blog  “ESSERE”..un..blog..penetrante..i reconditi meandri..del comportamento ..umano

 

“Leccaculo scambista”, personaggio diabolico che entra in scena nel momento in cui nello stesso ambito lavorativo c’è un altro leccaculo di livello alto. Ed è allora che si instaura una sorta di patto di non belligeranza tra i due contendenti che si riassume in un ““Tu dici in giro che io sono bravo ed io faccio altrettanto con te”. Vanno dal capo in due, dopo aver studiato quello da dire e non risparmiano di fare l’uno il testimone dell’altro  per dare maggior  credito  agli scenari apocalittici che raccontano. Nell’abbigliarsi  e nello zuccherare il caffè del capo, non si risparmiano in colpi bassi e attentati.

Sorvolando  sul leccaculo collodiano, lungimirante e altre tipologie, viene semplice dire che l’adulazione, nella nostra società rappresenta una strumento agevolato per acquisire privilegi e favori. Infatti,  personalizzare la leccata a seconda del destinatario, scoprendone i punti deboli: figli, intelligenza, bellezza, professione, casa, squadra di calcio, hobbies e cazzi& mazzi è quanto di più proficuo si possa fare in un ambito lavorativo . Già, perché ricevere complimenti e sentirsi circondati dal consenso spudoratamente falso, piace sempre di  più poiché è notorio che  la verità fa male e l’adulazione è sempre più vincente ed appagante. Peccato che nel nostro mondo non funzioni la stessa regola del mondo animale, in cui  il “puledro ruffiano” non trascorre una  buona esistenza, anzi ha una  vita triste e meschina.

Infatti, al cavallo ruffiano  vengono recisi i dotti deferenti, cioè gli viene praticata una vasectomia per renderlo sterile. L’intervento  non preclude l’ erezione, quindi, in ogni caso,  permetterà al nostro puledro  comunque il sollazzo sessuale. Le  cavalle, che hanno un brevissimo periodo di calore nel quale sono feconde e accettano il maschio, in quei giorni  sono particolarmente irascibili poiché  tendono ad  aggredire con sonori calci delle zampe posteriori, le palle ed il petto  dei  maschi troppo avventati . Ecco, durante questo periodo “nervoso”, si ricorre al  cosiddetto, sfigatissimo, puledro ruffiano, che viene introdotto nel recinto assieme alla cavalla in calore a prendersi  la fase acuta di calci e morsi. Questo per evitare  che la cavalla possa  calciare e ferire seriamente uno  stallone costosissimo. Comunque,  la battaglia puo’ durare anche qualche giorno e,  quando l’allevatore  si accorge  che la cavalla si è  “sfogata” fisicamente  e, stimolata,  sta  per “accettare ” il maschio, tira  via il  puledro mazziato e fa entrare  dentro il fortunato   stallone ” per la monta. Fine delle trasmissioni per il “cavallo ruffiano”.

Insomma, un cavallo che fa il lavoro sporco per conto dello stallone che, al momento culminante ed agognato,  con un erezione alla Siffredi viene allontanato ed isolato miseramente con il suo carico di frustrazione e….non solo.

Ecco, sarebbe equo e giusto che nella nostra società, i  leccaculi o i ruffiani, assaggiassero, per una sola volta,  l’intensità di quei calci alle palle e nel momento di una promozione o di un avanzamento, venissero, miseramente, “tirati via”.

 

Risultati immagini per cavalla puledro chiusa in un recinto salta..lo steccato

(mammifero..in cattività..nel periodo..della eccitazione )

Pubblicato 6 settembre 2016 da sorriso47 in adultera, adultere..., adulterio, Afganistan, Afghanistan, Iran, Iraq, Nigeria (in un terzo delle sue regioni), Pakistan, Sudan ed Emirati Arabi(sharia)., amore.., anima e corpo, animus, AVVENTO DEL REGNO DI DIO, bellezza, cambiamento, catene religiose, compassion, compassione, compassione.., conoscenza, conoscenza di se stessi, contemplazione, CORANO, corpo umano, corporeità umana, Coscienza Collettiva, coscienza originaria, creazione, cristianesimo, cuore di dio.., deismo primitivo, Dio, Diritti, dogma, dogmatismo, dogmi, donna, dottrina sessuale, educazione, educazione sessuale, ENERGIA DEBOLE, eros, erotismo, esegesi, essere, etica sessuale, Farisei, fatwa, femmina, femminicidio, femminismo islamico, femministe, fratellanza, gay, gendre, genere, Gesù, Gesù Cristo, Gesù Cristo..frasi celebri, giustizia, God Father, God Mother, Gospel, gruppo femminista Femen.., il principio..era il Verbo, il Regno..., Il Verbo, Illuminazione..appassionata la spiritualità..del..Tantra.., inferno, inganno globale, Inquisizione, Kundalini, l'uomo è..eterno.., la bellezza..salverà..il mondo, la Grande Unione, la Natura è la mia religione, la nostra terra, la terra è il mio santuario, lapidazione.., le persone vengono nella tua vita..per..una ragione, Leggi e diritto, lesbian, lesbica, lesbiche, LETTURE CONSIGLIATE, liberazione culturale, liberazione sessuale, libertà, love, Malattia (corea) di Huntington, manipolazione masse, manipolazione mediatica, manipulación mediática, Maometto, Media e tecnologia, mente interiore, mente razionale, menzogna, messianesimo, mistificazione, morale, Nag Hammadi, naked, naturismo, nude, nudismo, omosessualità, omosessualità femminile, omosessualità maschile, omosexual, omosexuality, onan, onanismo, pace, Parola, Parola incarnata, Parola storica, parole segrete di Gesù, pensatori, perdono, Peter Pan, piacere, poveri, poveri in spirito, principio femminile, principio maschile, prostitute, prostituzione, psichiatri, psicologi, psicologia, psicoterapia, pubblicani, Putin, puttane, regno di dio, Religione, Religioni, riflessioni, sadismo, salute, salute benessere, sciamano, scienza, Scuola, segni, sensi, sensibilità, sensibilità naturale, sensualità, sesso, sesso umano, sessualità, sessualità femminile, sessualità sacra, sessualità sacralizzata, sessualità umana, sex, sexual love, sexualidad, sexuality, sharia, sharia, la legge coranica..., Signore tu mi scruti..e mi conosci, società, Società e costume, Solidarietà, soul, soul and body, Spirito cosmico, spiritualità, spiritualità laica, spiritualità razionale, spiritualità tantra, spose bambine,, Tantra, tantrismo, teologia, terra, the beauty..and tenderless..of human..eros..love, theology, trans, transessualità, trasgender, truth, Tutto è Uno, tutto non succede per caso, umanesimo, umanità, un altro mondo, Universe, Universo, uomo, uomo donna, VANGELO, vangelo di Tommaso, Verità, violenza domestica, violenza sessuale, violenza sulle donne, vita, women's wriths, Wright, Yoga, yoni, yony

Taggato con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Amina e le altre. A seno nudo contro la sharia…   Leave a comment


 

http://www.panorama.it/news/esteri/amina-e-le-altre-a-seno-nudo-contro-la-sharia/

 

 

Risultati immagini per sharia donna adultera

 

 

 

Risultati immagini per amina tyler

 

 

 

Risultati immagini per amina tyler

 

 

 

 

Risultati immagini per amina tyler

Amina Tyler ha 19 anni e rischia la morte per una foto in topless pubblicata su Facebook. AttivistaFemen in Tunisia, la ragazza si è mostrata a seno nudo sul social network, con delle frasi disegnate sul suo corpo. Immediata la fatwa del predicatore wahabita Almi Adel, a capo della commissione per la promozione della virtù e della repressione del vizio. Secondo l’imam, Amina meriterebbe una punizione esemplare: la morte per lapidazione.

Al momento Amina risulta scomparsa. Le sue compagne del gruppo femminista Femen la cercano da giorni, ma senza successo. Provocatorie le sue frasi: “il mio corpo appartiene a me e non rappresenta l’onore di nessuno”, sostiene l’attivista. Un concetto che per una donna che vive in un Paese islamico può portare a estreme conseguenze. Se va bene se la cava con 100 frustate, altrimenti la aspetta una morte orribile. Sepolta fino alla testa e colpita da pietreche la uccidono.

E’ la pena che scontano le adultere e le donne “immorali” nei Paesi che seguono i precetti della sharia, la legge coranica. Al momento al mondo ce ne sono sette: Afghanistan, Iran, Iraq, Nigeria (in un terzo delle sue regioni), Pakistan, Sudan ed Emirati Arabi.

Il Paese più attivo per le lapidazioni è l’Iran, dove l’ultima uccisione risale al 2010. Ultimamente è stato il caso della giovane Sakineh ad accendere i riflettori sul paese degli Ayatollah. La mobilitazione della comunità mondiale per evitare la lapidazione della ragazza le ha salvato la vita, ma molte altre donne sono in attesa di giudizio nelle prigioni iraniane.

In Nigeria è ancora appesa a un filo la vita di Amina Lawal, la donna condannata per adulterio dopo aver avuto un figlio al di fuori del matrimonio, e che rischia di subire la pena capitale alla fine del processo di terzo grado.

Negli altri Stati solitamente le donne adultere (quelle nel mirino delle pietre dei lapidatori) riescono a vincere il processo in appello, sostenute dalle campagne internazionali delle organizzazioni per i diritti umani. Ma, se i tribunali sembrano mettersi una mano sulla coscienza in molti casi, ve ne sono altrettanti in cui è la “giustizia” locale ad avere la meglio.

Spesso le adultere vengono lapidate nei villaggi di appartenenza. I loro nomi rimangono sconosciuti. Decine e decine di donne perdono la vita per una barbarie perpetrata dai loro stessi famigliari. Il caso di Amina Tyler è solo uno dei tanti. Se le foto fossero state scattate in Tunisia, la ragazza rischierebbe due anni di carcere e circa 490 euro di multa.

Ma la legge non potrebbe garantirle l’incolumità e la fatwa lanciata dall’imam wahabita potrebbe essere seguita da qualche zelante discepolo dei precetti coranici duri e puri. Per questo Amina è scomparsa e non dà traccia di sé e per questo le Femen hanno organizzato per oggi, 4 aprile,  il Amina Lawal , una giornata internazionale in difesa di Amina e di tutte quelle donne che rischiano la lapidazione.

Più di 100mila persone hanno firmato una petizione per chiedere di punire l’imam che ha minacciato di morte Amina e oggi in molte città del mondo, a Berlino, Bonn, Brema, Bruxelles, Francoforte, Goteborg, Kiev, Londra, Malmo, Milano, Montreal, Parigi, Rio de Janeiro, San Francisco, Stoccolma, Vancouver, Varsavia e tante altre, migliaia di persone scenderanno in piazza per chiedere libertà per le donne islamiche e per testimoniare solidarietà ad Amina.

A seno nudo, attraverso Twitter e Facebook, con lettere di protesta al governo tunisino, le donne del mondo chiedono che vengano rispettati i loro diritti di base. Il primo, quello della libertà di espressione, anche nei Paesi che hanno scelto di mettersi il velo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: