Archivio per la categoria ‘naked

Il corpo umano..cervello ed organi..è un insieme..unico..   Leave a comment


 

Il corpo umano..cervello ed organi..è un insieme..unico..

con ciò..intendo dire..che tutti gli organi..e le parti..sono collegate al cervello.

Ma ..la riflessione importante..è..che..se..non si usano..tutte le parti..dell’organismo..

(dita..mani..piedi..gambe..sesso..il secondo chakra.. ( sono 7..i sacra ..nel corpo.e sono i punti energetici..cioè..di passaggio..dell’energia vitale del corpo,) allora succede.. che..di conseguenza..l’energia vitale non passa..

la conseguenza..è..che il cervello..non funziona la massimo..praticamente..diminuiscono..

le nostre capacità mentali.

Le religioni..che altro non sono..che istituzioni di potere..hanno sempre conosciuto..questi principi.

Da ciò..proviene..il comando  di non vivere..naturalmente..la nostra naturale umanita corporea.

Infatti..sia l’Ebraismo..che l’Islamismo..hanno vietato..la naturale..comprensibile..masturbazione . Siamo stati fatti..esseri corporei..sessuati..ed ad una certa età..inizia..la nostra vita ferile;

per gli uomini..il segno..sono..le prime..pollulazioni notturne.. per le donne..l’inizio è..la mestruazione.

Se..ad un essere..umano..si impedisce..la sua normale attività..riproduttiva..ciò..comporta ..di conseguenza..un blocco mentale..il cervello non funziona..correttamente.

Ridotto..ad un puledro..chiuso in un recinto..nell’inizio..della sua età fertile..e imossibilitato..concretamente..a viverla..viene..per effetto conseguenze..ridotto..ad una obbedienza forzata..a riconoscere..il potere..del suo “padrone”..e poi..la sua mmente..vacilla..in elucubrazioni mentali.. considerate..dai “padroni”..tendenze..religiose.

 

 

Risultati immagini per cavalla puledro chiusa in un recinto salta..lo steccato

 

https://lisigianni.wordpress.com/

 

ripreso..da l Blog  “ESSERE”..un..blog..penetrante..i reconditi meandri..del comportamento ..umano

 

“Leccaculo scambista”, personaggio diabolico che entra in scena nel momento in cui nello stesso ambito lavorativo c’è un altro leccaculo di livello alto. Ed è allora che si instaura una sorta di patto di non belligeranza tra i due contendenti che si riassume in un ““Tu dici in giro che io sono bravo ed io faccio altrettanto con te”. Vanno dal capo in due, dopo aver studiato quello da dire e non risparmiano di fare l’uno il testimone dell’altro  per dare maggior  credito  agli scenari apocalittici che raccontano. Nell’abbigliarsi  e nello zuccherare il caffè del capo, non si risparmiano in colpi bassi e attentati.

Sorvolando  sul leccaculo collodiano, lungimirante e altre tipologie, viene semplice dire che l’adulazione, nella nostra società rappresenta una strumento agevolato per acquisire privilegi e favori. Infatti,  personalizzare la leccata a seconda del destinatario, scoprendone i punti deboli: figli, intelligenza, bellezza, professione, casa, squadra di calcio, hobbies e cazzi& mazzi è quanto di più proficuo si possa fare in un ambito lavorativo . Già, perché ricevere complimenti e sentirsi circondati dal consenso spudoratamente falso, piace sempre di  più poiché è notorio che  la verità fa male e l’adulazione è sempre più vincente ed appagante. Peccato che nel nostro mondo non funzioni la stessa regola del mondo animale, in cui  il “puledro ruffiano” non trascorre una  buona esistenza, anzi ha una  vita triste e meschina.

Infatti, al cavallo ruffiano  vengono recisi i dotti deferenti, cioè gli viene praticata una vasectomia per renderlo sterile. L’intervento  non preclude l’ erezione, quindi, in ogni caso,  permetterà al nostro puledro  comunque il sollazzo sessuale. Le  cavalle, che hanno un brevissimo periodo di calore nel quale sono feconde e accettano il maschio, in quei giorni  sono particolarmente irascibili poiché  tendono ad  aggredire con sonori calci delle zampe posteriori, le palle ed il petto  dei  maschi troppo avventati . Ecco, durante questo periodo “nervoso”, si ricorre al  cosiddetto, sfigatissimo, puledro ruffiano, che viene introdotto nel recinto assieme alla cavalla in calore a prendersi  la fase acuta di calci e morsi. Questo per evitare  che la cavalla possa  calciare e ferire seriamente uno  stallone costosissimo. Comunque,  la battaglia puo’ durare anche qualche giorno e,  quando l’allevatore  si accorge  che la cavalla si è  “sfogata” fisicamente  e, stimolata,  sta  per “accettare ” il maschio, tira  via il  puledro mazziato e fa entrare  dentro il fortunato   stallone ” per la monta. Fine delle trasmissioni per il “cavallo ruffiano”.

Insomma, un cavallo che fa il lavoro sporco per conto dello stallone che, al momento culminante ed agognato,  con un erezione alla Siffredi viene allontanato ed isolato miseramente con il suo carico di frustrazione e….non solo.

Ecco, sarebbe equo e giusto che nella nostra società, i  leccaculi o i ruffiani, assaggiassero, per una sola volta,  l’intensità di quei calci alle palle e nel momento di una promozione o di un avanzamento, venissero, miseramente, “tirati via”.

 

Risultati immagini per cavalla puledro chiusa in un recinto salta..lo steccato

(mammifero..in cattività..nel periodo..della eccitazione )

Annunci

Pubblicato 6 settembre 2016 da sorriso47 in adultera, adultere..., adulterio, Afganistan, Afghanistan, Iran, Iraq, Nigeria (in un terzo delle sue regioni), Pakistan, Sudan ed Emirati Arabi(sharia)., amore.., anima e corpo, animus, AVVENTO DEL REGNO DI DIO, bellezza, cambiamento, catene religiose, compassion, compassione, compassione.., conoscenza, conoscenza di se stessi, contemplazione, CORANO, corpo umano, corporeità umana, Coscienza Collettiva, coscienza originaria, creazione, cristianesimo, cuore di dio.., deismo primitivo, Dio, Diritti, dogma, dogmatismo, dogmi, donna, dottrina sessuale, educazione, educazione sessuale, ENERGIA DEBOLE, eros, erotismo, esegesi, essere, etica sessuale, Farisei, fatwa, femmina, femminicidio, femminismo islamico, femministe, fratellanza, gay, gendre, genere, Gesù, Gesù Cristo, Gesù Cristo..frasi celebri, giustizia, God Father, God Mother, Gospel, gruppo femminista Femen.., il principio..era il Verbo, il Regno..., Il Verbo, Illuminazione..appassionata la spiritualità..del..Tantra.., inferno, inganno globale, Inquisizione, Kundalini, l'uomo è..eterno.., la bellezza..salverà..il mondo, la Grande Unione, la Natura è la mia religione, la nostra terra, la terra è il mio santuario, lapidazione.., le persone vengono nella tua vita..per..una ragione, Leggi e diritto, lesbian, lesbica, lesbiche, LETTURE CONSIGLIATE, liberazione culturale, liberazione sessuale, libertà, love, Malattia (corea) di Huntington, manipolazione masse, manipolazione mediatica, manipulación mediática, Maometto, Media e tecnologia, mente interiore, mente razionale, menzogna, messianesimo, mistificazione, morale, Nag Hammadi, naked, naturismo, nude, nudismo, omosessualità, omosessualità femminile, omosessualità maschile, omosexual, omosexuality, onan, onanismo, pace, Parola, Parola incarnata, Parola storica, parole segrete di Gesù, pensatori, perdono, Peter Pan, piacere, poveri, poveri in spirito, principio femminile, principio maschile, prostitute, prostituzione, psichiatri, psicologi, psicologia, psicoterapia, pubblicani, Putin, puttane, regno di dio, Religione, Religioni, riflessioni, sadismo, salute, salute benessere, sciamano, scienza, Scuola, segni, sensi, sensibilità, sensibilità naturale, sensualità, sesso, sesso umano, sessualità, sessualità femminile, sessualità sacra, sessualità sacralizzata, sessualità umana, sex, sexual love, sexualidad, sexuality, sharia, sharia, la legge coranica..., Signore tu mi scruti..e mi conosci, società, Società e costume, Solidarietà, soul, soul and body, Spirito cosmico, spiritualità, spiritualità laica, spiritualità razionale, spiritualità tantra, spose bambine,, Tantra, tantrismo, teologia, terra, the beauty..and tenderless..of human..eros..love, theology, trans, transessualità, trasgender, truth, Tutto è Uno, tutto non succede per caso, umanesimo, umanità, un altro mondo, Universe, Universo, uomo, uomo donna, VANGELO, vangelo di Tommaso, Verità, violenza domestica, violenza sessuale, violenza sulle donne, vita, women's wriths, Wright, Yoga, yoni, yony

Taggato con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Nudist People (the free energy of the Man   Leave a comment


 

Nelle riflessioni di Isadora Duncan, “Lettere dalla danza”, la grande ballerina e coreografa scriveva: “L’essere umano, giunto al termine della civilizzazione, dovrà tornare alla nudità: non alla nudità inconsapevole del selvaggio, ma a quella conscia e riconosciuta dell’umanità matura, il cui corpo sarà l’espressione armonica della sua vita spirituale”.

Consigli e benefici sul nudismo vissuto come esperienza familiare

 

 

 

Avete un passato da nudisti che non riuscite a conciliare con il vostro status di neo-genitori? La vostra prole è piccola, curiosa ed invadente e non sapete come fargli capire che mamma e papà amano prendere il sole nudi? Molte più famiglie di quante crediate vivono questo dilemma, ma la strada della rinuncia al nudismo non è l’unica via percorribile.

Educare i nostri figli ad un diverso concetto di nudità è possibile; l’obiettivo è quello di insegnargli ad apprezzare la meraviglia di un corpo nudo in quanto tale, al netto di qualsiasi significato sessuale e nonostante l’immagine sociale del nudo sia sempre più legata al sesso.

COME FARE?

1 – Stare nudi in casa

Per non compromettere nè alterare il normale senso del pudore dei nostri figli, dobbiamo fare in modo che il corpo nudo non venga visto come qualcosa di straordinario. Svolgere nudi o semi nudi le incombenze casalinghe, evitare di nascondersi mentre ci svestiamo, fare il bagno insieme nei primi anni di vita, sono tutte attività che aiuteranno il bambino a familiarizzare con la nudità.

2 – Essere genitori complici

Nel percorso educativo del bambino è fondamentale che i genitori si trovino sulla stessa lunghezza d’onda; il disagio o la reticenza di una delle due parti potrebbero compromettere un equilibrio già di per sè delicato. Occorre mostrarsi sempre convinti della propria scelta naturista e saperla motivare, rispondendo sinceramente e senza remore alle inevitabili domande che la nostra prole ci rivolgerà.
L’essenziale sarà rispettare i tempi e i modi dei nostri figli. Se nei primi anni di vita sarà molto facile convincerli a stare nudi insieme a noi ed in mezzo agli altri, crescendo potrebbero sviluppare delle resistenze, sia perchè parte di una minoranza sociale, sia perchè i cambiamenti incontrollabili del proprio corpo potrebbero imbarazzarli. Non obiettate; una volta raggiunta una certa autonomia di pensiero, i nostri figli saranno liberi di scegliere se abbracciare o meno la filosofia naturista.

 

3 – Amare i propri difetti

Il naturismo presuppone l’accettazione totale del proprio corpo, difetti compresi. E’ essenziale trasmettere alla prole l’idea che la bellezza di una persona si compone di tanti piccoli fattori e che i difetti possono essere trasformati in punti di forza, in quanto indice della nostra unicità. Dovremo insegnare ai nostri figli a non avere mai vergogna del proprio corpo; piuttosto dovranno imparare ad amarlo, sentirlo e curarlo, senza però esserne ossessionati.

4 – Controllare le proprie pulsioni sessuali

Sebbene il richiamo della carne possa risultare irresistibile, i genitori naturisti dovranno mantenere, anche in casa, un comportamento irreprensibile. In prossimità della prole sono da evitare sguardi insistenti, palpeggiamenti, accenni di autoerotismo e erezioni improvvise.
La nudità di per sè non è erotica, l’eccitazione sessuale è uno stato che dipende dalla nostra mente più che dall’abito che indossiamo: questo è il messaggio che dovremo essere in grado di trasmettere ai nostri figli. Che subito dopo dovranno imparare a dominare la comprensibile tendenza al voyeurismo e convincersi del fatto che, pur non essendo esseri asessuati, siamo in grado di gestire la nostra e la altrui nudità.

PERCHÈ FARLO?

 

1 – I bambini cresciuti a stretto contatto con la nudità parentale arrivano a percepire il corpo umano e ad intendere le differenze uomo-donna come un dato di fatto, un fattore naturale non necessariamente legato alle esigenze della carne e alla libera sessualità dell’individuo. Questo si concretizza in un migliore controllo emotivo e nello sviluppo di una sessualità più serena. Nei Paesi in cui il naturismo è più diffuso, si ha un minore tasso di gravidanze indesiderate ed aborti in età adolescenziale.

2 – Il naturismo giova alla salute, soprattutto se praticato sin dall’infanzia. L’esposizione integrale al sole favorisce il metabolismo della vitamina D, indispensabile per lo sviluppo osseo, e la vita nuda rinforza il sistema immunitario. Oltre ai benefici fisici, è dimostrato che vivere naturista fa bene all’umore ed aiuta a combattere ansia e depressione.

3 – I bambini naturisti mostrano, crescendo, di accettare il proprio corpo meglio dei coetanei. Sono inoltre più propensi ad accettare i cambiamenti dell’età, a tollerare i difetti fisici e hanno una minore tendenza a giudicare l’altro in relazione al suo aspetto.

4 – Il bambino naturista non è spaventato dalla diversità e sarà quasi certamente un adulto comprensivo e tollerante; tra i naturisti infatti, la pecentuale di omofobi è pressochè irrilevante.
Iniziare i nostri figli alla pratica del naturismo significa anche metterli in guardia da eventuali pericoli; parliamo di pedofilia e della possibilità di ricevere avances, proposte o attenzioni poco gradite da parte di un adulto. Il bambino dovrà imparare a riconoscere un certo tipo di segnali e dovrà sentirsi libero di poterne parlare con la propria famiglia. Si tratta di casi estremamente rari, ma purtroppo occorre considerare anche questa possibilità e regolarsi di conseguenza.

Vi forniamo ora l’elenco delle principali associazioni naturiste italiane, cui potrete rivolgervi in caso di dubbi, perplessità, o semplicemente per reperire informazioni dettagliate sui luoghi più indicati per i neofiti e per i piccoli ospiti:

FENAIT
UNI – Unione Naturisti Italiani
ANITA
CO.NA.IT. – Confederazione Naturista Italiana
Associazione Naturista Alto Adige
ANEI – Associazione Naturista Ecologista Italiana

ANER – Associazione Naturista Emiliano Romagnola
ANAB – Associazione Naturista Abruzzese
SN – Associazione Sicilia Naturista
Assonatura

 

 

 

 

 

Pubblicato 12 giugno 2016 da sorriso47 in anima e corpo, naked, Natura, naturismo, nude, nudismo, spiritualità

Taggato con , , ,

Le madri..e il nudismo..Las madres hacen ensayo desnudas con los niños para mostrar la verdadera mujer   Leave a comment


Los cuerpos de las mujeres que adornan las revistas para mujeres son muy diferentes de las mujeres reales. Difícilmente en una revista se ve a la mujer real, con sus contornos naturales. Se pliega en el estómago, la celulitis, las estrías están ocultos, por último, están “hechas-up ‘con las computadoras que dejan modelos delgadas incluso programas más magras.

Estaba pensando en esta verdadera mujer que cuida de los hijos, lo que genera, y dejar de amamantar a un bebé que se hizo una sesión de fotos a principios de septiembre en una cascada en la ciudad de Nova Lima, en el Gran Belo Horizonte (MG). La idea era la doula y fotógrafo Kalu Brum que hizo un llamamiento a un grupo de Facebook y se sorprendió porque muchas madres inmediatamente interesado.
“Fue muy hermoso ver el coraje y los entrega, ” Kalu dice de la prueba que se tituló” La madre naturaleza ”. “Mujer hermosa de la verdad tiene sus marcas, los nuevos tatuajes de fase. Las mujeres con senos reales, diferente, la lactancia o se incorporarán a un bebé. Cuando una mujer ve la belleza de una mujer de verdad se siente cómodo en lo que eres ”, dijo el fotógrafo.

Kalu cuenta de que en la liberación de las fotos en las redes sociales ha recibido muchos correos electrónicos de mujeres que se reconocen en el ensayo. “Ellos dijeron que antes del juicio vio la belleza de ser quienes son, ”, dice.

Ella dice que el juicio se celebró de una manera muy natural para esas nueve mujeres y siete niños. “Se quitaron la ropa y se establecieron en las rocas. No conducir la prueba. Fue entonces cuando me di cuenta que era el único con la ropa y luego tomé la mía también.

Las mujeres eran tan cómoda que era indescriptible al ver tanta armonía. Creo que las fotos muestran que, ”, dice.Una doula dice que va a hacer otra prueba en octubre y otra en noviembre. Este último, dice el fotógrafo, estará con mujeres mayores de 40 años. “La prueba está abierta a mujeres embarazadas y mujeres con niños. La atención se centra en la relación madre-hijo ”.

kalu3

kalu4

kalu5

kalu6

kalu7

Los beneficios psicológicos de la desnudez

El nudismo podría reducir el estrés y elevar la aceptación personal. Aunque no siempre es bien visto, expertos explican las ventajas. Hay quienes dicen que amar el cuerpo es amarse a sí mismo. En ese sentido, estar desnudo frente a otras personas sería amarse aún más.

Un artículo publicado en el diario El País de España asegura que el nudismo genera hasta 205 efectos beneficiosos sobre nuestra salud física, psicológica, social y sexual.

Entre ellos la desnudez promovería beneficios psicológicos como una mayor autoestima sobre nuestro cuerpo, reafirmaría la identidad y reduciría el estrés y, en lo social, favorecería la superación de ciertos cánones de belleza establecidos socialmente que condicionan nuestra vida. El miedo a la desnudez muchas veces es miedo a no encajar en estos moldes.

En este sentido, dejar a un lado los complejos propios sobre los distintos prototipos del cuerpo evitaría en cierta medida enfermedades como la anorexia y la bulimia, que en parte nacen de inseguridades. “Si desde pequeños nos enseñan a ver la desnudez como algo normal, aprendemos que hay diferentes tipos de cuerpos y que eso es natural. Pero, en vez de eso, oímos que estar desnudo es malo, y si nos pillan sin ropa nos dicen: ‘¡Vístete!”, dice Ismael Rodrigo, presidente de la Federación Española de Naturismo (FEN) al diario El País de España.

“Inicialmente, muchos se atreven por curiosidad. Y una vez que lo prueban, la mayoría decide no ponerse vestido de baño nunca más, –agregó el especialista–. Lo que atrae a la gente es esa sensación de libertad, de sentir el agua y el aire en todo tu cuerpo, estar en comunión con la naturaleza”.

“Lo que hay que hacer es normalizar este debate, pensar que estar desnudo es completamente natural”, dice Rodrigo. Claro que, a veces, ciertos ejemplos te dejan con la boca abierta en pleno siglo XXI: “En Hotmail te cierran la cuenta de correo sin previo aviso si mandas fotos de desnudos, lo cual es una violación clara de la privacidad de tu correspondencia. Le ha pasado a varios de nuestros socios”.

Como señala Nacho Meneses en el artículo del diario español, “practicar el nudismo suele ser señal de una mayor conciencia ecológica y de respeto al medio ambiente”. Si bien en la definición del nudismo y el naturismo se incluye un respeto por la naturaleza, casi todos los grupos que se autodefinen como nudistas simplemente tratan de expresar en libertad su derecho a estar desnudos. Para ellos la prohibición moral de esta práctica nace de problemas psico-emocionales, entre los que se encuentran una baja autoestima y una imagen personal negativa.

Según los estudios del sociólogo norteamericano William Hartman, el 89% de los nudistas no sólo practican esta actividad en la playa, sino que también andan por su casa desprovistos de cualquier tipo de ropa que cubra su cuerpo.

Pero no todos ven la desnudez con los mismos ojos. En la mayoría de países mostrar el cuerpo públicamente tal y como es, sin adornos, es una ofensa y es motivo de detención y sanciones por parte de las autoridades. En el arte la línea entre la ofensa y la estética a veces es fina.

La moral y la religión son responsables de buena parte la censura y la condena a la desnudez (el caso de los musulmanes refleja uno de los extremos). Por solo nombrar un caso emblemático, la escultura del ‘David’ de Miguel Ángel fue censurada cuando se exhibió en una plaza pública. La gente no toleró que en una obra de arte, por más meticulosa que fuera, se viera un pene.

La historia de la desnudez es larga, profunda y polémica. Lo cierto es que hasta el día de hoy en gran parte del mundo el tema ha sido inexplorado y sigue siendo tabú. Probablemente la liberación nazca de demitificar estas costumbres.

Los beneficios no solo existen ante las demás personas, según algunos estudios también se pueden experimentar de una manera más íntima. Denise Knowles, terapeuta sexual, comenta que “dormir desnudo es una buena estrategia para las personas que no aprueban su imagen”. Además, según la experta, al dormir desnudo con alguien se incrementan los niveles de oxitocina –conocida como la hormona del amor– y aumentan considerablemente los deseos de practicar sexo.

Pubblicato 14 ottobre 2015 da sorriso47 in anima e corpo, naked, naturismo, nude, nudismo

Taggato con , , , ,

The beauty of female genitalia.. and the grace of Naked Yoga ( la grazia dello Yoga nudo)   Leave a comment


C’è una bellezza nel corpo umano..che fà veramente pensare che il Creatore dell’Universo si sia perfezionato con la creazione di ogni creatura …per arrivare in ultimo a concepire la Forma dell’essere umano nudo.. Se poi..si osserva l’apparato genitale esterno femminile..si avverte che è talmente bello esteriormente..da ricordare un Fiore…e l’ape è il sesso maschile..

quale veritiera cultura..o religione ..può considerare la visualizzazione del sesso umano..come pornografia?

vagina fiore 3

 

rosa rossa

orchidee-in-casa_NG1

 

 

iris

woman's genitalia

 

vagina fiore 9

sandra (2)

 

delicatezza

(touch with delicacy)

Se apriamo il dizionario della lingua italiana e cerchiamo la parola “vagina”, leggiamo che deriva dal latino e che il suo significato originario è “fodero, guaina”, insomma, dove viene riposta la spada!

Spesso, il termine vagina viene utilizzato impropriamente per indicare sia i genitali esterni che quelli interni, non senza confusione nel capire quali siano i distretti anatomici, la loro collocazione e i loro nomi.

La vagina è il canale interno che mette in comunicazione i genitali esterni con l’utero.

La connotazione simbolica, energetica, emozionale che si collega alla parola vagina è quella, appunto, di un fodero dove riporre la spada, che può benissimo essere paragonata al membro maschile. La vagina è dunque la guaina dove riporre il pene.

Siamo sicure che un’entità così sacra, così speciale, così importante possa esser ridotta a contenitore del maschile e basta?

Le parole sono importanti.
Cerchiamo di darle più importanza, più rilievo.
Nella lingua sanscrita esiste una parola, dal suono musicale e armonico, che indica sia la vulva che la vagina nella loro unità imprescindibile, che restituisce dignità, sacralità, importanza:  è la Yoni

“Il termine yoni, un termine sanscrito, designa sia la vulva, l’aspetto visibile, che si mostra, del centro sessuale nella donna, sia il suo corrispondente interno, intimo e nascosto, il complesso mondo che abita il ventre femminile.

Dal momento che il sanscrito è una lingua sacra, in esso ad ogni suono, ad ogni vibrazione, corrisponde un’energia prima. Dalla combinazione dei suoni, e delle corrispondenti energie, sgorga la manifestazione concreta.

Yoni si scrive in devanagari (il sanscrito scritto) “yoin”, anche se si pronuncia “yoni”, ed è composto da:
y = il principio animatore, il cuore, il vero sé, l’unione
o = preservazione, luminosità
i = amore, desiderio, coscienza; brillare, pervadere.
n = loto, maternità, ciclo mestruale, nudità, vuoto, perla.”

La Yoni è legata alla Dea, alla sua Porta Sacra, da dove la Vita e la Morte passano tra i Mondi, da dove sgorgano fluidi carichi di energia, il punto di contatto col Divino, è la via di accesso al piacere, all’estasi.

vulva 3

E’ il triangolo sacro che ritroviamo in migliaia di rappresentazioni che la storia ci ha lasciato, dai dipinti nelle caverne alle statuette.

La Yoni richiama l’immagine di un fiore.
In hawaiiano il fiore si chiama Pua e si usa questo termine per indicare la Yoni.
Il fiore di Loto in sanscrito si chiama Padma, che significa anche Yoni.

Nelle tradizioni più antiche, la Yoni era venerata come vero e proprio oggetto di culto, dotato di potenza trasformativa, di accoglienza, di piacere, fecondativa, oracolare, protettiva, trascendentale.

vulva

E’ il principio femminile che si unisce in armonia con quello maschile, chiamato in sanscrito Lingam, il fallo.

 

la Grazia di un corpo femminile nudo..in movimento..come avviene nella pratica del Naked Yoga  è armoniosa..

se praticata nella bellezza della Creazione..diventa la Perla rara..che completa lo Stupore dell’Universo..

nude meditation

yoga 6

yoga 5

Yoga time. Young nude woman sitting on stone against nature background

Yoga time. Young nude woman sitting on stone against nature background

yoga 4

yoga 3

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: