Archivio per la categoria ‘Sport

Tifoso ferito, intervento ok. Arrestato ultrà della Roma. La polizia: "Ha provocato e poi sparato"La madre .”lo perdono”..”ma cosa sono queste cose!! siamo fratelli d’Italia”   Leave a comment


Tifoso ferito, intervento ok. Arrestato ultrà della Roma. La polizia: “Ha provocato e poi sparato”

Tifoso ferito, intervento ok. Arrestato ultrà della Roma. La polizia: "Ha provocato e poi sparato"

Secondo la ricostruzione degli inquirenti, fondata su testimonianze e su un video, Daniele De Santis ha agito da solo: avrebbe provocato un gruppo di tifosi del Napoli e davanti alla loro reazione violenta ha estratto la pistola e fatto fuoco. Nel 2004 fu tra i capi ultrà coinvolti nel ‘blocco’ del derby. La madre di Ciro Esposito: “Vivo per miracolo. Perdono l’aggressore”

ROMA – È stato arrestato stamattina dalla polizia con l’accusa di tentato omicidio. Daniele De Santis, 48 anni, ultrà della Roma, conosciutissimo in curva Sud col soprannome di ‘Gastone’, è ritenuto il responsabile del ferimento a colpi di pistola di tre tifosi del Napoli, avvenuto ieri sera prima della finale di Coppa Italia allo stadio Olimpico. A motivare il provvedimento della magistratura sono state le indagini della polizia, basate su immagini e testimonianze univoche raccolte tra passanti e coinvolti nello scontro: tutto, secondo gli investigatori, inchioda De Santis.
La ricostruzione dei fatti. Nel corso della conferenza stampa, i responsabili della Questura hanno precisato che le accuse per De Santis sono di tentato omicidio, rissa e porto abusivo di armi: “Dalle immagini registrate e dalle testimonianze univoche di passanti e tifosi, risulta che l’unico a sparare e a lanciare bombe carta è stato De Santis”, ha detto Diego Parente, dirigente della Digos che insieme al questore Massimo Maria Mazza e al colonnello Salvatore Longo ha incontrato i giornalisti. La dinamica, ha aggiunto, “è tanto semplice quanto folle”: “De Santis è uscito dal circolo ricreativo di Tor di Quinto nel quale lavora, il Ciak – ha spiegato Parente – e si è diretto verso i tifosi del Napoli insultandoli e lanciando fumogeni. E’ stato un vero e proprio atto di sfida, ha fatto tutto da solo. Quando i tifosi, alcune decine, anche armati di spranghe e bastoni, lo hanno inseguito lungo la strada che conduce al circolo, De Santis è scivolato e vistosi a mal partito ha sparato”.

La battaglia. “Adesso vi ammazzo tutti”, avrebbe urlato De Santis mentre faceva fuoco. Quattro i colpi sparati dalla sua 7,65, che al quinto si è inceppata. “La pistola gli è caduta – ha proseguito Parente – ed è stato aggredito, riportando diverse fratture. E’ dopo la sparatoria, non prima, che si è creata una situazione di fortissima tensione, con gli amici dei feriti che, sconvolti per l’accaduto, lamentavano la scarsa tempestività dei soccorsi. Ed è in questi momenti che ultrà e forze dell’ordine sono venuti a contatto. Ma sulla scena non si sono mai materializzati ultrà romanisti e laziali”. Tre tifosi del Napoli sono stati colpiti dai proiettili. Uno di loro, Ciro Esposito, 31 anni, in maniera gravissima. La pistola è stata ritrovata nei pressi del teatro dello scontro, nascosta dietro un vaso.

“Aiuto, mi hanno sparato in petto”. “Siamo arrivati nel parcheggio e ci siamo incamminati verso l’Olimpico. Appena siamo usciti dal parcheggio siamo stati assaltati dai fumogeni e bombe carta”, ha raccontato un testimone oculare a Sky. “A un certo punto abbiamo sentito degli spari e abbiamo visto Ciro che si accasciava a terra. Gridava ‘aiuto mi hanno sparato in petto’. Ci hanno assalito, erano incappucciati o con caschi e passamontagna, ci hanno caricati e poi sono scappati”. Poi il soccorso all’amico Ciro: “Ci ha raccontato che uno gli aveva detto ‘fermo che ti sparo’. Noi ci siamo salvati perché lui cadendo si è sparato da solo nella gamba ed è stato assaltato e aggredito. Ciro è stato lì in terra agonizzante minimo un’ora eppure l’ambulanza stava all’Olimpico”.
I precedenti. De Santis è titolare di una licenza commerciale per un chiosco che gestisce nei pressi del Ciak, un circolo frequentato in passato da giovani di estrema destra. Tempo fa il circolo fu chiuso perché legato ad attività neofasciste, ma poi è stato riaperto e non risulta che ora ci siano legami tra De Santis e il circolo. L’ultrà ha precedenti di polizia e fu tra i capi della curva giallorossa che bloccarono il derby nel 2004. Al processo per quei fatti tutti gli accusati se la cavarono con la prescrizione. Alla Digos, inoltre, risulta che De Santis da anni non frequenti più lo stadio anche dopo essere stato destinatario di un Daspo. Al vaglio della polizia sono le posizioni di tutte le persone coinvolte nello scontro: anche i feriti sarebbero sottoposti a fermo con l’accusa di rissa.

Tifoso ferito, intervento ok. “L’intervento è concluso. I medici ci hanno detto che è andato benissimo. Ovviamente Ciro torna in rianimazione”. Lo ha annunciato in serata Antonella Leardi, la madre del giovane tifoso del Napoli ferito ieri, Ciro Esposito, che resta comunque in condizioni gravi. Il giovane, 31 anni, che lavora in un autolavaggio nel quartiere napoletano di Scampia, è ricoverato in rianimazione al Policlinico Gemelli, lo stesso ospedale in cui si trova, con diverse fratture, l’uomo che gli ha sparato. Il proiettile che lo ha colpito ha trapassato un polmone e si è fermato alla colonna vertebrale. “E’ un miracolo”, ha detto uno zio del giovane, dopo l’intervento chirurgico.

 

La madre: “Perdono”. “Ciro è vigile, l’ho visto, ha annuito anche con la testa all’intervento. A breve lo operano. Ci hanno detto che è un intervento molto rischioso di circa otto ore. Sono in ansia peggio di prima”, aveva detto il padre del giovane, Giovanni Esposito, prima dell’operazione. Fonti mediche dicono che “saranno determinanti le prossime 24 ore”. Antonella Leardi, la mamma di Ciro Esposito, non si dà pace: “Io come mamma voglio dire innanzitutto che per nessun motivo si deve usare la violenza perché mio figlio ama la vita, ama lo sport e non è andato lì per essere ucciso. Non doveva succedere, è una follia”. “Non ho parole, perché per me è una mostruosità quella che ha fatto”, ha detto la Leardi, riferendosi all’aggressore del figlio, “io nel mio cuore già l’ho perdonato ma non riesco a capire quello che ha fatto. Forse sono sbagliata ma io non lo odio. Siamo fratelli d’Italia, che sono queste cose?”.

Altri arresti e feriti.
Nella serata di ieri, anche un tifoso napoletano di 33 anni è stato arrestato con l’accusa di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il giovane è stato sanzionato con un Daspo per cinque anni. Altri due supporter partenopei sono stati denunciati rispettivamente per resistenza a pubblico ufficiale e possesso di petardi, entrambi sono stati sanzionati anche con Daspo. Nel complesso sono cinque gli agenti delle forze dell’ordine e due gli steward rimasti lievemente feriti ieri durante l’afflusso di tifosi allo stadio Olimpico, nel tentativo di impedire che le opposte tifoserie venissero a contatto.

Tifosi viola ..ultrà napoletani..a Roma (Coppa Italia 1–3) 2014   Leave a comment


VIDEOSHOCK FIORENTINA NAPOLI

https://www.youtube.com/watch?v=IJ5_t-k4JAk

 

Pubblicato in data 05/mag/2014

trasferta a Roma per la finale di coppa italia.assalto al pulman da parte dei tifosi napoletani.

MARCO TASSINI  Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=IJ5_t-k4JAk

coppa italia fiorentina Napoli

l’episodio più grave— Secondo le prime ricostruzioni due tifosi del Napoli erano in auto e sono stati accerchiati nella zona di Tor di Quinto da un gruppo di ultrà dall’accento romani: i due sono scesi dalla vettura e sono stati aggrediti vicino a un vivaio. Sarebbe stato il titolare, o comunque una persona che lavora nell’esercizio commerciale, ad aver sparato (in una dinamica ancora da chiarire) e a subire successivamente il pestaggio ad opera dei tifosi presenti che l’avrebbero ferito alla testa. La pistola sarebbe stata ritrovata nella zona della sparatoria e l’uomo.

Uno dei due uomini feriti (Alfonso Esposito) è stato colpito alla mano destra ed è ricoverato al Santo Spirito, l’altro (Ciro Esposito, 30 anni) è stato colpito al petto, ed è stato ricoverato prima a Villa San Pietro e poi trasferito al Gemelli dov’è stato operato nella notte: la pallottola, sparata da distanza ravvicinata, gli si è conficcata nella spina dorsale. Ora è in rianimazione, ha perso molto sangue e le sue condizioni restano gravi. Entrambi sono di Secondigliano, quartiere alla periferia di Napoli. Una quarta persona di 31 anni (Gennaro Fioretti di Mugnano), ferita da colpo di arma da fuoco a braccio e polso, è ricoverata al Santo Spirito. "Al momento – è la nota della questura – il triplice ferimento non sembra essere collegato agli scontri tra tifosi, ma avrebbe cause occasionali".

prime ricostruzioni — Secondo una prima ricostruzione della questura il ferimento non sarebbe «collegato a scontri tra tifosi, ma avrebbe cause occasionali». Ma con il passar del tempo si è concretizzata la pista della lite tra ultrà che è poi drammaticamente degenerata. In particolare, secondo una delle versioni che si stanno verificando, alcuni tifosi partenopei si sarebbero avvicinati a un’area verde – dove c’è il «Ciak», un ex locale – vicino allo stadio Olimpico. Qui avrebbero riconosciuto un ultrà della Roma da alcuni tatuaggi e lo avrebbero prima offeso, poi aggredito. L’uomo avrebbe quindi sparato. Al vaglio della polizia c’è però anche un’altra versione, quella secondo cui l’ultrà della Roma avrebbe prima esploso i colpi di arma da fuoco e poi sarebbe stato colpito dai tifosi napoletani, che avrebbero reagito picchiandolo. Quindi un’ultima ipotesi: un ultrà della Roma sarebbe stato accerchiato e picchiato e un’altro sarebbe intervenuto sparando, forse per difenderlo. L’ultrà è stato interrogato a lungo nell’ospedale dove è ricoverato e per lui, a notte, veniva dato per imminente un provvedimento di fermo. Gli investigatori, infatti, ritengono di aver raccolto elementi sufficienti per indiziarlo del triplice ferimento. L’uomo non è sconosciuto alle forze di polizia. Fu infatti coinvolto, secondo quanto si è appreso, in una vicenda giudiziaria, poi prescritta, sulla sospensione del derby Lazio-Roma del 21 marzo 2004. La partita venne fermata in seguito alle pressanti richieste dei leader delle curve per le voci, poi rivelatesi infondate, della morte di un bambino investito da un’auto della polizia. L’ultrà avrebbe scavalcato, con altre persone, il recinto di gioco.

tensione— Sono complessivamente dieci le persone rimaste ferite negli scontri, compreso le tre colpite da arma da fuoco. Ci sono state cariche della polizia nella zona di Tor di Quinto, nei pressi dello stadio Olimpico: i tifosi della Fiorentina non avrebbero partecipato agli scontri nel pre-partita, mentre ci sarebbero infiltrati tifosi di Roma e Lazio, i primi accesi dalla rivalità con i napoletani, i secondi da quella con i viola. Nel pomeriggio, però, i sostenitori di Fiorentina e Napoli erano venuti a contatto in alcune aree di servizio. Almeno 3 tifosi partenopei che stavano per raggiungere la capitale sono rimasti feriti nel corso di alcuni tafferugli tra opposte tifoserie nell’area di servizio di Pongiano, in provincia di Rieti. Il pullman con i tifosi napoletani, secondo quanto accertato sarebbe stato aggredito da tifosi della Fiorentina. Al temine dei tafferugli tre tifosi del Napoli sono stati medicati dal 118. Scaramucce anche nell’area di servizio di Badia al Pino Ovest (Arezzo), lungo la corsia Sud dell’Autosole, la stessa in cui partì il colpo esploso dall’agente di polizia Luigi Spaccarotella che uccise il tifoso laziale Gabriele Sandri. Alcuni sostenitori viola sono stati avvicinati da supporter partenopei: ci sono state offese e minacce, ma niente di più, grazie anche all’intervento della polizia stradale di Arezzo. I tifosi del Napoli hanno ritirato alcuni striscioni in segno di solidarietà nei confronti delle persone rimaste ferite.

Gasport    il calcio per gli ultrà è occasione non di sport ma dio violenza

I show you that you can change your life.. Ti dimostro che puoi cambiare la tua vita..   Leave a comment


Loving Army. Ti invito a una rivoluzione del pensiero.

l’invito..

 Something about women. Qualcosa sulle donne.

super-fica-oca

Informazioni personali:

Sono talmente FICA che sono costretta a restare nell’anonimato.

Ho un Q.I. così ALTO (anche senza tacchi) che mi vergogno.

Sono così OCA che voglio bene a tutti.

(Sei la donna dei miei sogni…Andrea           

albert-einstein3

lavanda1



Inspirations: “ODIO I MALVAGI”.
Solo un modo di dire eh..

un po’ AMO tutti, perché solo l’amore DILUISCE i malvagi.

Ti dimostro che puoi cambiare la tua vita..

5 minuti al giorno. Una cosa piccola e potente per cambiare in meglio la tua vita

QUESTO VIDEO ED IL CANALE YOUTUBE DI SUPERFICAOCA..
SONO LA MIA SPERANZA..
E’ MIA INTENZIONE INIZIARE A METTERE IN PRATICA
TUTTI I CONSIGLI VALIDI..
CHE TROVO QUA’ E LA’..ON THE WEB..
UTILI ALLA MIA PERSONALE CRESCITA..spirituale  e fisica..

per il bene mio..ed il Bene di tutti..

mi sono spesso chiesto…animato da un’angoscia sempre più pressante..come riuscire a contrastare le azioni scellerate degli uomini di potere..le Lobbies del Denaro.. queste personalità sanno di essere ladri..omicidi e menzogneri fin dal Principio..usano il proprio denaro e quello “Pubblico”,guadagnato faticosamente dal “gregge di pecore” che si “sono comprati”..
questi esseri..capaci di uccidere anche i propri connazionali
(11 settembre2001..3000 americani)non si fanno scrupolo di usare gente indottrinata ed armata a puntino..le Forze dell’ordine..per la loro difesa ..fisica.
I popoli vanno in piazza ..in un tentativo non violento di esprimere i propri disappunti e si trovano “contro” i propri figli del popolo ..
condizionati mentalmente..e pronti ad ucciderli..
contro questi “poteri” non è possibile reagire con le stesse “armi”..
anche perchè ..le “loro” saranno sempre all’avanguardia..
ciò che dobbiamo fare..è ..prendere atto che siamo..microrganismi..
ma in tale Realtà..ci è Aperta la Via dello strumento più efficace che la Vita ci ha dato..e che loro non possono avere..
l’Unità del Pensiero..che Tutto..Può..

I miei amici ..Suyia ( ha impiegato solo tre settimane per imparare a “nuotare”).Certe persone..ci mettono una vita..   Leave a comment


suyia-orangoSuyia è un orango di 7 anni e Moksha Bybee è un’addestratrice 30enne che lavora al Myrtle Beach Safari in South Carolina.
Insieme formano un’insolita coppia: Suyia, a differenza di molti altri esemplari della sua specie,
ama immergersi nelle acque della piscina del parco naturale

Santaruina..purtroppo..è la dura verità..c’hà due palle cosi..e c’ha pure il pizzetto..peccato,,!!   Leave a comment


 

santaruina

 

Sapessi ..quanto mi dispiace per le”mancate ovaie”..la cruda realtà..c’hai anche il pizzetto!!!!
Penso utile esprimerti le convinzioni e le Conoscienze che ho acquisito in sessant’anni di vita vissuta..sono nato cattolico nel 1947..nelle chiese si adoperava ancora  l’ncensiere per purificare il popolo di dio ..prima di ascoltare le Letture.
Ero comunque affascinato dai Vangeli di Gesù..mi avevano insegnato che era il Dio vero..ci ho creduto sinceramente come ho creduto al Mio Padre che è nei Cieli..Da cattolico osservante..sessualmente sono stato meglio dei preti ( e non mi riferisco a quelli pedofili o con l’amante segreta) ..all’inizio della mia vita coniugale..sentii un giorno la voglia di farmi fare..un pompino..sapevo che non era tanto ortodosso..ma come si sà ..dagli stessi sacerdoti..la Carne è debole..basta confessarsi..
mia moglie ,5 anni più grande di me,ed essa stessa cattolica, non si rifiutò..

era infiermiera capo reparto a quei tempi, e di grande umanità ed altruismo; (ho ancora le lettere che le inviavano i pazienti ammalati.)

Andai a confessarmi..il prete..un amico ,forse 10 anni più di me..si informò per prima cosa..

su chi aveva avuto l’iniziativa..e poi mi disse ..Andrea.. non è bene che tu faccia tali cose.
Ritornai  a casa.. e dissi a mia moglie..queste cose non si possono fare..

durante questo mio matrimonio..non le ho più fatte.

Ho frequentato durante gli anni successivi..i migliori movimenti approvati dalla chiesa cattolica :

Focolarini di Chiara Lubich,Fratelli di Charles de Foucault,

personalmente  sono stato a Spello con mia moglie in carrozzella,affetta 2 anni dopo il matrimonio  da una malattia devastante..

la Corea Di Huntington ,50 % di rischio in famiglia di lei..a conoscere Fratel Carlo Carretto..

sotto consiglio di un sacerdote anziano che è stata la mia guida spirituale fin da giovane..

sono andato a conoscere i Pentecostali cattolici in alta Italia..nella speranza di un miracolo di guarigione..

come pure..un inverno ..sono stato con mia moglie ..a Lourdes..

non c’era quasi nessuno..bagno nell’acqua, preghiere nella Cattetrale..una sola volta sola…

provoco’ la mia ira cristiana.. un prelato..

che benediceva il Rosario ad una “ricca africana” ;

molestato dalle semi-parole che rompevano il Silenzio di quel Luogo di Preghiera.

.si rivolse a mia moglie..non ancora in carrozzella,,intimandole di smetterla.

Lo apostrofai come avrebbe fatto lo stesso gesù di fronte ad un Sacerdote del Tempio..” come ti permetti di redarguirla !!!! Questa è la sua Casa..non la tua!!!!!” se ne scuso’..solo, quasi,per non perdere tempo.

Sono rimasto nella Chiesa Istituzionale solo per il  merito di Kiko e Carmen,gli iniziatori del cammino neo-catecumenale..che proprio a Firenze..fù  proposto nella mia Parricchia  di S’Antonio a Rifredi..

Ne sono uscito,per motivi contingenti di famiglia 10 anni dopo..

per questo..conosco bene la Bibia..ma non ho nessun rimpianto..

è stata un’esperienza utile..ma non risolutiva per me…

Risolutiva è stata tutta la mia vita vissuta..

ho smesso …prima come “reale peccatore” di andare in chiesa..( non pretendevo come pretenderebbe il Segretario del Partito dell’Amore..di poter fare ANCHE la COMUNIONE..perchè ..gli manca tanto!!!! ( Berlusconi .. non io )

perchè avevo negli ultimi anni di vita di mia moglie..un’amante..

Ma ho sempre “Ricercato”..e..sono stato premiato.

Non solo ho conosciuto tante altre cose..ma sono arrivato a capire che..

la Religione cristiana,al Pari, delle altre Religioni..e della Massoneria..altro non è che ..
O..l’espressione  “romantica” dell’amore non VISSUTO ..
ma solo IDEALIZZATO dall’essere umano..

O il Sistema studiato dai Potenti delle Civiltà..
per Condizionare le MASSE..
In Sostanza la mia Convinzione è..

che Esiste la Casta dei Ricchi, ben attenti a non farsi portare via i soldi..
e la Casta dei Poveri..
che sono realmente beati..perchè ..hanno sofferto nella loro Vita..

” Beato colui che ha sofferto”  un loghion ,dai detti segreti di Joshua,(Gesù).
Lo posso dire..perchè ho sofferto ed ancora soffro..

la sofferenza apre spesso la  Via della Conoscenza..ovvero la Luce..la Capacità di  capire sia l’uomo.. sia  il Creato..
E’ la Via del vissuto non rifiutato di TUTTE le cose che accettiamo di vivere anche per il bene dell’altro che si presenta nella nostra Vita 
Giustamente,fino a convinzione diversa e possibile..
perchè l’uomo è UN ESSERE VIVENTE ed in ogni istante della sua vita NON E’ ..ciò che potrebbe ESSERE e ..magari ..diventerà.. 
( questo è il Pensiero di un grande psicologo ebreo, Erich Fromm, ma non venduto alle Lobbies..ed io ritengo che sia un Profeta di Dio)

…..penso che …il Dio..gesù dei Vangeli,Parola,Loghos del Padre
è Ugualmente al tempo stesso ..il Dio della Scienza..
perchè Tutto è stato creato per mezzo di Lui..questa è la Verità..
ed è talmente affascinante che Albert Einstain..
credeva… da Vero Credente …nel Disegno d’Intelligenza che si Svela nel Creato..

Bisogna stare sempre all’erta …ed educare..avvertire .. i propri simili..
che devono essere per noi..
come la Pupilla del nostro occhio..

a non farsi Fregare dalle tecniche di manipolazione..
dei Maestri e Persuasori Occulti..compresi molti Papi..
di ogni tempo..

Simili in tutto e per tutto… ai Sacerdoti del Tempio Ebraico..

ma lo spirito che li anima..
(pur essendo menzognero ed omicida fin dal principio,
cosi si legge dal Gesù dei Vangeli..
ma che  sicuramente Gesù non ha detto..
e che più verosimilmente ha detto una cosa più utile
” Maledetti i Farisei! Sono come un cane che dorme nella mangiatoia:
il cane non mangia e non fà mangiare il bestiame.” loghion 102
non è ..uno Spirito… Luciferino..sia nel Senso di spirito cattivo ..e  sopratutto di uno Spirito che vede la Luce..

quello che li anima..
è lo Spirito dell’Ignoranza e del Tornaconto Personale

Santaruina è una con le ovaie grosse cosi…   Leave a comment


Nel suo BLOG  “TRA CIELO E TERRA”  la di cui sopra..PUBBLICA UN ARTICO che merita di essere letto..come deve ,a mio avviso,essere letto l’altro articolo a cui fà riferimento a fine pagina..è una donna che scrive  su argomenti  di grande interesse ..in tal caso.. la sua ricerca è motivata dal desiderio di insegnare e svelare  alle persone che lo ignorano ..  quali siano i meccanismi e quali siano le le basi psicologiche dell”OCCULTISMO” da intendersi come mera scienza occulta ,nel senso di non conosciuta ,

usato dai gruppi di potere per ingannare le masse e renderle fin da bambini..niente altro che un gregge intento a brucare ,

Riporto alcuni passi dell’articolo “La Scienza della Persuasione” sicuro che susciterà il Vs. interresse.

“Nei casi delle caste inferiori, i gamma e i delta, questa formazione sarà anche finalizzata nel mantenere basso il quoziente intellettivo dei soggetti, dal momento che coloro che sono preposti allo svolgimento dei lavori più umili è bene che non si rendano conto della loro situazione, e non sviluppino alcun sentimento di invidia nei confronti delle classi privilegiate.Ivan Pavlov.

Nel romanzo, tra le altre cose, vengono descritti alcuni dei metodi con cui i bambini delta vengono condizionati affinché sviluppino determinate inclinazioni e delle particolari predilezioni.
Ad esempio, nei primi mesi di età, vengono posti di fronte a dei libri e a dei fiori, ed ogni volta che li toccano vengono investi da una scossa elettrica.
Il regime infatti ritiene  sconveniente che i bambini sviluppino interesse per la lettura, dal momento che l’ignoranza è essenziale per mantenere la popolazione sotto controllo; allo stesso modo viene osteggiato un eccessivo amore verso la natura, poiché i cittadini che amano trascorrere il loro tempo all’aria aperta non spendono e non stimolano l’economia.
Huxley, nell’immaginare il condizionamento violento per mezzo delle scosse elettriche, si rifà evidentemente ai celebri studi del dottor

Mi ricordo che una volta Bruno Vespa ebbe a dire ,a suo parere, che il mondo di Internet..è qualcosa di disgustoso..

a mio parere è l’unica Informazione possibile a dimensione mondiale..l’unica in cui poter apprendere pareri multiformi …da persone specializzare in materia..come da semplici individui..che ragionano con un  proprio cervello…un mondo in genere motivato da un sincero sentimento di condivisione delle proprie specifiche personalità  e capacità ..offerte come dono gratuito..gli uni per gli altri….per arricchirsi a vicenda .. e per aiutarsi a vicenda ..a rompere le catene con le quali ..molte forze occulte..lupi ..travestiti da pecore ..ci rendono schiavi consenzienti per tutta la vita.  

il piacere che ho chiesto a Dio..terra… terra..!!!!!!   1 comment


senti babbo (abba’) alla mia età ,lo sai bene..non posso morire sopra una donna…

fammi un piacere…Fammi morire..dalle risate..   (lo penso veramente)

Qualcuno potrebbe pensare …leggendo quello di cui sopra..che io sono ” uno de fora!!!!!”Non vi è dubbio..Ci tengo quindi  a precisare che c’ho anche un pò di cervello..

Mi  affascinamo le convinzioni politiche e religiose   di  Albert Einstain : Wikipedia

Einstein si considerò sempre un pacifista [13] e un umanista [14], e negli ultimi anni della sua vita, anche socialista e da molti venne considerato comunista. Descrivendo il Mahatma Gandhi, ….

Albert Einstein disse «Le future generazioni difficilmente potranno credere che qualcuno come lui sia stato sulla terra in carne e ossa».

«Gandhi, il più grande genio politico del nostro tempo, ci ha indicato la strada da percorrere. Egli ci ha mostrato di quali sacrifici l’uomo

sia capace una volta che abbia scoperto il cammino giusto».

«Dovremmo sforzarci di fare le cose allo stesso modo: non utilizzando la violenza per combattere per la nostra causa,

 ma non-partecipando a qualcosa che crediamo sia sbagliato»

Quando emigrò in America a causa delle leggi razziali..

“L’FBI raccolse un fascicolo di 1427 pagine sulla sua attività e raccomandò che gli fosse impedito di emigrare negli Stati Uniti secondo lo Alien Exclusion Act, aggiungendo che, insieme ad altri addebiti, Einstein credeva, consigliava, difendeva o insegnava una dottrina che, in senso legale, era stata ritenuta dai tribunali, in altri casi, «capace di permettere all’anarchia di progredire indisturbata» e che portava a «un governo solo di nome». Aggiunse anche che Einstein «era stato membro, sostenitore o affiliato a 34 movimenti comunisti tra il 1937 e il 1954» e che «inoltre lavorò come presidente onorario in tre organizzazioni comuniste»[15].

La religiosità di Einstein era molto complessa, certamente non di tipo comune e non definibile precisamente, e subì alcune variazioni nel corso degli anni. Benché di famiglia ebraica, Einstein non credeva negli aspetti strettamente religiosi dell’ebraismo ma considerava se stesso ebreo da un punto di vista culturale. Einstein fu socio onorario della Rationalist Press Association sin dal 1934.

« Fino a che punto è influenzato dalla cristianità? –

Da bambino ho ricevuto un’istruzione sia sul Talmud che sulla Bibbia.

Sono un ebreo, ma sono affascinato dalla figura luminosa del Nazareno».

«Ha mai letto il libro di Emil Ludwig su Gesù? – Il libro di Ludwig è superficiale.

Gesù è una figura troppo imponente per la penna di un fraseggiatore, per quanto capace.

Nessun uomo può disporre della cristianità con un bon mot ».

«Accetta il Gesù storico? – Senza dubbio!

Nessuno può leggere i Vangeli senza sentire la presenza attuale di Gesù.

La sua personalità pulsa a ogni parola.

Nessun mito può mai essere riempito di una tale vita. »

 Io non credo in un Dio personale e non l’ho mai negato, anzi, ho sempre espresso le mie convinzioni chiaramente. Se qualcosa in me può essere chiamato religioso è la mia sconfinata ammirazione per la struttura del mondo che la scienza ha fin qui potuto rivelare. »

« Una volta in risposta alla domanda: «Lei crede nel Dio di Spinoza?»,

Einstein rispose così: «Non posso rispondere con un semplice sì o no.

Io non sono ateo e non penso di potermi chiamare panteista.

Noi siamo nella situazione di un bambino piccolo che entra in una vasta biblioteca riempita di libri scritti in molte lingue diverse.

Il bambino sa che qualcuno deve aver scritto quei libri. Egli non conosce come.

Il bambino sospetta che debba esserci un ordine misterioso nella sistemazione di quei libri, ma non conosce quale sia.

Questo mi sembra essere il comportamento dell’essere umano più intelligente nei confronti di Dio.

Noi vediamo un universo meravigliosamente ordinato che rispetta leggi precise,

che possiamo però comprendere solo in modo oscuro.

I nostri limitati pensieri non possono afferrare la forza misteriosa che muove le costellazioni.

Mi affascina il panteismo di Spinoza, ma ammiro ben di più il suo contributo al pensiero moderno,

perché egli è il primo filosofo che tratta il corpo e l’anima come un’unità e non come due cose separate (Brian, Einstein a life, 1996, p. 127). »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: