Archivio per l'etichetta ‘bellezza

L’Italia..è una Repubblica..fondata.. sulla Bellezza..delle opere d’arte dei suoi artisti..di tutti i secoli.L’arte..e la bellezza dei suoi paesaggi.. le opere..architettoniche..sono patrimonio della Repubblica. Essa ha il compito..di tutelarle..come prevede..il Diritto internazionale..che tutela..le opere d’arte.   Leave a comment


 

L’Italia..è una Repubblica..fondata.. sulla Bellezza..delle opere d’arte..dei suoi artisti..di tutti i secoli.

L’arte e la bellezza dei suoi paesaggi..di tutte le sue opere..architettoniche..

è patrimonio della Repubblica.

Essa ha il compito..di tutelarle..come prevede..il Diritto internazionale..

che tutela..le opere d’arte…di tutto il mondo.

 

Michelangelo Pietà vaticana volto GesùCASTELLO  POOPI VERDE

 

 

(un’opera del pittore contemporaneo Clet Abraham)

Catalogo CLET_V5_ 1 jpeg 181 kbCatalogo CLET_V5_HI06 6 jpeg res 99Catalogo CLET_V5_HI07 7 jpeg res99Catalogo CLET_V5_HI08 8 jpeg 181 kb res 100Catalogo CLET_V5_HI09 9 jpeg 181 kbCatalogo CLET_V5_HI10 10 jpeg 181 kb res 100Catalogo CLET_V5_HI11 11 jpeg 181 kb res 100Catalogo CLET_V5_HI13 13 jpeg 181 kb  res 100Catalogo CLET_V5_HI12 12 jpeg 181 kb res 100Catalogo CLET_V5_HI15 15 jpeg 181 kb res 100Catalogo CLET_V5_HI14 14 jpeg 181 kb res 100Catalogo CLET_V5_HI17 17 jpeg 181 kbCatalogo CLET_V5_HI16 16 jpeg 181 res 100Catalogo CLET_V5_HI19 19 jpeg 181 kbCatalogo CLET_V5_HI18 18 jpeg 181 kbtoscana 3toscana 1toscana 2

Jpeg

Maria Maddalena

Jpeg

Maria Maddalena

LUIGI POPEO 5 PS VERDEBotticelli nascita venere_20130110_1919013198

 

L’elenganza dell’anima   Leave a comment


 

image

 

 

La vera eleganza non si compra in boutique, né si ordina su misura. Viene dal cuore e profuma di grazia, cortesia e discrezione.Viene dalla bocca con linguaggio pulito, in parole attente e prudenti. A volte è autoironica, a volte sa fare silenzio.Adorna le orecchie che sanno ascoltare pazienti. Si riconosce negli occhi, chiari specchi dell’anima.Arriva dai gesti, rispettosi, miti e composti. Modesta e solare, bella perché semplice.Esce dalle labbra allenate a sorridere, e magari anche a ridere, se il momento è opportuno.Cura con dignità l’abbigliamento, senza l’ostentazione e la volgarità del nostro tempo. dell’anima.

Pubblicato 15 luglio 2015 da sorriso47 in anima, bellezza, soul

Taggato con , ,

photographer of Nature Andrea Barghi (Aquila bianca)   Leave a comment


Andrea Barghi aquila 1

Andrea Barghi 2

Andrea Barghi 7

Anno di nascita: 10 aprile 1953
Breve descrizione
“I’m into nature and the seasons and blossoms and snow-flackes, and I’m not keen to follow the line that everyone else is following. I’m into Life” – Linda McCartney
Biografia
Nasce in Toscana il 10 Aprile 1953.
Il suo primo incontro con la fotografia avviene paradossalmente in modo casuale…
Sesso
Uomo
Interessi personali
– Arte, Natura, Pittura, Penisola Scandinava, Teatro;
Cinema, Musica: Nicola Barghi, Beatles, Paul McCartney, George Harriso… Altro…
E-mail
sarek@andreabarghi.com
Altri account
http://www.facebook.com/andreabarghi(Other Service)
Sito Web
http://www.andreabarghi.com

Andrea Barghi 6

Andrea Barghi 8

Andrea Barghi aurore boreali 4

Andrea Barghi aurore boreali 5

Andrea Barghi  aurora boreale

Andrea Barghi  aurore boreali 2

Andrea Barghi  LAPONIA

Andrea Barghi Lapponia

Andrea Barghi  abeti

Andrea Barghi  Lago Voulep Jervasjàvrre

Andrea Barghi  aquila

Andrea Barghi aquila 1

Il meraviglioso fenomeno delle Aurore boreali (Northern Ligths)   Leave a comment


La fonte di energia che genera il magico gioco di luci delle aurore boreali è stata probabilmente scoperta. A creare, infatti, questa meraviglia naturale sarebbe proprio il campo magnetico terrestre, in combinazione con le forti tempeste solari generate dal Sole. Lo sostiene il co-autore di un recente studio dell’Università della California, Vassilis Angelopoulos.

Le manifestazioni colorate di luci tipica dell’emisfero nord della Terra, più o meno all’altezza delle calotte polari del pianeta, sono in realtà tempeste cosmiche. Conoscere e possedere ulteriori informazioni sulle aurore boreali e tali tempeste potrebbe essere utile agli scienziati al fine di prevedere al meglio le interruzioni causate proprio da questi fenomeni, in grado di interferire con i sistemi di alimentazione di tutto il mondo. Questi ultimi, inoltre, potrebbero anche esporre gli astronauti a livelli potenzialmente pericolosi di radiazioni a causa delle loro repentine esplosioni.

Le particelle cariche, durante le tempeste solari, vengono scosse dal campo magnetico del nostro pianeta su base abbastanza regolare. Questo invio di particelle ad alta energia ha origine nella “coda magnetica” terrestre, una parte del campo magnetico del nostro pianeta che somiglia proprio ad una lunga coda. Le particelle, dunque, dopo essere state lanciate, fanno ritorno sulla Terra sotto forma di tempeste geomagnetiche. Tali particelle e il flusso di plasma proveniente dal vento solare a velocità estremamente alta possono raggiungere il milione di miglia all’ora, ovvero 1.6 milioni di chilometri orari.

I venti solari sono in grado di deformare il campo magnetico del nostro pianeta. Essi, infatti, in qualunque parte della Terra si affacci il Sole, ne comprimono il campo magnetico. Questa compressione è la responsabile della creazione della lunga coda magnetica della Terra alla quale si assiste sul lato notturno del nostro pianeta. Il campo magnetico terrestre, inoltre, acquisisce una porzione di tale energia e sarà proprio questa ad essere assorbita dalle tempeste, causando la vorticosa e colorata aurora boreale e autrale.

La Nasa monitora queste tempeste magnetiche e le aurore già da molto tempo. Soprattutto ultimamente, visto che se ne attendeva il picco per quest’anno. A tal fine, l’agenzia spaziale americana si avvale di cinque veicoli spaziali il cui compito è quello di misurare i campi elettrici e magnetici della Terra nonché i cambiamenti plasmatici. Due di questi veicoli sono THEMIS e ARTEMIS. Il primo misura il campo magnetico della Terra ed orbita attorno alla Luna. Il secondo, invece, rileva i flussi di energia di tali tempeste.

Curiosità. Era il 1859 quando si verificò il cosiddetto Evento Carrington. Si trattò di una grande tempesta solare che riuscì a spegnere le linee telegrafiche di tutto il mondo. Da lì la necessità, per gli scienziati, di studiare e prevedere simili eventi.

Federica Vitale

Seguici su Facebook, Twitter e Google+

A fine gennaio, anche per via dell’eruzione solare, il Circolo Polare Artico è diventato di mille colori. Chi c’era ha potuto osservare e ammirare uno degli spettacoli più belli che la natura, completamente gratis, ci offre: le aurore boreali Il fenomeno è dovuto all’interazione tra particelle emesse dal Sole, deviate dal campo magnetico terrestre, con le molecole di ossigeno e azoto presenti nella ionosfera, e si manifestano come raggi, archi, bande, cortine o fasci di luce diffusa fluttuanti, di aspetto e di luminosità variabili, rendendo il cielo di incredibili colori.
Il 24 Gennaio, in particolare, il Sole ha emesso una grande quantità di queste particelle – fenomeno noto come ‘tempesta solare’- e lo spettacolo è stato lungo e variopinto.

Fare l’amore con la vita (Hacer el amor con la vida) (Make love with life)   Leave a comment


        

IL PIACERE È SENTIRE, SENTIRE PROFONDAMENTE, SENZA AFFERRARE NULLA.
È LA MOTIVAZIONE, CIÒ CHE MUOVE LA VITA DI OGNI ESSERE E DI OGNI COSA.
IL PIACERE È L’ONDA CHE CI PERMETTE DI SURFARE IL MARE DELLA VITA.
IL PIACERE DI CUI PARLIAMO NON VUOLE L’ESCLUSIVA E NEANCHE IL POSSESSO: NON CONSISTE NELL’ACCUMULO, NÈ NEL CONSUMO BULIMICO DI OGGETTI, EMOZIONI, ESPERIENZE ESTREME, E NEANCHE NEL CONTROLLO DI PERSONE O SITUAZIONI.
È IL PIACERE DI TOCCARE, GUSTARE, ODORARE, ASCOLTARE E VEDERE, MA NON SOLO.
I CINQUE SENSI SONO SOLO ALCUNE DELLE FINESTRE DEL SENTIRE, ATTRAVERSO LE QUALI SPERIMENTIAMO IL MONDO, NOI STESSI E L’ALTRO.
UN PIACERE CHE NON TRATTIENE, CHE NON SI FISSA, CHE FLUISCE, NON CONDUCE ALLA DIPENDENZA.
LA LIBERAZIONE DEL PIACERE LIBERA NOI STESSI E GLI ALTRI.
IL PIACERE È LIBERTÀ, E VICEVERSA.
PER VIVERE INTENSAMENTE ABBIAMO BISOGNO DI RECUPERARE LA NOSTRA SENSIBILITÀ NATURALE.
SENSIBILITÀ È APERTURA, APERTURA A CIÒ CHE È, DENTRO E FUORI DI NOI, PERCEZIONE PROFONDA DEL CORPO E DELLE EMOZIONI.
UN SÍ SENZA RISERVE ALLA VITA.
SENSIBILITÀ È ACCETTAZIONE, È VULNERABILITÀ CHE DIVIENE FORZA.
SOLO QUANDO AVREMO LIBERATO IL PIACERE DAGLI SCHEMI CHE LO IMPRIGIONANO, E AVREMO RECUPERATO LA SENSIBILITÀ NATURALE, POTREMO VIVERE PIENAMENTE ED INTENSAMENTE LA SESSUALITÀ, CHE È VITA, APERTURA, SENTIRE PROFONDO.
FARE L’AMORE È LA DANZA DI DUE SENSIBILITÀ CHE NON VOGLIONO RAGGIUNGERE NULLA MA CHE SI APRONO AL PIACERE.
FARE L’AMORE È RECIPROCA ADORAZIONE, NON È CONTROLLO, NON È POSSESSO.
LA DIFFERENZA TRA FARE AMORE E FARE SESSO È NELLA COSCIENZA NON NELL’AFFETTO, L’AMORE È PRESENZA TOTALE.
IL PIACERE NON HA LIMITE.
FARE L’AMORE È UN’ESPERIENZA SENSORIALE CHE OLTREPASSA I 5 SENSI; NON È PENSARE, INTERPRETARE, IMMAGINARE.
OLTRE LE ASPETTATIVE, LE PAURE, GLI IDEALI, LA MANIERA CONCETTUALE O PSEUDO-SPIRITUALE DI INTENDERE LA SESSUALITÀ, ESISTE UN TERRITORIO SELVAGGIO E INNOCENTE DA ESPLORARE.
Tutti i diritti riservati – All rights reserved
©Axel Cipollini – AxelCipollini.com
Condividite pure ma sempre ponendo un link a farelamore.org – Grazie!  http://www.hacerelamor.org/

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: