Archivio per l'etichetta ‘love

TWIN SPIRIT ANIMA GEMELLA   Leave a comment


Nell’amore romantico, per anime gemelle si intendono due persone fra cui esiste una affinità spirituale e sentimentale talmente profonda da poter essere interpretata come segno che tali persone fossero predestinate ad amarsi. Nel linguaggio comune, lo stesso concetto viene comunemente espresso facendo riferimento alla metafora della “mezza mela”, per cui le due anime gemelle sono complementari come le due parti ottenute tagliando di netto una mela a metà. Il concetto di “anima gemella” è in genere associato all’implicazione che esista un solo partner amoroso predestinato per ciascuna persona, e quindi è affine e correlato a quello di vero amore.

Una delle immagini classiche associate all’idea di “anima gemella” è quella riportata nel Simposio di Platone, in cui viene riportato ed elaborato il mito greco degli ermafroditi. Secondo questo mito, all’origine dei tempi gli esseri umani non erano suddivisi per genere, e ciascuno di essi aveva quattro braccia, quattro gambe e due teste. Col tempo gli ermafroditi cominciarono ad essere insolenti nei confronti degli dei e questi, per punizione, li separarono in due parti con un fulmine, creando da ogni essere umano primordiale un uomo e una donna. Come conseguenza, ogni essere umano cerca di ritrovare la propria iniziale completezza cercando la propria metà perduta.

Secondo il mito però, gli esseri umani erano un coppia che poteva essere formata da due donne, due uomini o un uomo e una donna, quindi non era presente nessuna forma di omofobia. 

« Finalmente Zeus ebbe un’idea e disse: “Credo di aver trovato il modo perché gli uomini possano continuare ad esistere rinunciando però, una volta diventati più deboli, alle loro insolenze. Adesso li taglierò in due uno per uno, e così si indeboliranno e nel contempo, raddoppiando il loro numero, diventeranno più utili a noi »

Ecco qualche pista per snidare la tua anima gemella.

LittleAshes_Poster_Mech2

1. Avete l’impressione di conoscervi da sempre

Fin dal primo incontro senti che questa persona ha sempre fatto parte della tua vita quando invece prima non la conoscevi. Dopo 3 giorni vi capite senza parlare, avete gli stessi desideri, gli stessi valori e le stesse idee.

“Si incontra spesso questa situazione quando i temi astrali delle due persone sono simili (che non vuol dire necessariamente una data di nascita vicina). Siamo tutti legati a centinaia di altre persone ovunque nel mondo, semplicemente perché al momento della nascita avevamo degli allineamenti dei pianeti comuni”

2. Lo senti nel tuo profondo

52348-5210-viedadele

Non ti si consiglierà mai abbastanza di fidarti del tuo intuito. Anche se qualche volta ci siamo sbagliate, anche se qualche volta abbiamo creduto a torto che si trattava della persona giusta, l’anima gemella appare come un’evidenza. Non ci si pone più alcuna domanda, non ci si chiede più per ore e ore se richiamerà, che cosa pensa di te o se prova la stessa cosa. Una vocina, e questa volta è quella della saggezza, ti dice che hai fatto la buona scelta? Vai ad occhi chiusi!

3. Una relazione semplice e rassicurante

Tutte abbiamo conosciuto delle relazioni tumultuose. Appassionate, certo, ma non vivibili e soprattutto prima o poi finite. In effetti anche se certi pensano che l’amore, quello vero, esiste solo nel conflitto, nella realtà non c’è niente di più duraturo di un amore tranquillo. Questo non vuol dire che che non ci siano mai conflitti fra due “anime gemelle” ma cosa c’è di più piacevole della serenità in una coppia?Le anime gemelle sanno comunicare e non si pongono 1000 domande l’uno sull’altro.

4. Condividete dei valori profondi

Non avete probabilmente lo stesso percorso, la stessa educazione o lo stessso contesto sociale, ma non è un problema. Condividete le idee e i valori di base. Questi valori possono essere l’attaccamento alla famiglia, il bisogno di giustizia, la fedeltà (in amore e in amicizia) o il desiderio di indipendenza. In breve, condividete dei pilastri che fanno di voi la persona che siete, che ne siate coscienti o no.

5. Guardate nella stessa direzione

Nello stesso modo in cui avete dei valori in comune, avete gli stessi obiettivi nella vita. Come ti immagini fra 5, 10 o 30 anni? La tua anima gemella dovrebbe globalmente rispondere come te a questa domanda. Se ti immagini combattere in America del Sud, e che il tuo compagno si vede viaggiare in una monovolume con 3 bambini seduti dietro, avete un serio problema di coppia!

6. L’anima gemella ti rende più forte

97b96-4348-elenaundone

Durante il tuo (troppo lungo) periodo di celibato, ti sei sentita sola, svuotata, sfinita e stanca. Poi hai incontrato THE ONE e da quel giorno i tuoi capelli non sono mai stati cosi lucidi, il tuo corpo così sodo e slanciato: senti in te una forza e una gioia unica. È semplicemente la felicità che ti rende più bella e le persone che ti circondano te lo fanno notare.
L’anima gemella è una persona “specchio” che ti rinvia un’immagine di te molto positiva. Mentre prima pensavi di essere un merluzzoarenato sull’isola deserta dell’amore, ti senti ormai come una sirena che potrebbe far girar la testa a tutti gli uomini che incontra.

7. Riuscite a immaginarvi a due

Come i cantanti che escono l’album della maturità ogni anno, le tue relazioni amorose hanno sempre avuto un gusto di “credo che sia quello buono” che non dura e che si trasforma in fallimento cocente. L’anima gemella non è obbligatoriamente un colpo di fulmine, ma ti permette ogni giorno di proiettarti un po’ più nel tuo avvenire e nella costruzione di una coppia prima di tutto solida e sana.

8. I vostri segni astrali si accordano perfettamente (o no!)

In amore, esiste una nozione di base che è il tema astrale che può influenzare positivamente o negativamente la vostra relazione. Se dubiti ancora, avrai uno studio chiaro sulle vostre possibilità di riuscita a due. “Molti che vengono a consultarmi dimenticano che malgrado l’attrazione fisica o un’ intesa al primo contatto, non tutte le coppie sono fatte per durare, e questo a causa delle differenze di personalità spesso sconosciute” sottolinea l’astrologa. Allora non perdere tempo!

9. Impari ad amare i suoi difetti

Il suo lato brontolone e i calzini sporchi che sono dappertutto ti esasperano ma ti fanno sorridere, È un vero segno d’amore! L’anima gemella permette d’accettare delle cose che non avresti sopportato prima. Sei capace di chiudere gli occhi su delle cose che ti sembravano impossibili quando avevi immaginato il tuo principe azzurro. Nello stesso modo non hai bisogno di nascondere i tuoi difetti o quelle piccole cose di te che ti hanno sempre infastidito. Vi accettate mutualmente come siete!

10. Ti permette di realizzarti nella vita

Non devi credere che l’anima gemella sia una persona con cui ti devi chiudere e tagliare i ponti col resto del mondo, al contrario! Vivere con la propria anima gemella significa che si è capaci di avere dei momenti per sè, per le amiche o per le uscite da celibe senza che ciò ponga dei problemi nella coppia. È realizzandosi nella propria vita che si può serenamente costruire la coppia. “L’anima gemella non è una persona troppo gelosa perchè la fiducia deve essere forte nella coppia. Mote donne mi parlano di problemi di gelosia, o del fatto che ormai non fanno più niente fuori dalla coppia, questo può essere pericoloso e spesso porta a medio o lungo termine a l fallimento”

Pubblicato 8 agosto 2015 da sorriso47 in amore, anima, anima gemella, love, soul, twin spirit

Taggato con , , , , ,

L’omosessualità maschile e femminile.. non è “vizio”…ma amore…   Leave a comment


Canada, una preghiera contro l'omofobia: così le calciatrici spose

Dopo i Mondiali femminili di calcio giocati in casa, il portiere del Canada Erin McLeod ha coronato un grande sogno, quello di sposare la sua fidanzata, Ella Masar. Compagne nella vita, e di squadra nelle Houston Dash, le due calciatrici hanno pubblicato sui loro profili social le foto della cerimonia. Tanti i messaggi di sostegno e di gioia per la coppia, minati però anche da commenti omofobi che Ella Masar ha voluto mettere a tacere con un messaggio su Instagram. “Per tutte le congratulazioni, l’amore e il supporto, grazie – scrive l’atleta – Io ed Erin ci sentiamo fortunate per la quantità dei messaggi ricevuti. Anche per gli “altri” (i meno graditi, ndr), grazie. Grazie perché pregate per me e date forza alle mie preghiere, perché così come voi pregate, io faccio lo stesso. Padre Nostro, grazie per avermi permesso di incontrare la mia metà, per aver trovato qualcuno che rafforza la mia fede e mi permette di essere la persona che ho sempre sognato. Grazie per avermi insegnato ad amare davvero, amen”.

a cura di Eleonora Giovinazzo
13 luglio 2015

Massaggio della Yoni (Vagina) Yoni massage   Leave a comment


 

UNA TESTIMONIANZA VERA

“volevo raccontare al forum questa mia esperienza perchè stasera sono troppo contenta.. eccitata dall’aver finalmente fatto questa cosa che volevo fare da anni…era tanto tanto tempo che cercavo un massaggio Yoni autentico.. ma quante fregature… ne ho viste di ogni… gente che non sapeva farlo e si spacciava per esperto, semplici truffatori che avrebbero voluto massaggiarti sul tavolo della cucina… quando pensavo di dover andare in India per poterne provare uno vero, come per incanto ne salta fuori uno su Roma, un bell’annuncio, scritto bene… lo chiamo, e fin da subito mi dà l’impressione di uno che non parla a vanvera.. di milano, colto, fine.. ti parla del massaggio in un modo che ti fa capire subito che non stai perderndo tempo con un ciarlatano.. la sera lo raggiungo nel suo studio… un primo momento di imbarazzo, ma lui con la sua gentilezza e la signorilità dei suoi modi mi mette subito a suo agio.. un uomo piacente, sui 45, mani bellissime, raffinato.. appena mi mette le mani addosso vado in estasi… ogni uomo dovrebbe toccare così la sua donna.. e poi il massaggio Yoni.. wow ragazze… un orgasmo lunghissimo che levati… ma neanche se vai a letto con mister universo.. una fila di orgasmi uno dietro l’altro, mi sono sentita leggera.. non credevo.. veramente non credevo fosse possibile.. ora sono a casa e mi sento bene, bene come non sono mai stata in vita mia.. e tra l’altro (cosa che oggi non guasta perchè a me hanno anche abbassato lo stipendio riducendomi le ore) mi ha chiesto POCHISSIMO! … mmmmh… prossima settimana sto già pensando di tornarci .. quando ti abitui a certe cose

Yoni è il termine sanscrito per “vagina” ed ha il significato di “luogo-tempio sacro”.
Il massaggio che porta questo nome è una pratica di derivazione tantrica, che ha come filosofia basilare l’amore e il rispetto. L’amore viene reso in termini maschile e femminile perché è l’uomo a massaggiare la donna, provocando in lei uno stato di beatitudine, in cui l’orgasmo può essere una componente aggiuntiva oppure non verificarsi affatto.
Per l’uomo è la gioia e l’amore di donare alla propria compagna un momento di grande intimità.
Molto spesso questa pratica è utilizzata non solo come modo per rilassarsi e ritrovare in sé equilibrio e benessere psicofisico, ma anche per offrire un modo di guarigione da traumi o problemi di eccessiva frigidità.
Ci teniamo a ribadire che il massaggio tantrico, almeno per quanto ci riguarda, è pratica di valenza spirituale e non deve in nessun modo essere confusa o scambiata per una situazione ambigua.yony è il posto sacro di ogni donna e, come l’aria, l’acqua, la notte, il sonno ed il rilassamento, anche lo yoni richiede un lento e graduale approccio d’amore.
Pertanto il massaggio che gradualmente e con moltissima delicatezza va a coinvolgere i genitali della donna, ha come scopo un profondo rilassamento, un risveglio di sensazioni, il semplice ed intenso piacere di essere accarezzate con amore e dolcezza. Questo massaggio è basato sull’YIN fisiologico della donna.
YIN è la parte di ciascuno di noi che è lenta, calma e delicata.
Questo massaggio comincia col rituale e continua con carezze lievi sulla pelle, sul viso, i capelli ed il seno con l’uso di una piuma e delle dita.
Prosegue poi con un massaggio a base di olio di sesamo caldo su entrambi i lati del  corpo.
Deciderete la tecnica del massaggio Yoni prima e durante con chi lo esegue, ma per aumentare il piacere e la salute sessuale un’impostazione mentale ffilosofica e non corporale.
Col procedere del massaggio, la massaggiatrice o massaggiaotre aspetterà per vedere se lo yoni è aperto e ricettivo.
Potrebbe quindi continuare con carezze leggere al  ventre e nell’area sopra i genitali.
Il massaggio Yoni è un’esperienza salutare che normalmente trasmette una sensazione di rilassatezza, piacere e sicurezza.
Il Piacere, per una donna, non è soltanto piacere fisico, confinato al solo corpo, ma un insieme di ormoni, enzimi e stimolazioni nervose che si riflettono immensamente sulla sfera emotiva ed intellettiva, cioè sulla personalità.
Purtroppo non tutte le donne danno importanza al Piacere ritenendolo solo un momento legato al sesso non sapendo che invece è un perfetto regolatore della propria personalità e dell’umore ed un eccezionale antistress.
Tale diffidenza può portare a situazioni paradossali come gravi problemi sul lavoro, incompatibilita’ col partner, colpevolizzazione di figli, uso e abuso di psicofarmaci… tutte situazioni che si possono prevenire!
Se la stressante corsa alla carriera, la vita da single o il partner indifferente ti costringono a non usufruire dei benefici che un intenso piacere ti può dare e se desideri qualcosa che ti lasci “limpida” dal punto di vista psicologico, ora puoi avere tutto in modo molto elegante e particolareBenefici del Massaggio Yoni
1) Scomparsa di tensioni emozionali e stress.
2) Riduzione dei dolori mestruali .
3) Eliminazione di dolori durante rapporti sessual.i
4) Aumento della sensibilità delle parti intime .
5)Aumento della naturale lubrificazione quando eccitata.
6) Apertura a nuovi livelli di estasi del piacere.
7)Orgasmi più intensi e più facili da raggiungere.
8)Eliminazione di blocchi psichici ed emozionali relativi ad un cattivo rapporto col sesso.
Il Massaggio Yoni non ha l’obiettivo di raggiungere l’orgasmo, anche se spesso l’orgasmo è un piacevole effetto collaterale desiderato.
L’obiettivo base sarà sempre quello di  raggiungere uno stato di benessere e di piacere generale che renda serene, soddisfatte.
È anche utile per il donatore non aspettarsi nulla in cambio, ma semplicemente consentire a chi riceve il massaggio di godere il momento di relax.

 COME FARE IL MASSAGGIO YONI

Nel massaggio Yoni è importante innanzitutto la fiducia reciproca tra le due parti e la creazione di un ambiente rilassante e idoneo al massaggio che seguirà.
Luci soffuse, quindi, lettino comodo, asciugamani a disposizione, essenze profumate e soprattutto olio da massaggio.
Durante la fase di massaggio è meglio limitare al minimo la conversazione, per creare maggiore intimità con le proprie sensazioni.
La ragazza, nuda, si distende di schiena sul lettino, allargandole leggermente le gambe, con un cuscino sotto il capo e uno sotto la parte inferiore della schiena.
Iniziando con una lenta e regolare respirazione diaframmatica si cerca di rilassare il corpo e si comincia massaggiando le gambe, salendo sul ventre, il seno, le spalle, le braccia e il collo. Quando la ragazza è rilassata, si versa dell’olio nelle mani e nel pube della ragazza iniziando il massaggio nello Yoni.

massaggio della Yoni (+18)
Il massaggio in questa parte deve essere delicato ed iniziare dalle parti esterne della vagina, il monte di venere, le grandi labbra, senza fretta, con movimenti circolari e leggere pressioni, arrivando al clitoride, la parte più recettiva della vagina.
Questo va massaggiato con movimenti circolatori, in senso orario e anti-orario, preso poi fra pollice e indice.
La ragazza non deve ancora raggiungere l’orgasmo, il passo successivo infatti è inserire il dito medio della vostra mano destra all’interno della vagina (Yoni), tenendo il palmo rivolto verso l’alto.
Il dito medio deve muoversi molto dolcemente, con movimenti dall’alto verso il basso, esplorando la zona e variando pressione e velocità a seconda della reazione della ragazza.
Non ci sono limiti di tempo per questo massaggio, lo scopo è far rilassare il più possibile la partner.
Piegate verso l’alto e leggermente il dito medio (come a voler invitare qualcuno ad avvicinarsi) e andrete a toccare una parte spugnosa dello Yoni, appena sotto l’osso pubico.
Si tratta del punto “g”.
Continuate a stimolarlo anche con due dita (medio e indice), muovendole su e giù o con pressioni.
Con l’altra mano continuate a stimolare clitoride, massaggiare il seno o altre parti del corpo. La stimolazione del punto “g” deve essere delicata ma non come per il clitoride (è infatti meno sensibile).
Legate il movimento delle dita al vostro respiro, evitando così di stancarvi troppo la mano. Aumentate poi pressione ed intensità con il suo inturgidirsi, per poi rallentare ancora e viceversa.
Durante la stimolazione, la ragazza potrebbe sentire il bisogno di fare pipì, sensazione naturale e passeggera, bisogna lasciarsi andare e cercare di far si che il massaggio continui senza vergognarsi di nulla; oppure potrebbe piangere o ridere dal piacere, le sensazioni che provoca la stimolazione del punto “g” sono molto varie.
Ad ogni modo quella che si verifica di conseguenza è un’eiaculazione femminile, (squirting), dovuta alla fuoriuscita di liquido trasparente (non si tratta di pipì).
Anche dopo l’eiaculazione il massaggio può continuare e potrebbe anche verificarsi più di un orgasmo.

massaggio della yoni (donna-donna) +18

Una volta terminato il massaggio, ci si allontana dolcemente dallo Yoni permettendo alla ragazza di rilassarsi e godere intimamente dell’esperienza appena vissuta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: