Archivio per l'etichetta ‘naked female

Tutte nude in appogio alla blogger egiziana Alia Magda Elmahdy,   Leave a comment


 

Alia Magda Elmahdy

 

Unisciti al grido e spogliati. E’ l’invito rivolto alle donne di tutto il mondo dall’attivista per i diritti umani Maryam Namazie, iraniana che ha vissuto molti anni in India Ie adesso lavora a Londra. l Il risultato è un calendario di nudi femminili ‘rivoluzionari’ realizzato in solidarietà alla blogger egiziana Aliaa Magda Elmahdy, che lo scorso novembre ha pubblicare una sua foto nuda su Facebook e Twitter come «urlo contro una società di violenza, razzismo, sessismo, violenza sessuale e ipocrisia».
Dodici donne di ogni età e di diversi Paesi hanno scelto così di farsi ritrarre senza veli con un messaggio a favore dell’uguaglianza di genere e della lotta alla discriminazione: qualcosa che da noi ricorda il movimento femminista degli anni Sessanta e Settanta e che invece è drammaticamente di attualità in altri Paesi del mondo.
Mallorie Nasrallah, una fotografa ritratta nel calendario, spiega così la sua scelta: «E’ bello quando uno strumento di oppressione viene usato come un’affermazione di potere. La nudità, se celebrata, non ferisce nessuno. Quando è resa oggetto di vergogna e barbarie ferisce chiunque».
Ne è convinta anchel’ideatrice del progetto, Maryam Namazie, una donna con una lunga esperienza in difesa delle donne alle spalle, nei paesi islamici e non solo. Portavoce dell’associazione “Equal Rights Now”, Namazie lotta contro la discriminazione in Iran, in Inghilterra e negli Stati Uniti. «Dal momento che l’islamismo, come le altre religioni, è ossessionato dal corpo delle donne, che vuole vedere velato, legato, imbavagliato» scrive sul suo blog
freethoughtblogs.com/maryamnamazie, «la nudità può da sola rompere i tabù ed è un’importante forma di resistenza».
Il calendario è stato pubblicato in omaggio all’azione di Aliaa Magda Elmahdy, che era valsa alla ragazza notorietà sui media di tutto il mondo ma anche numerose minacce di morte, soprattutto nel suo Paese. «Ho sentito che le donne dovevano alzarsi in solidarietà ad Aliaa», spiega Sonya Barnett, la grafica canadese che ha disegnato il calendario. «Ci dev’essere voluto tantissimo coraggio per fare quello che lei ha fatto, e le conseguenze potranno essere dolorose. Ho pensato che avesse bisogno di sapere che ci sono moltissime altre donne come lei, che vogliono superare i limiti imposti per denunciare un oltraggio».
Sostegno all’idea è arrivato da tutto il mondo, tra cui da un gruppo di donne iraniane che hanno posato a seno nudo per un video (
guarda) «Il nostro corpo nudo è la nostra sfida al patriarcato, alla dittatura e alla violenza» ha detto sul calendario una delle ‘modelle’, Alena Magelat «Ispiriamo le persone intelligenti; i dittatori ne hanno invece solo orrore».
Potete vedere la preview completa del calendario a questo
link

alena Magelat Femen movement 1331630157220_2 Saskia

Scientist naked female (la Regina delle balene Beluga)   Leave a comment


Guardatevi questo articolo e fatene una traduzione con Google,ne vale la pena…

http://thequirkyglobe.blogspot.com/2011/06/naked-female-scientist-swims-with.html

Wednesday, June 15, 2011

Naked female scientist swims with Belugas in freezing Arctic

Princess of whales: How a naked female scientist tries to tame belugas in the freezing Arctic

By DAILY MAIL REPORTER

Last updated at 12:02 AM on 16th June 2011

 

Sfidando temperature sotto lo zero, ha gettato preoccupazione  – ed i suoi vestiti – al vento ..per domare due balene beluga in un esperimento unico e controverso

Natalia Avseenko, 36 anni, fu convinto a denudarsi poichè gli  esperti marini ritengono beluga non amano essere toccati da materiali artificiali come scafandri

Braving sub-zero temperatures, she has thrown caution — and her clothes — to the wind to tame two beluga whales in a unique and controversial experiment.

Natalia Avseenko, 36, was persuaded to strip naked as marine experts believe belugas do not like to be touched by artificial materials such as diving suits.

The skilled Russian diver took the plunge as the water temperature hit minus 1.5 degrees Centrigrade.

 

 

 

 

 

The beauty of nature: Like a scene from a classic pre-Raphaelite painting, naked Natalia Avseenko swims with beluga whales in the Arctic

 

 

The beauty of nature: Like a scene from a classic pre-Raphaelite painting, naked Natalia Avseenko swims with beluga whales in the Arctic

Belugas are famed for the way in which their faces are able to convey human

like expressions. Certainly Matrena and Nilma seemed to enjoy frolicking with Natalia.

The taming of the whales happened in the Murmansk Oblast region in the far north-west of Russia at the shore of the White Sea near the Arctic Circle branch of the Utrish Dophinarium.

 

Breathtaking: the scientist uses yoga techniques to hold her breath for up to ten minutes at a time ask she frolics with the whales, Nilma and Matrena

 

Come on in, the water's lovely: The whales wait for Natalia to take the plunge, but the sub-zero waters are enough to kill most people within five minutes

 

Rare space: Natalia's encounters with the whales take place in an area of sea which is enclosed to stop whales and dolphins getting out

 

Attraction: There are around 100,000 belugas in the wild but they are also in sea life parks and aquariums around the world

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: